SpaceX Crew Dragon: Crew-1 non partirà prima del 23 Ottobre

SpaceX Crew Dragon: Crew-1 non partirà prima del 23 Ottobre

SpaceX Crew Dragon Crew-1 sarà la prima missione effettiva per la capsula per il trasporto degli esseri umani verso la ISS! Dopo la missione di prova/certificazione Demo-2 (DM-2) bisognerà però aspettare fino alla fine di Ottobre 2020.

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceXNASAJAXA
 

In molti hanno assistito al lancio e al rientro di SpaceX Crew Dragon della missione Demo-2 che ha portato due astronauti sulla ISS per qualche mese. Ora però l'agenzia spaziale statunitense guarda oltre e più precisamente al lancio di Crew-1. La prima missione operativa per la capsula di SpaceX.

spacex crew dragon

Come già riportato in precedenza, le tempistiche di lancio erano incerte già qualche settimana fa e ora è arrivato l'annuncio ufficiale. Secondo quanto dichiarato, Crew-1 partirà non prima del 23 Ottobre 2020.

Per questa missione l'equipaggio è già stato definito. Ci sarà il comandante di missione Michael Hopkins, il pilota Victor Glover e lo specialista di missione Shannon Walker (tutti e tre della NASA). Inoltre ci sarà anche l'altro specialista di missione, Soichi Noguchi che volerà per conto della JAXA (agenzia spaziale giapponese).

A differenza della missione Demo-2, in questo caso la missione scientifica avrà una durata di sei mesi a bordo della ISS. Il lancio invece avverrà dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center in Florida.

Soyuz, Crew-1 e Crew-2 nel futuro della NASA

Grazie all'ultimo posto acquistato (a suon di milioni) dalla NASA su una Soyuz, ci sarà la possibilità anche di far arrivare sulla ISS un'altra astronauta statunitense, Kate Rubins, insieme ai cosmonauti Sergey Ryzhikov e Sergey Kud-Sverchkov. Inoltre partiranno dalla Stazione Spaziale Chris Cassidy, Anatoly Ivanishin e Ivan Vagner.

Nella primavera del prossimo anno invece (salvo imprevisti) ci sarà la missione Crew-2, e anche in questo caso l'equipaggio è già stato stabilito: Shane Kimbrough e Megan McArthur (NASA), Akihiko Hoshide (JAXA) e Thomas Pesquet (ESA).

Come scritto nel comunicato "la certificazione della NASA del sistema di trasporto dell'equipaggio di SpaceX consente all'agenzia di portare regolarmente gli astronauti verso la stazione spaziale, ponendo fine alla sola dipendenza dalla Russia per l'accesso alla stazione spaziale".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^