Stazione Spaziale Internazionale: crepe negli oblò del segmento russo, nessuna perdita

Stazione Spaziale Internazionale: crepe negli oblò del segmento russo, nessuna perdita

Sono state segnalate alcune crepe negli oblò del segmento russo della Stazione Spaziale Internazionale. Per quanto la situazione sia tenuta sotto controllo, attualmente non ci sarebbe alcun pericolo per l'equipaggio.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Scienza e tecnologia
Roscosmos
 

Ieri abbiamo scritto delle problematiche che hanno afflitto Nauka prima e dopo l'attracco alla Stazione Spaziale Internazionale grazie a un'intervista a Vladimir Solovyov. Nello stesso articolo c'è però un altro dettaglio riguardante non tanto il nuovo modulo scientifico ma quello Zvezda.

iss russia

Questo modulo (parente stretto di Nauka) è al centro del segmento russo della ISS. Da Settembre dello scorso anno sono state rilevate alcune perdite che hanno causato cali di pressione costanti. Per quanto non si tratti di una situazione di pericolo immediata per cosmonauti e astronauti, questo ha comunque posto l'attenzione sull'anzianità di parti della ISS.

Crepe negli oblò del segmento russo della Stazione Spaziale Internazionale

Durante l'intervista a Vladimir Solovyov, quest'ultimo ha dichiarato che ci sono alcune crepe profonde in sette degli oblò del settore russo. Non si tratta però di "crepe passanti" e quindi non ci sono perdite d'aria. Si potrebbe ovviare a questo problema chiudendo gli oblò con delle coperture ma il dirigente ha anche aggiunto "che senso ha volare in una stazione senza finestre?".

I cosmonauti sono stati istruiti con procedure per misurare la flessione del vetro degli oblò della Stazione Spaziale Internazionale così da tenere sotto controllo la situazione. Ci sono poi problematiche legate a possibili perdite che si potrebbero verificare nelle giunture. Anche in questo caso la situazione sarebbe da tenere sotto controllo.

Solovyov

Solovyov ha aggiunto che gli ingegneri hanno redatto rapporti dove viene segnalato che "circa l'80% dei sistemi di bordo del segmento russo aveva esaurito la loro vita utile". Per questo Roscosmos e la Russia preferirebbe non continuare la vita operativa della ISS oltre il 2025. Di contro la NASA vorrebbe invece portare la vita utile fino al 2030.

Si pensa anche alla possibilità di sostituire parte dei sistemi di bordo con alcuni di nuova produzione (facendo ripartire le linee produttive, ora chiuse). Nel caso la vita utile del segmento russo venisse estesa, serviranno fondi ingenti per garantirne l'operatività di altri 3-5 anni e nel frattempo costruire la nuova Stazione Spaziale russa (ROSS). Nel frattempo alcune soluzioni potranno essere sviluppate seguendo quanto fatto da Elon Musk, riducendo anche i costi.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6901 Settembre 2021, 09:43 #1
A parte far partire le linee produttive per i ricambi... poi riuscirebbero davvero a cambiare un oblò' o parte di esso nello spazio?
silviop01 Settembre 2021, 10:05 #2
Originariamente inviato da: giovanni69
. poi riuscirebbero davvero a cambiare un oblò' o parte di esso nello spazio?

Se e' abbastanza furbo saranno due pezzi uno sostituibile da fuori e uno da dentro entrambi sufficienti a garantire la tenuta o magari un pannello da attaccare temporaneamente all' esterno per effettuare tutta l'operazione dall interno con indosso le tute leggere.
robweb201 Settembre 2021, 17:02 #3
La famosa qualità costruttiva Russa.
Sandro kensan01 Settembre 2021, 23:58 #4
l'ISS è vecchia.
blobb02 Settembre 2021, 08:02 #5
Originariamente inviato da: robweb2
La famosa qualità costruttiva Russa.


bhe sono 25 anni che sta in orbita gli vorrai concedere un po di usura??

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^