Apple: primo tentativo di iAdware per la mela

Apple: primo tentativo di iAdware per la mela

Gli adware, software malevoli che mostrano pubblicitá nei pc durante la navigazione web, tentano l'approccio anche sul sistema operativo della mela. Apple non ha rilasciato nessun commento.

di Marco Giuliani pubblicata il , alle 17:30 nel canale Sicurezza
Apple
 
Primi timidi tentativi di approccio adware anche su Mac OS X, che sembra in questi mesi interessante argomento di studio da parte di ricercatori di sicurezza e virus writer.

Secondo quanto riportato da F-Secure, societá finlandese di sicurezza informatica, é stato scoperto probabilmente il primo approccio di iAdware, ovvero un adware per Macintosh. Interessante notare come il programma non richieda privilegi di amministratore per installarsi all'interno del sistema.

Secondo quanto riportato dal blog della societá finlandese, l'adware utilizza una funzione del Mac OS X e non sfrutta un bug, proprio per questo motivo non sono stati svelati i dettagli tecnici riguardo il funzionamento. Tuttavia una indicazione é quella secondo la quale l'operazione di installatione di una libreria di sistema non dovrebbe essere autorizzata senza chiedere l'intervento dell'utente.

"In teoria il programma si potrebbe installare nel sistema automaticamente e controllare qualunque applicazione l'utente utilizzi" hanno dichiarato i ricercatori riferendosi ad un proof-of-concept mandato alla societá, "Il programma che ci é stato mandato, in particolare, é riuscito a lanciare autonomamente il browser quando avevamo utilizzato un determinato numero di applicazioni".

La preoccupazione non riguarda tanto questi programmi, creati piú come esempio che come reale minaccia nel web, quanto piú che altro il fatto che negli ultimi mesi piú volte sono stati individuati tentativi di attacco al sistema operativo di Apple, segno che i ricercatori e i virus writer si stanno interessando anche alla sicurezza del sempre piú diffuso sistema.

Apple non ha rilasciato nessun commento a riguardo al momento.

Fonte: ZDNet

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

161 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alebertaz28 Novembre 2006, 17:44 #1
Il mac purtroppo (dal passaggio ai processori Intel) non è più un prodotto di nicchia e queste sono le conseguenze...
Kayne28 Novembre 2006, 17:51 #2
cambia poco, sfruttano falle o simili del OS.... il mac è ancora considerabile un mondo di nicchia rispetto alle percentuali di vendita
stefanogiron28 Novembre 2006, 18:01 #3
e già, ora che ha a disposizione un parco macchine più ampio dove girare e con la crescente diffusione di sistemi mac-intel vedremo quanti saranno i problemi che sorgeranno.
Secondo me non meno del più bastonato windows.
Comunque vada sarà un buon incentivo per migliorarlo in sicurezza ed affidabilità...se poi si parte senza commettere gli stessi errori di gioventù che sono stati fatti per windows riusciranno a sfornare un bel prodotto
samslaves28 Novembre 2006, 18:13 #4

CAZZO!

scusate...
Fx28 Novembre 2006, 18:15 #5
aahahha anni di pippe mentali su come mac os x fosse sicuro in virtù del suo modello di privilegi (più che altro dei default) che finiscono dritte dritte nel wc

dai, ora non voglio fare flame, ma un bel periodo di mutismo e rassegnazione da parte dei vari fanboy ci sta tutto... il parametro principe è la diffusione: più un sistema è diffuso più si trovano i modi per fare di bypassare i vari sistemi di sicurezza per virus, malware, spyware eccetera... dai cellulari ai computer ad addirittura le applicazioni web (phpbb ad esempio)...
lorenzo99928 Novembre 2006, 18:26 #6
è normale che più il sistema è diffuso più è facile che esca qualche magagna ma da qui a paragonare Macosx con Windows ne passa.
Tempo fa ci fu un concorso per bucare il Firewall di sistema Apple con premio in denaro, che non fu mai assegnato.

Ripeto, non voglio sbandierare la presunta perfezione del sistema, ma se un qualche problema verrà fuori sono dell'idea che verrebbe sistemato in fretta ed in modo efficiente.
Manwë28 Novembre 2006, 18:40 #7
Vabbè ma i mac restano bellini da vedere anche se infettati
DevilsAdvocate28 Novembre 2006, 18:40 #8
Sono buffonate:
1) stanno nello spazio utente e da li' non escono
2) non hanno modo di rendersi invisibili, non trovabili,etc.etc.
3) si rimuovono buttando i loro files nel cestino.....
bjt228 Novembre 2006, 18:41 #9
Il problema qual è? Non ci vogliono privilegi per installare librerie? Certo... Nella cartella utente... Quindi si incasina solo l'ambiente dell'utente colpevole... In ogni caso installare una applicazione (o una libreria) è una operazione delicata... Quantomeno un avviso o conferma sarebbe auspicabile... Resta il fatto che per installare librerie a più ambia portata ci vogliono privilegi di amministratore... O no?
leonerosso28 Novembre 2006, 18:57 #10
paragonare la sicurezza di mac con quella di winzoz e' dire un' assurdita' a livello planetario e chi lo fa dovrebbe non potersi piu' avvicinare ad un computer nel raggio di chilometri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^