SpaceX si prepara ai nuovi test di Ship 20 e arriva il sistema di cattura dei booster

SpaceX si prepara ai nuovi test di Ship 20 e arriva il sistema di cattura dei booster

SpaceX sta continuando la preparazione per il test orbitale (che potrebbe avvenire nella prima del 2022). Nei prossimi giorni ci potrebbe essere uno static fire per Ship 20 mentre è in fase di installazione il sistema di cattura dei booster.

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

Con la valutazione ambientale programmatica dell'FAA non ha ancora completato il suo processo burocratico di approvazione, in Texas SpaceX sta continuando a sviluppare il sistema di lancio Starship con le navicelle Ship e i booster Super Heavy. Questo dovrebbe permettere alla società di Elon Musk di essere subito operativa una volta che avrà avuto il "via libera" per il test orbitale.

Le novità riguardano principalmente Ship 20, la nuova generazione dei prototipi di navicelle della società che dovrebbe avere diverse migliorie rispetto a quanto visto in precedenza. Questo modello sarà anche il primo ad avere un'estensiva copertura di piastrelle isolanti (che dovrebbero chiamarsi Starbrick).

Le novità di SpaceX a Boca Chica in attesa del test orbitale

Secondo quanto riportato, una data possibile (ma non certa) per il test orbitale potrebbe essere fissata intorno a Marzo 2022. Le informazioni arrivano da una proposta di studio della NASA per osservare il rientro di Ship durante la prova. Chiaramente, come scritto sopra, molto sarà condizionato da come si svolgerà il processo di approvazione dell'FAA che deve garantire la sicurezza dello spazio aereo e delle persone nelle zone coinvolte.

starship spacex

SpaceX ha in programma nelle prossime settimane di eseguire uno static fire con una configurazione di motori che prevede tre Raptor per il volo atmosferico e tre per la propulsione nello Spazio (RVac). Attualmente questa unità ha già superato il test di tenuta a temperature criogeniche dei serbatoi di metano e ossigeno liquidi. Oltre a testare i motori sarà anche interessante se le piastrelle isolanti (Starbrick o TPS) resisteranno alle vibrazioni e al venting (fuoruscita programmata di gas). Attualmente inoltre Ship 21 è già in fase di assemblaggio avanzato nella midbay mentre Ship 22 è ancora in una fase iniziale di costruzione.

Un altro test riguarderà Booster 4 che attualmente ha installati 29 motori Raptor atmosferici (anche se nella configurazione definitiva i booster ne avranno probabilmente 33). In questo caso manca ancora il criotest mentre i motori saranno accesi poco per volta per valutarne l'impatto sulla funzionalità. Booster 5 nel frattempo è quasi completo mentre Booster 6 ha ancora poche componenti assemblate.

Altro punto interessante riguarda la torre di lancio da oltre 120 metri. Finalmente è stato possibile vedere quelle che Elon Musk ha definito come "chopstick" (le bacchette tipicamente utilizzate in Asia). Si tratta di un sistema di due braccia meccaniche che serviranno ad "afferrare" il booster al rientro dal lancio. Questo sistema non sarà impiegato inizialmente in quanto i booster rientreranno in mare (per evitare complicazioni e rischi per la torre stessa). Quando il sistema sarà considerato affidabile e preciso, allora potremo vedere in azione questo particolare meccanismo.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
raxas12 Ottobre 2021, 15:16 #1
Avevo letto "sistema di cattura dei browser", pardòn.
Scusate.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^