Confermato cyber attacco contro sistema di controllo del traffico aereo

Confermato cyber attacco contro sistema di controllo del traffico aereo

Fonti anonime vicine al governo svedese e alla NATO puntano il dito contro la Russia: sarebbe responsabile dell'interruzione al servizio di controllo del traffico aereo verificatesi a novembre.

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Sicurezza
 

Diverse fonti negli ultimi due giorni confermano che le interruzioni al servizio di controllo del traffico aereo svedese, verificatesi tra il 4 e il 9 novembre, sono state causate da attacchi informatici sostenuti da gruppi altamente qualificati apparentemente supportati dal governo russo.

Per ora, tuttavia, non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte degli organi ufficiali o prove palesi. L'unica cosa che rimane certa sono le interruzioni, visto che si è verificato un black out che ha causato disagi su oltre 100 voli, con schermi neri e carenza di informazioni in differenti aeroporti svedesi. Il governo svedese indicò quale causa delle interruzioni le simultanee eruzioni solari.

Ma, come detto, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe proprio la Russia la causa dei malfunzionamenti. Le autorità svedesi avrebbero individuato il responsabile dell'attacco in un gruppo individuato con il nome di Advanced Persistent Threat (APT), in precedenza associato ad alcune operazioni portate avanti dall'agenzia di intelligence russa Spetsnaz GRU.

La conferma della veridicità dei recenti report arriverebbe dal fatto che il governo svedese non sta negando in alcun modo le indiscrezioni, che oltretutto sono riportate da testate considerate affidabili e che in passato hanno fatto sempre un buon lavoro su notizie di questo tipo. Tra queste International Business Times.

La notizia sarebbe partita da fonti definite "vicine" all'esecutivo svedese e alla NATO. Sebbene la Svezia non faccia parte della NATO, pare abbia inviato messaggi ai paesi limitrofi circa il pericolo dell'imminente attacco informatico. Altro dato che fa pensare sulla consistenza percepita di questo attacco.

La notizia è di per sé allarmante perché conferma come i gruppi di criminalità informatica siano in grado ormai di sostenere attacchi automatizzati capaci di colpire la quasi totalità dei sistemi informatici, compresi i sistemi alla base di servizi delicati come quello alla base del controllo del traffico aereo, la cui compromissione può tradursi in danni devastanti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexdal19 Aprile 2016, 14:51 #1
Non penso che i servizi russi si mettano a fare una cosa del genere, a meno che sia un test di funzionamento.

In caso di incidente sarebbero stati implicati.
Luca198019 Aprile 2016, 15:00 #2
Presumo che se uno si mette a fare una cosa del genere, la fa tramite multiproxy e altri sistemi per evitare il tracciamento.
Sarei curioso di sapere come facciano ad essere sicuri della provenienza dell'attacco...
Sandro kensan19 Aprile 2016, 15:26 #3
Se c'è la NATO di mezzo è ovvio che incolpi i russi.
omega72619 Aprile 2016, 15:28 #4
La Russia è da diverso tempo che sta testando i sistemi di difesa Svedesi e i suoi tempi di intervento militare... non ho ancora capito a quale scopo però...
L'unica cosa che mi viene in mente è l'eventualità di un possibile attacco verso occidente.
Non mi sembra però un piano reale però ma un piano da tenere li pronto all'uso in stile guerra fredda...
pingalep19 Aprile 2016, 15:58 #5
testa i sistemi svedesi perchè sono l'emanazione dei sistemi aggiornati occidentali più vicina a zone di traffico internazionale. in altre zone non può giocare perchè su confini terrestri non c'è la zona di nessuno e in altri confini non ci sono sistemi avanzati di questo tipo. questa la mia valutazione. la russia oggi con il petrolio così basso non ha soldi per fare guerre, posto che li avesse prima.
battilei19 Aprile 2016, 18:39 #6
Originariamente inviato da: pingalep
la russia oggi con il petrolio così basso non ha soldi per fare guerre, posto che li avesse prima.

eggià perchè per construirsi aerei e missili, la Russia ha bisogno dei dollari stampati dalla FED americana ? in Russia non usano più i rubli ?
ragazzi non credete a tutte le balle della propaganda NATO
battilei19 Aprile 2016, 18:41 #7
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Se c'è la NATO di mezzo è ovvio che incolpi i russi.

minkia non mi dire niente che sull'automobile ho una gomma sgonfia
è sicuramente colpa di Putin
rockroll20 Aprile 2016, 01:30 #8
Originariamente inviato da: battilei
minkia non mi dire niente che sull'automobile ho una gomma sgonfia
è sicuramente colpa di Putin


Io sPutin l'ho visto coi miei occhi mentre mi forava i miei pneumatici occidentali!
rockroll20 Aprile 2016, 01:35 #9
Originariamente inviato da: pingalep
testa i sistemi svedesi perchè sono l'emanazione dei sistemi aggiornati occidentali più vicina a zone di traffico internazionale. in altre zone non può giocare perchè su confini terrestri non c'è la zona di nessuno e in altri confini non ci sono sistemi avanzati di questo tipo. questa la mia valutazione. la russia oggi con il petrolio così basso non ha soldi per fare guerre, posto che li avesse prima.


A quel criminale di sPutin non gliene frega niente di mettere a repentaglio la vita di passeggeri occidentali per perseguire i suoi scopi. Va solo bene che la Russia non non ha plù la potenza di attacco che lui vorrebbe.
*aLe20 Aprile 2016, 09:15 #10
Originariamente inviato da: rockroll
Io sPutin l'ho visto coi miei occhi mentre mi forava i miei pneumatici occidentali!
Ovvio. Solo Good Year qui, orgoglio occidentale made in the USA!

Ti rode, eh Putin?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^