Virgin Galactic svela la nuova SpaceShip III, VSS Imagine, pronta per i turisti spaziali

Virgin Galactic svela la nuova SpaceShip III, VSS Imagine, pronta per i turisti spaziali

Virgin Galactic SpaceShip III, VSS Imagine, è la navicella che la società ha presentato in queste ore con diverse novità sia in termini di abitabilità che di livrea che ora è riflettente così da essere cangiante mentre vola dalla Terra allo Spazio.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Scienza e tecnologia
Virgin Galactic
 

Virgin Galactic ha annunciato ufficialmente la nuova versione della sua navicella SpaceShip III (battezzata con il nome di VSS Imagine). Si tratta di un'evoluzione di quelle che già abbiamo visto in alcuni test e che serve ad aumentare la sua flotta per permettere una più veloce evoluzione del programma spaziale della società. Ecco quello che c'è da sapere.

Galactic

Richard Branson (fondatore di Virgin) ha dichiarato "in quanto veicolo di classe SpaceShip III, Imagine non è solo bella da vedere, ma rappresenta la flotta di astronavi di Virgin Galactic in crescita. Tutti i grandi risultati, creazioni e cambiamenti iniziano con un'idea. La nostra speranza è che tutti coloro che viaggiano nello Spazio tornino con nuove prospettive e nuove idee che porteranno un cambiamento positivo al nostro Pianeta".

Virgin Galactic SpaceShip III VSS Imagine

Secondo quanto riportato dalla società del magnate Richard Branson, la nuova Virgin Galactic SpaceShip III inizierà il suo percorso con i test a terra e con voli planati (senza quindi l'accensione del motore) da quest'estate dallo Spaceport America nel New Mexico. Insieme a VSS Imagine arriverà anche un'altra navicella simile chiamata VSS Inspire ed entrambe hanno un peso inferiore rispetto alla seconda generazione.

virgin

Una delle caratteristiche che si possono notare al primo impatto è la livrea specchiata. Non si tratta di un caso! È un modo per "rispecchiare l'ambiente circostante mentre si sposta dalla Terra allo Spazio", secondo quanto dichiarato nella nota stampa. Ma non è "solo estetica", infatti il materiale ha anche una funzione di protezione termica.

Virgin Galactic inoltre sta puntando a ottimizzare i processi produttivi, il design e l'abitabilità delle proprie navicelle. Interessante notare che le SpaceShip III saranno manutenibili più facilmente velocizzando le operazioni tra un volo e l'altro. Si tratta di una base tecnica importante che guarda al futuro. Bisogna infatti considerare che la società punta a realizzare 400 voli all'anno da ogni spazioporto.

virgin galactic

Gli astronauti sono stati fortemente coinvolti nella fase di realizzazione e, con un misto tra spettacolarità e marketing, Dee Chester ha trainato con un Range Rover Astronaut Edition la nuova navicella fuori dall'hangar. La società ha anche aggiunto che VSS Unity (modello della generazione precedente), dovrebbe provare un nuovo tentativo di volo a Maggio 2021.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick31 Marzo 2021, 20:08 #1
Se tutto questo sviluppo sarà utile per navicelle che vadano oltre l'orbita terrestre può essere interessante. Ma se si tratta di andare solo in orbita boh...
frncr31 Marzo 2021, 22:28 #2
No, si tratta di apparecchi capaci solo di volo suborbitale (sempre se ci arriveranno), non potranno raggiungere un'orbita terrestre e francamente chiamarli "astronavi" è ridicolmente pretenzioso.
0sc0rpi0n001 Aprile 2021, 14:25 #3
Queste navicelle sono concepite per far divertire alcuni facoltosi a provare l'assenza di gravità per alcuni minuti e fargli ammirare un bel panorama, tutto qui.
Non è nemmeno paragonabile questo progetto con la Starship di SpaceX, progettata per raggiungere la Luna e Marte.
biffuz01 Aprile 2021, 14:28 #4
Se va abbastanza in alto da vedere chiaramente la curvatura della Terra, mi basta... non potrò permettermelo comunque ma mi divertirò a leggere i commenti dei terrapiattisti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^