SpaceX: interrotto l'ultimo lancio quando mancava meno di un secondo

SpaceX: interrotto l'ultimo lancio quando mancava meno di un secondo

L'ultimo lancio di un razzo SpaceX Falcon 9 è stato interrotto a causa di un problema a uno dei nove motori Merlin. I sistemi di sicurezza automatizzati sono intervenuti quando mancava meno di un secondo dalla fine del conto alla rovescia.

di pubblicata il , alle 20:41 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

A metà Febbraio 2020 uno dei lanci per portare in orbita degli Starlink aveva portato a un mancato appontaggio sulla piattaforma OCISLY (e non succedeva dal 2016) pur riuscendo a far sganciare i satelliti. In questi giorni sarebbe dovuto essere lanciato un nuovo SpaceX Falcon 9 con altri 60 satelliti Starlink, ma anche questa volta le cose non sono andate bene.

spacex falcon 9 abort

SpaceX: meglio annullare che veder esplodere

Quando mancava ormai meno di un secondo all'effettiva partenza del razzo di SpaceX (T-0") la missione è stata abortita per un problema ai motori che avrebbe potuto comprometterne l'affidabilità nelle fasi successive. Non ci sono stati danni né esplosioni, ma sicuramente si tratta di un problema che ci ricorda come le missioni spaziali non siano "un gioco da ragazzi".

La motivazione dell'aborto della missione è da ricercarsi in un problema di potenza per uno dei nove Merlin 1D che si trovano alla base del razzo SpaceX Falcon 9. Interessante è notare che il primo stadio di questo lancio è stato già impiegato per altri quattro voli. Se non verrà sostituito e se il lancio avverrà correttamente sarà il primo a compiere il quinto lancio.

spacex

Il sistema è intervenuto correttamente e in maniera autonoma in quanto i tecnici "umani" non avrebbero fatto in tempo ad agire direttamente sui sistemi di controllo con la stessa rapidità.

Michael Andrews (SpaceX Supply Chain Manager) ha scritto su Twitter "ci sono mille modi in cui un lancio può andare storto, ma solo un modo in cui il lancio può andare bene". Inoltre ha aggiunto che la società si cautela il più possibile contro gli imprevisti bloccando il lancio al minimo avviso di un problema.

C'è anche da considerare che lo Static Fire Test si è concluso correttamente il 13 Marzo, con il lancio che invece è stato programmato per il 15 Marzo (poi annullato). Ora gli ingegneri dovranno provvedere a un ricontrollo del razzo per assicurarsi di isolare il problema ed essere pronti per la prossima data di lancio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ragerino18 Marzo 2020, 09:11 #1
60 ?

Ma la smettono di riempire l'orbita di spazzatura? Non muore nessuno se non puoi guardare i porno in 4k in streaming nel deserto.
fukka7518 Marzo 2020, 09:38 #2
Se tu vivessi nel deserto, magari la penseresti diversamente
Sasuke@8118 Marzo 2020, 11:55 #3
Originariamente inviato da: Ragerino
60 ?

Ma la smettono di riempire l'orbita di spazzatura? Non muore nessuno se non puoi guardare i porno in 4k in streaming nel deserto.


ti stupisci per 60? quando il progetto sarà finito saranno 12000 satelliti in orbita bassa.
c'è da dire che sono molto piccoli e fatti con un materiali apposito che non dovrebbe disturbare più di tanto gli astronomi
quartz18 Marzo 2020, 12:31 #4
Originariamente inviato da: Sasuke@81
ti stupisci per 60? quando il progetto sarà finito saranno 12000 satelliti in orbita bassa.
c'è da dire che sono molto piccoli e fatti con un materiali apposito che non dovrebbe disturbare più di tanto gli astronomi


Questo è quello che pensi tu.

MEDIA INAF: Megacostellazioni satellitari, se le conosci le eviti
https://www.youtube.com/watch?v=DIvgAoRykk0
quartz18 Marzo 2020, 12:32 #5
Starlink satellites simulation when all 12k are up

https://www.youtube.com/watch?v=LGBuk2BTvJE
Sasuke@8118 Marzo 2020, 15:32 #6
no ma che adesso siano un problema si sa, space x e altri stanno cercando materiali nuovi che rendano l'impatto visivo minore possibile.
stanno sperimentando una nuova vernice non riflettente ma i risultati non sono ancora perfetti, cmq ci stanno lavorando per risolvere il problema
krissparker19 Marzo 2020, 13:21 #7
Originariamente inviato da: Ragerino
60 ?

Ma la smettono di riempire l'orbita di spazzatura? Non muore nessuno se non puoi guardare i porno in 4k in streaming nel deserto.


sono in orbita, non è che ti sono proprio in mezzo alle palle... tutti astronomi di questi tempi?
amd-novello21 Marzo 2020, 17:42 #8
Originariamente inviato da: quartz
Starlink satellites simulation when all 12k are up

https://www.youtube.com/watch?v=LGBuk2BTvJE


urendo
zdnko28 Marzo 2020, 17:08 #9
Intanto uno in meno:
https://www.wired.com/story/spacex-competitor-oneweb-is-reportedly-bankrupt/"]SpaceX Competitor OneWeb Is Reportedly Bankrupt[/URL]
marcram28 Marzo 2020, 17:20 #10
Originariamente inviato da: zdnko
Intanto uno in meno:
https://www.wired.com/story/spacex-competitor-oneweb-is-reportedly-bankrupt/"]SpaceX Competitor OneWeb Is Reportedly Bankrupt[/URL]


Prevedibile.
Se già SpaceX, con razzi di terza-quarta-quinta mano prodotti in casa, ci sta dentro appena, per gli altri deve essere un esborso difficilmente sostenibile...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^