Virgin Galactic completa con successo un'altra missione con equipaggio

Virgin Galactic completa con successo un'altra missione con equipaggio

Virgin Galactic ha concluso con successo un nuovo test per il suo sistema di lancio riutilizzabile che comprende la navicella VSS Unity oltre al grande aeroplano VMS Eve. La quota massima raggiunta è stata pari a 89 km.

di pubblicata il , alle 15:18 nel canale Scienza e tecnologia
Virgin Galactic
 

A metà Dicembre dello scorso anno il test di Virgin Galactic non ebbe successo per via di un problema all'accensione del motore a razzo di SpaceShipTwo Unity. Nella giornata di ieri però la società del miliardario Richard Branson ha completato con successo il test di volo, un passo ulteriore verso il turismo spaziale.

A differenza di operazioni commerciali come quelle di SpaceX, Virgin Galactic punta fornire un'esperienza diversa, meno lunga ma comunque intensa. Si tratta di qualcosa di (quasi) paragonabile a quanto intenderà fare nelle prossime settimane Blue Origin grazie a New Shepard anche se i sistemi impiegati sono molto differenti.

Virgin Galactic continua i test di VSS Unity

Il test di volo è avvenuto nella giornata di ieri con partenza dallo spazioporto Spaceport America che si trova in New Mexico. Si tratta della prima missione da quella struttura mentre è il terzo volo ad alta quota per la società.

L'unità utilizzata è stata VSS Unity e non la più nuova e avanzata VSS Imagine (svelata a Marzo di quest'anno). Come già visto in passato, è stato impiegato il grande aeroplano VMS Eve che ha portato la navicella a circa 13 km di quota per poter sfruttare l'altezza e la minore densità dell'atmosfera.

virgin galactic

A questo punto c'è stato il rilascio di VSS Unity che ha dovuto contare sul suo motore a razzo per la parte rimanente del viaggio. Secondo quanto riportato dalla società, è stata toccata una velocità di Mach 3. L'altitudine massima è stata pari a poco più di 89 km (non superando quindi la Linea di Kármán posta convenzionalmente a 100 km).

I due collaudatori per la navicella erano CJ Sturckow e Dave Mackay. Invece Kelly Latimer e Michael Masucci erano al comando del grande aeroplano VMS Eve. Tutto si è svolto come da programma con la navicella VSS Unity che poi è riuscita a planare e tornare al punto di partenza.

Michael Colglazier (amministratore delegato della società) ha dichiarato "il volo di oggi ha mostrato l'eleganza e la sicurezza intrinseche del nostro sistema di volo spaziale, segnando un importante passo avanti sia per Virgin Galactic che per il volo spaziale umano dal New Mexico".

virgin galactic

Durante questo test di volo sono stati anche svolti alcuni esperimenti scientifici legati ai programmi NASA. Inoltre sono stati anche raccolti i dati necessari per ottenere le certificazioni legate all'FAA e allo sfruttamento dei voli commerciali con vettori riutilizzabili. Sono stati poi testati alcuni sistemi di bordo aggiornati rispetto alle precedenti prove.

Ora Virgin Galactic condurrà una revisione di tutti i dati di questa prova oltre a una dettagliata analisi della navicella e dell'aeroplano di supporto. Se tutto andrà come previsto, la possibilità di ospitare a bordo "turisti" e non solo collaudatori sarà sempre più vicina.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
harlock1023 Maggio 2021, 21:21 #1
Tutto molto bello ma l’utilità di un vettore spaziale che non riesce nemmeno a sfiorare l’orbita bassa qual è?
Stesso discorso che vale pure per Blu Origin.
Se qualcuno volesse provare l’assenza di gravità esistono i voli parabolici zero G, si possono usare aerei standard e avere un biglietto costa relativamente poco, si parla di miglia di euro.
corvazo24 Maggio 2021, 10:41 #2
Originariamente inviato da: harlock10
Tutto molto bello ma l’utilità di un vettore spaziale che non riesce nemmeno a sfiorare l’orbita bassa qual è?
Stesso discorso che vale pure per Blu Origin.
Se qualcuno volesse provare l’assenza di gravità esistono i voli parabolici zero G, si possono usare aerei standard e avere un biglietto costa relativamente poco, si parla di miglia di euro.


L'utilità sta nei polli che han comprato le azioni di questo coso e non hanno perso tempo a spennarli per bene...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^