Cisco segnala una pericolosa vulnerabilità dei propri router

Cisco segnala una pericolosa vulnerabilità dei propri router

Cisco segnala una pericolosa vulnerabilità dei propri router e rilascia una patch

di pubblicata il , alle 08:48 nel canale Sicurezza
Cisco
 

Cisco segnala una pericolosa vulnerabilità dei propri router.Il software IOS, qualora configurato per processare i pacchetti del protocollo IPv4, può essere soggetto ad un attacco di tipo DoS (Denial Of Service).

Nessun problema sembra invece riguardare i dispositivi configurati per funzionare con il recente IPv6.

L'argomento non è proprio semplice e banale da scrivere, rimandiamo quindi alla fonte ufficiale Cisco per ogni approfondimento.

Questa notizia desta non poche preoccupazioni poichè i dispositivi di Cisco sono praticamente i più diffusi sul mercato, ed attraverso tali router passa la stragrande maggioranza del traffico IP.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
stefanotv23 Luglio 2003, 09:24 #1
la notizia ha gia' una settimana,
cisco probabilmente avra' l'oscar per il bug dell'anno visto che ad esserne affetti saranno il 95% dei suoi router e penso l'80% al mondo......
questo conferma una volta in piu' che di sistemi operativi senza bug non ce ne sono, adesso voglio vedere cosa diranno quelli che hanno scritto decine di post per l'RPC di windows.....
timido7923 Luglio 2003, 09:26 #2
Praticamente ci si regge internet sopra!! Non solo sono i pi diffusi ma anche i piu sicuri e affidabili.. ma se ora mi vengono a dire di un bug DoS ..m'hai detto niente!!!!... Eppoi col IPv4!! saranno contenti gli installatori che vedranno un bel po di soldini per aggiornare la versione del router a quella patchata
the_joe23 Luglio 2003, 09:38 #3

SENZA PAROLE

Dopo milioni di raccomandazioni per la sicurezza dei collegamenti si viene a sapere che internet stessa è retta da dispositivi che presentano un grosso bug che li rende vulnerabili ad uno dei + diffusi attacchi....
Cimmo23 Luglio 2003, 11:11 #4
IPv6 non e' "recente" e' che non ci si vuole aggionare a questo nuovo protocollo, ma la sua definizione mi pare risalga al 1998!
Fabio Boneschi23 Luglio 2003, 11:22 #5
per Cimmo
effettivamente hai ragione...ultimamente è "stato ritirato fuori dal cassetto"....
Ventu23 Luglio 2003, 11:43 #6
Non è così semplice aggiornarsi all'IPv6. Avete idea di quante macchine bisogna aggiornare? Non è solo una questione "software" è anche un questione "hardware" soprattutto per i provider. Oltretutto IPv6 è nato (è stato progettato) per sopperire soprattutto alla carenza di indirizzi IP ancora non raggiunta, quindi è ovvio che chi non vuole (perchè ancora non serve) non si aggiorna.
Cimmo23 Luglio 2003, 12:19 #7
L'IPV6 non aggiunge solo "molti" ip in piu', ma offre maggiore sicurezza e molto altro ancora. Certo che ci vogliono soldi per aggiornarsi, non e' questo mettevo in dubbio, certo che bisogna sempre aspettare l'ultimo per aggiornare il software, vedi Millennium bug. Da quanti anni lo si sapeva? Da sempre, ma fino al 1998, 1999 non si e' fatto una cippa...
WarDuck23 Luglio 2003, 14:55 #8
A livello "pratico" per l'utente finale cosa cambia col protocollo IPv6?
the_joe23 Luglio 2003, 14:59 #9

x cimmo

Scusa una domanda da "ignorante", ma cosa è successo con il famigerato millennium bug, a parte le speculazioni che ne hanno fatto tutti dai vendor ai produttori, tutti o quasi i prodotti non millennium bug free stanno ancora funzionando alla grande, naturalmente per chi ha avuto il coraggio di non fare niente dopo l'enorme pubblicità e allarmismo.
zenze24 Luglio 2003, 11:08 #10
è una notizia vecchia... chi è del settore, lo sa gia da un po!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^