Sabato ci sarà il lancio della missione NASA Lucy in direzione degli asteroidi troiani

Sabato ci sarà il lancio della missione NASA Lucy in direzione degli asteroidi troiani

NASA Lucy è la missione che l'agenzia spaziale statunitense sta per lanciare in direzione degli asteroidi troiani che si trovano nelle vicinanze (relative) di Giove. Una missione di 12 anni destinata a scoprire le origini del nostro Sistema Solare.

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Nella giornata di Sabato, salvo imprevisti dell'ultimo minuto, ci sarà il lancio della missione NASA Lucy diretta verso gli asteroidi troiani. Lo scopo sarà quello di studiare per un lungo periodo questi corpi celesti che sono considerati delle "capsule del tempo" del Sistema Solare primordiale.

nasa lucy

Questa volta quindi non si guarderà al Pianeta Rosso ma ancora più in là andando a esplorare le zone di Spazio che si trovano nelle vicinanze di Giove. La rilevanza scientifica è data proprio dalla possibilità di conoscere l'evoluzione del nostro Sistema Solare che potrebbe poi essere applicata anche ad altri sistemi planetari più lontani.

nasa lucy

La missione NASA Lucy e gli asteroidi troiani

Anche se accade raramente, questa volta il nome della missione non è un acronimo. NASA Lucy infatti si riferisce a Lucy, ossia il fossile di australopiteco scoperto in Etiopia nel 1974. Come spiegato dall'agenzia spaziale "questa missione promette di rivoluzionare la nostra comprensione delle origini e dell'evoluzione del nostro Sistema Solare proprio come il fossile di Lucy ha rivoluzionato la nostra comprensione degli umani come specie".

asteroidi troiani

La missione principale avrà una durata di ben 12 anni durante i quali la sonda percorrerà circa 6,5 miliardi di km con una velocità media di 62 mila km/h. Visto il numero di asteroidi troiani, sono stati selezionati alcuni obiettivi principali. In particolare saranno visitati sette asteroidi troiani e uno della fascia principale. I loro nomi sono: Eurybates, Queta, Polymele, Leucus, Orus, Patroclus e Menoetius.

NASA Lucy ha una dimensione di poco più di 14 metri ed è alimentata da due pannelli solari da quasi 7 metri di diametro. Per comunicare con la Terra sarà impiegata un'antenna ad alto guadagno da ben 2 metri. Ovviamente non potevano mancare gli strumenti scientifici.

nasa lucy

La sonda spaziale ha un rilevatore di temperatura superficiale (L'TES) osservando nello spettro infrarosso. L'LORRI invece è una fotocamera ad alta risoluzione che consentirà di catturare immagini della superficie degli asteroidi. L'Ralph sarà invece costituito da due parti che comprendono uno spettrometro a infrarossi pensato per rilevare ghiaccio, silicati e altri elementi mentre l'altro è un rilevatore multispettrale per catturare immagini nello spettro visibile.

Il lancio della missione NASA Lucy sarà trasmesso in diretta a partire dalle 11:00 (ora italiana) di Sabato 16 Ottobre con il lift-off che avverrà intorno alle 11:34. Sarà impiegato un razzo ULA Atlas V dal Space Launch Complex 41 a Cape Canaveral in Florida. La finestra di lancio è di 23 giorni con una finestra di backup ogni mattina (ora statunitense) in quel periodo temperale.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^