Browser Web non aggiornati: 637 milioni di utenti a rischio

Browser Web non aggiornati: 637 milioni di utenti a rischio

Stando ad una ricerca condotta da ETH Zurich, Google e IBM, circa 637 milioni di utenti rischiano di rimanere vittima di attacchi noti a causa del browser Web non aggiornato

di pubblicata il , alle 11:19 nel canale Sicurezza
GoogleIBM
 

Secondo una ricerca condotta congiuntamente da ETH Zurich, Google e IBM, attualmente circa 637 milioni di utenti corrono il rischio di rimanere vittima di attacchi informatici. La causa? L'utilizzo di browser Web non aggiornati. La cifra indicata dallo studio è decisamente preoccupante, poiché rappresenta circa il 40% di tutti gli utenti presenti sul Web. L'utilizzo di un browser Web non aggiornato espone potenzialmente il sistema a rischi maggiori, rendendolo un facile obiettivo per attacchi che sfruttano exploit già noti e corretti dagli sviluppatori.

L'analisi è stata condotta sui dati forniti dal motore di ricerca di Google, in un lasso di tempo che va dal mese di gennaio 2007 alla fine di giugno 2008. I risultati della ricerca risultano significativi per 3 motivi: circa il 75% degli utenti che navigano su Internet passa almeno una volta su Google, l'utilizzo dei cookies consente di conteggiare in modo univoco gli utenti che usufruiscono del servizio e la durata dei rilevamenti è abbastanza estesa da fornire indicazioni significative.

La situazione però è piuttosto variegata e dipende dal browser Web utilizzato: dallo studio emerge che 83,3% degli utenti di Firefox utilizzano una versione aggiornata e sicura, mentre il 52,4% degli utenti di Internet Explorer naviga sul Web utilizzando ancora vecchie release. Tutto ciò è principalmente dovuto alla facilità con cui l'utente può aggiornare il proprio browser Web: Firefox beneficia infatti di un servizio per la segnalazione di nuovi aggiornamenti. Con Internet Explorer è invece l'utente a doversi informare sul rilascio di nuove release, e conseguentemente, la vecchia versione 6.0 ha ancora una diffusione piuttosto rilevante.

Per quanto riguarda i browser Web Safari ed Opera, i risultati forniti dallo studio non sono molto più rassicuranti: solo il 65,3% degli utenti del browser di Apple utilizzano una versione aggiornata, mentre per Opera il tasso di adozione delle ultime release scende al 56,1%.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JohnPetrucci03 Luglio 2008, 11:25 #1
Una delle cose che faccio spesso, è appunto quella di aggiornare i Browser, sia Firefox che Explorer.
Ovviamente con Firefox è più comodo grazie agli avvisi automatici di aggiornamento, ma c'è da dire che molti utenti dovrebbero essere più accorti nell'uso che fanno del pc.....
KiDdolo03 Luglio 2008, 11:25 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Con Internet Explorer è invece l'utente a doversi informare sul rilascio di nuove release, e conseguentemente, la vecchia versione 6.0 ha ancora una diffusione piuttosto rilevante.


se si ha *almeno* windows xp e gli aggiornamenti automatici attivati dovrebbe essere già stato installato da 1 po' ie7 al posto del 6.
forse le cause del mancato aggiornamento potrebbero essere:
- causa copia di win pirata hanno gli aggiornamenti disabilitati
- ie proprio non piace, non installano ie7 ma qualcosa di alternativo come firefox. in caso di sporadiche incompatibilità utilizzano il vecchio ie non aggiornato
- sono rimasti a win2000 causa hardware vetusto, quindi si tengono ie6 oppure qualcosa di alternativo come firefox (che mi pare giri anche su win2k)
salvodel03 Luglio 2008, 11:27 #3
Strano il risultato di Opera, voi come ve lo spiegate? In un primo momento avevo detto: ovvio che gli utenti FF hanno versioni più aggiornate di IE, di solito sono utenti più consapevoli rispetto all'utente medio che utilizza qualsiasi browser gli capiti sotto mano per navigare.
Però mi sarei aspettato un comportamento diverso per opera. Seguendo il mio ragionamento opera me lo sarei aspettato davanti a FF essendo quest'ultimo diventato il browser di molte fidanzate di smanettoni....quindi piu modaiolo.
Possibile che la politica degli update possa fare quella differenza? Nel mondo Mac come funziona?
sierrodc03 Luglio 2008, 11:29 #4
quoto KiDdolo... soprattutto il primo punto
salvodel03 Luglio 2008, 11:30 #5
Originariamente inviato da: KiDdolo
se si ha *almeno* windows xp e gli aggiornamenti automatici attivati dovrebbe essere già stato installato da 1 po' ie7 al posto del 6.
forse le cause del mancato aggiornamento potrebbero essere:
- causa copia di win pirata hanno gli aggiornamenti disabilitati
- ie proprio non piace, non installano ie7 ma qualcosa di alternativo come firefox. in caso di sporadiche incompatibilità utilizzano il vecchio ie non aggiornato
- sono rimasti a win2000 causa hardware vetusto, quindi si tengono ie6 oppure qualcosa di alternativo come firefox (che mi pare giri anche su win2k)


Credo che la prima sia una delle cause principali . Però con la diffusione dei notebook e pc discount con regolare licenza il fenomeno si sia un po attenuato. Questo però com'è possibile con i Mac?
sesshoumaru03 Luglio 2008, 11:37 #6
Originariamente inviato da: salvodel
Credo che la prima sia una delle cause principali . Però con la diffusione dei notebook e pc discount con regolare licenza il fenomeno si sia un po attenuato. Questo però com'è possibile con i Mac?


Per avere l'ultimo safari, bisogna avere Tiger (mac os x 10.4) o leopard (mac os x 10.5).
Ci sono ancora moltissimi utenti mac con sistemi vecchi di 4-5 o più anni che montano ancora Panther (10.3) e che ovviamente si ritrovano con il vecchio safari.

Secondo me questo incide non poco.

Poi c'è da dire che Safari c'è anche per windows già da diversi mesi, e che da un anno si è diffuso il fenomeno dell'hackintosh, che porta ad avere molti pc con mac os x non aggiornato.


Chi ha un mac con tiger o leopard e naviga su internet quotidianamente avrà di sicuro l'ultimo Safari.
dr-omega03 Luglio 2008, 11:38 #7
Originariamente inviato da: KiDdolo
se si ha *almeno* windows xp e gli aggiornamenti automatici attivati dovrebbe essere già stato installato da 1 po' ie7 al posto del 6.
forse le cause del mancato aggiornamento potrebbero essere:
- causa copia di win pirata hanno gli aggiornamenti disabilitati
- ie proprio non piace, non installano ie7 ma qualcosa di alternativo come firefox. in caso di sporadiche incompatibilità utilizzano il vecchio ie non aggiornato
- sono rimasti a win2000 causa hardware vetusto, quindi si tengono ie6 oppure qualcosa di alternativo come firefox (che mi pare giri anche su win2k)


Quotone sul primo punto.
Per il resto anche a me capita di gestire vecchi pc con 98 o 2000 ed in quei casi installo FF e nascondo IE6.

P.s.Comunicazione di servizio:Salite in Valtellina questo we per il Motoraduno dello Stelvio?

Originariamente inviato da: salvodel
...Questo però com'è possibile con i Mac?

Boh, senza voler scatenare flame, penso sia perchè da parte dei loro utenti c'è la falsa sicurezza di essere immuni a tutto, quindi una vecchia versione del browser per loro vale come l'ultima rilasciata.
IMHO
juninho8503 Luglio 2008, 11:44 #8
La situazione però è piuttosto variegata e dipende dal browser Web utilizzato: dallo studio emerge che 83,3% degli utenti di Firefox utilizzano una versione aggiornata e sicura, mentre il 52,4% degli utenti di Internet Explorer naviga sul Web utilizzando ancora vecchie release. Tutto ciò è principalmente dovuto alla facilità con cui l'utente può aggiornare il proprio browser Web: Firefox beneficia infatti di un servizio per la segnalazione di nuovi aggiornamenti. Con Internet Explorer è invece l'utente a doversi informare sul rilascio di nuove release, e conseguentemente, la vecchia versione 6.0 ha ancora una diffusione piuttosto rilevante.

esistono comunque gli aggiornamenti automatici di windows,salvo i casi in cui si abbia una copia pirata di windows...QUESTA penso sia la causa maggiore del non aggiornamento di IE
KiDdolo03 Luglio 2008, 11:45 #9
Originariamente inviato da: sierrodc
quoto KiDdolo... soprattutto il primo punto



Originariamente inviato da: salvodel
Credo che la prima sia una delle cause principali . Però con la diffusione dei notebook e pc discount con regolare licenza il fenomeno si sia un po attenuato. Questo però com'è possibile con i Mac?

+ che giusto

Originariamente inviato da: dr-omega
Quotone sul primo punto.
Per il resto anche a me capita di gestire vecchi pc con 98 o 2000 ed in quei casi installo FF e nascondo IE6.

P.s.Comunicazione di servizio:Salite in Valtellina per il Motoraduno?

ciao Eo purtroppo no, ci vediamo ad agosto
Rand03 Luglio 2008, 11:51 #10
Originariamente inviato da: salvodel
Strano il risultato di Opera, voi come ve lo spiegate? In un primo momento avevo detto: ovvio che gli utenti FF hanno versioni più aggiornate di IE, di solito sono utenti più consapevoli rispetto all'utente medio che utilizza qualsiasi browser gli capiti sotto mano per navigare.
Però mi sarei aspettato un comportamento diverso per opera. Seguendo il mio ragionamento opera me lo sarei aspettato davanti a FF essendo quest'ultimo diventato il browser di molte fidanzate di smanettoni....quindi piu modaiolo.
Possibile che la politica degli update possa fare quella differenza? Nel mondo Mac come funziona?


E' il sistema di update, Firefox scarica automaticamente l'aggiornamento (che è leggero visto che scarica solo "la differenza", ti chiede se lo vuoi installare subito e se dici di no lo installa al primo riavvio del browser. In questo modo è difficile sfuggirgli. Opera è molto più primitivo sotto questo aspetto e gli utenti si perdono per strada..

A questo si aggiunge(in generale, non vs Opera che ha la stessa "disponibilità" il fatto che se hai da Windows 98 in su puoi avere una versione aggiornata e sicura del browser (almeno fino a quando non discontinuano Firefox 2, dopo da Windows 2000).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^