7,5 milioni di account in chiaro: nuovi problemi di sicurezza per Adobe

7,5 milioni di account in chiaro: nuovi problemi di sicurezza per Adobe

Nessun attacco malevolo questa volta all'origine dell'esposizione dei dati personali di 7,5 milioni di account Adobe Creative Cloud, accaduta, secondo i report, all'inizio di questo mese. Il problema è nato dall'utilizzo per lo stoccaggio dei dati di un database non protetto

di pubblicata il , alle 16:31 nel canale Sicurezza
Adobe
 

"Oops!... I Did It Again" cantava Britney Spears nel 2000. Pare essere un ritornello ripetuto decisamente troppe volte anche da Adobe e purtroppo parlando di sicurezza. Già infatti è successo che di dati di milioni di utenti fossero esposti a causa di attacchi malevoli.

Nessun attacco malevolo però questa volta all'origine dell'esposizione dei dati personali di 7,5 milioni di account Adobe Creative Cloud, accaduta, secondo i report, all'inizio di questo mese. Il problema è nato dall'utilizzo per lo stoccaggio dei dati di un database non protetto, accessibile da chiunque senza la necessità di inserire username e passord.

I dati esposti comprendevano indirizzo email, ID dell'account, stato dei pagamenti, oltre che nazione di residenza e se i proprietari dell'account fossero o meno dipendenti Adobe. Di per sé non si tratta di dati immediatamente utilizzabili in modo malevolo, ma danno molti strumenti agli hacker per ottenerne di molto più 'golosi' con tecniche di phishing e simili.

Se siete iscritti a servizi come Have I Been Pwned , che vi svela se i vostri account sono stati esposti online, probabilmente avete già ricevuto in passato una segnalazione relativa a qualche fuga di informazioni da addebitare ad Adobe. Da questo mese con più probabilità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^