Switch Ethernet e fotonica del silicio, una prima dimostrazione da Intel

Switch Ethernet e fotonica del silicio, una prima dimostrazione da Intel

Intel ha integrato un engine da 1,6 Tbps basato sulla fotonica del silicio con il suo switch Ethernet programmabile da 12,8 Tbps. Questa soluzione permetterà di sostenere le richieste di bandwidth sulle future reti nei datacenter hyperscale.

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Intel ha annunciato di aver integrato con successo un engine da 1,6 terabit al secondo (Tbps) basato sulla fotonica del silicio con il suo switch Ethernet programmabile da 12,8 terabit al secondo (ASIC Barefoot Tofino 2). Gli engine sono insiemi modulari di transricevitori basati attorno a chip fotonici in silicio con laser "on chip", modulatori e rilevatori ad alta velocità.

Secondo Intel "rappresentano l'evoluzione della piattaforma di fotonica al silicio che è stata consegnata in più di 3 milioni di unità di transricevitori collegabili 100G e che alimenterà le soluzioni 200G e 400G in distribuzione in volumi quest'anno".

La fotonica del silicio non è altro che l'applicazione di sistemi fotonici che usano il silicio come un mezzo ottico. Questo nuovo switch, dedicato ai datacenter hyperscale, fonde le competenze di Intel e Barefoot Networks, azienda acquisita dal colosso statunitense lo scorso luglio.

Hong Hou, vicepresidente corporate e general manager della Silicon Photonics Products Division di Intel, ha spiegato che si tratta del primo passo per "rendere una realtà l'input e output ottico con la fotonica del silicio. Condividiamo la convinzione del settore che questa soluzione offra vantaggi in termini di consumo e densità per gli switch a 25 Tbps e oltre, ed è una tecnologia abilitante per la scalabilità del bandwidth sulle reti future. I tempi di questa dimostrazione mostrano che la tecnologia è pronta a supportare i requisiti dei nostri clienti".

I datacenter attuali dipendono su ottiche innestabili installate nel frontalino dello switch collegate alle porte switch serializzatore / deserializzatore (SerDes) usando una traccia elettrica. Tuttavia, con l'aumentare della larghezza di banda degli switch dei datacenter, collegare elettricamente SerDes a ottiche collegabili sarà più complesso e richiederà più energia. La nuova soluzione fa sì che la porta ottica sia vicino allo switch, sullo stesso package, riducendo così il consumo energetico e consentendo una continua scalabilità della larghezza di banda dello switch.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^