Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Rolls-Royce userà l'energia nucleare per alimentare le sue fabbriche

Rolls-Royce userà l'energia nucleare per alimentare le sue fabbriche

Rolls-Royce SMR Ltd ha progettato una piccola centrale elettrica che genera elettricità utilizzando un piccolo reattore nucleare modulare

di pubblicata il , alle 15:51 nel canale Scienza e tecnologia
Rolls-Royce
 

La storica casa automobilistica inglese ha iniziato a muovere i primi passi nello sviluppo dei SMR (Small Modular Reactor) un paio di anni fa e a Gennaio ha indentificato i possibili siti in cui costruire i primi moduli.

Il progetto Rolls-Royce SMR è un piccolo reattore ad acqua pressurizzata da 470 MWe, che la società intende lanciare nel Regno Unito entro il 2030.

Come si legge nella pagina dedicata, nel sito ufficiale del marchio: "La nostra proposta di valore SMR ha 4 elementi chiave per il successo di SMR: stiamo portando sul mercato una soluzione a basso costo, consegnabile, globale, scalabile e investibile.".

Rolls Royce reattore nucleare

La società ha inoltre proseguito affermando come, dal momento che il piccolo reattore è completamente scalabile, con l'aumentare della domanda aumenteranno anche gli investimenti diretti in ulteriori stabilimenti, utilizzando gli stessi sistemi di progettazione e gestione collaudati dall'azienda.

Rolls-Royce SMR prevede di avere circa 250 miliardi di sterline di esportazioni, una volta che i piccoli reattori saranno messi a punto; memorandum d'intesa sono già in vigore con l'Estonia, la Turchia, la Repubblica ceca e la Polonia.

Settimana scorsa il gruppo industriale polacco Industria, di proprietà governativa, ha firmato un memorandum di intenti con Rolls-Royce SMR per l'installazione di piccoli reattori modulari in Polonia.

Rolls Royce reattore nucleare

Industria sta inoltre guidando gli sforzi per sviluppare una catena di fornitura di parti e moduli per la produzione SMR.

In qualità di leader del Central Hydrogen Cluster, Industria mira a implementare fino a tre SMR per produrre 50.000 tonnellate di idrogeno a basse emissioni di carbonio ogni anno

Il CEO di Rolls-Royce SMR, Tom Samson, ha affermato che la Polonia è un mercato internazionale chiave per la sua SMR costruita in fabbrica. “Questo è un passo importante nel nostro rapporto con Industria", ha affermato. "Stabilisce la base su cui lavoreremo insieme per sviluppare piani comuni per l'utilizzo della nostra tecnologia SMR in Polonia per decarbonizzare l'industria ad alta intensità energetica e produrre energia pulita per le generazioni a venire".

Secondo il gruppo polacco, la soluzione proposta da Rolls-Royce SMR potrebbe aiutare la Polonia a rimpiazzare più di 8 GW di centrali elettriche a carbone (situate nel sud del Paese) con una tecnologia a basse emissioni, nell'arco del decennio 2030.

Il CEO di Industria, Szczepan Ruman, ha dichiarato: "La partecipazione a una catena di fornitura di parti e moduli per Rolls-Royce SMR è una grande opportunità per la nostra regione e per l'intera industria della Polonia meridionale", per poi aggiungere:

"Attraverso il Central Hydrogen Cluster, collaboriamo con aziende della nostra regione e di tre valli dell'idrogeno: Bassa Slesia, Slesia-Piccola Polonia e Subcarpazi".

Il presidente del consiglio di amministrazione di IDA, Cezariusz Lesisz, ha affermato che la cooperazione con Rolls-Royce SMR è una grande opportunità per sviluppare una base industriale ad alta tecnologia per l'energia nucleare su piccola scala in Polonia. "Costruire nuove competenze dell'industria polacca fa parte di una tendenza volta a concentrarsi sulla transizione energetica e rafforzare la sicurezza energetica e la resilienza del nostro Paese".

In patria, il programma di sviluppo dei piccoli reattori nucleari voluto da Rolls-Royce SMR creerà non meno di 40.000 posti di lavoro entro il 2050 e genererà 52 miliardi di sterline di benefici economici.

"Con la tecnologia Rolls-Royce SMR, abbiamo sviluppato una soluzione di energia pulita a costi competitivi e scalabile per molteplici applicazioni, dalla produzione di elettricità industriale e di rete alla produzione di idrogeno e combustibili sintetici.".

Una centrale elettrica Rolls-Royce SMR, secondo le stime della società, avrà la capacità di generare 470 MWe di energia 24/24 h, l'equivalente di più di 150 turbine eoliche onshore, con emissioni di CO2 molto contenute, per almeno 60 anni, sostiene la società.

Inoltre, lo spazio occupato è considerevolmente inferiore rispetto a quello di un reattore nucleare classico.

Rolls Royce reattore nucleare

Il Rolls-Royce SMR sarà costruito in fabbrica, consentendo il trasporto di moduli completati su camion, treno o nave: ad oggi sono tre i siti selezionati per la produzione degli SMR, due nel nord-est dell'Inghilterra e uno nel nord del Galles.

Rolls Royce reattore nucleare

"È fondamentale mantenere lo slancio che abbiamo creato [ndr, attorno agli SMR, "grazie" anche all’invasione russa dell’Ucraina e al conseguentemente aumento del costo dell’energia] e passare dallo sviluppo alla distribuzione", ha dichiarato David White, Chief Operating Officer di SMR.

La Gran Bretagna ha già sostenuto un round di finanziamento da 546 milioni di dollari negli SMR di Rolls nel 2021.

"Stiamo cercando di concordare un percorso con il governo per consentirci di iniziare a costruire fabbriche britanniche, commissionare contratti di catena di fornitura e concordare accordi di esportazione all'estero il prima possibile", ha aggiunto White.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LB220 Febbraio 2023, 19:06 #1
non è la rolls royce delle auto, pirla
Notturnia20 Febbraio 2023, 20:27 #2
Originariamente inviato da: LB2
non è la rolls royce delle auto, pirla


sob.. mi tocca darti torto e dare ragione al traduttore usato per l'articolo..
la RR dell'articolo era parte del gruppo che produce le auto..

certo.. non lo sono più da quando il brand di auto è stato comprato dalla VW (e poi BMW) come sanno tutti ma.. erano la stessa azienda.. nata per fare auto e i motori degli aerei inglesi

oggi la RR dell'articolo produce impianti di cogenerazione a metano (e non solo ma qua in Italia è famosa per quelli) sotto il brand MTU, motori per aerei, sistemi navali etc.. ma non produce più automobili dal 1998 perchè quel ramo è stato ceduto..
Unrue21 Febbraio 2023, 08:54 #3
Originariamente inviato da: LB2
non è la rolls royce delle auto, pirla


Sarà un caso che il logo è lo stesso?
Notturnia21 Febbraio 2023, 08:56 #4
Originariamente inviato da: Unrue
Sarà un caso che il logo è lo stesso?


erano parte dello stesso gruppo ma oggi non lo sono più visto che la parte automotive è stata venduta per cui diciamo che è disambiguo
aqua8421 Febbraio 2023, 10:04 #5
Non capisco cosa dovrebbe essere disambigua…
Si parla di una azienda, Rolls-Royce, che userá dei rettori nucleari per dare elettricità alle sue fabbriche.
Poi in quelle fabbriche possono fare i biscotti come le scarpe… mica c è scritto che fanno le automobili.

Posso capire avessero confuso i Kenwood, ad esempio, ma qui hanno detto giusto.
Notturnia21 Febbraio 2023, 14:37 #6
Originariamente inviato da: aqua84
Non capisco cosa dovrebbe essere disambigua…
Si parla di una azienda, Rolls-Royce, che userá dei rettori nucleari per dare elettricità alle sue fabbriche.
Poi in quelle fabbriche possono fare i biscotti come le scarpe… mica c è scritto che fanno le automobili.

Posso capire avessero confuso i Kenwood, ad esempio, ma qui hanno detto giusto.


in realtà la RR vuole VENDERE e produrre per il resto del mondo quei reattori, la fesseria dell'uso nelle proprie fabbriche esiste solo perchè devono fare un progetto pilota.. tutto qua..
ma il core business loro è vendere le centrali nucleari e non usarle

disambigua perchè le fabbriche di auto NON sono loro..
Slater9121 Febbraio 2023, 15:44 #7
Originariamente inviato da: LB2
non è la rolls royce delle auto, pirla


Ci rivediamo fra cinque giorni così intanto mediti su come si esprime correttamente il proprio dissenso, che dici?
unnilennium22 Febbraio 2023, 21:44 #8
mi pare di capire che per ora reattori costruiti zero... e li volgiono piazzare in polonia, al posto delle centrali a carbone... mi sfugge perchè dovrebbero essere ad emissioni zero... di co2 forse, ma le radiazioni sono peggio... e mi sfugge anche perchè tanti piccoli reattori dovrebbero inquinare meno dei vecchi reattori grandi... pare di tornare indietro nel tempo agli anni 80 pre cernobyl, bei tempi quelli...
Notturnia22 Febbraio 2023, 22:41 #9
Originariamente inviato da: unnilennium
mi pare di capire che per ora reattori costruiti zero... e li volgiono piazzare in polonia, al posto delle centrali a carbone... mi sfugge perchè dovrebbero essere ad emissioni zero... di co2 forse, ma le radiazioni sono peggio... e mi sfugge anche perchè tanti piccoli reattori dovrebbero inquinare meno dei vecchi reattori grandi... pare di tornare indietro nel tempo agli anni 80 pre cernobyl, bei tempi quelli...


a sentire certi ragionamenti si.. mi pare di tornare a sentire gli ignoranti post cernobyl..

ma pensando che non sia questo il caso ricordo che la terra è radioattiva di natura (e grazie.. altrimenti la vita non sarebbe mai esistita sulla terra..)
questi reattori sono più efficienti di quelli vecchi e hanno meno problemi inoltre non emettono radiazioni, semmai il combustibile usato, se trattato in modo errato, emette radiazioni ma se gestito in modo corretto non crea problemi, come non creano problemi quelle tonnellate che ogni anno fanno gli ospedali e di cui nessuno si interessa.. tanto che pure i dentisti hanno materiale radioattivo per le lastre dentali e ne fanno molte ogni giorno..

non generano CO2 e per questo sono ritenuti non impattanti .. di certo molto meglio delle centrali a carbone per inquinamento e meglio del fotovoltaico per capacità di generare energia e sostenere la rete

vedi la diatriba della germania contro la francia perchè non gli sta bene che in germania abbiano rogne con FV e eolico e gli altri no perchè non mollano il nucleare..

detto questo.. l'esempio della polonia era solo un esempio, la RR/MTU intende vendere questi reattori a tutti e non solo in polonia.. c'è pure il rischio che li vedremo finalmente in funzione prima di morire..

siamo passati dal "spegnete i condizionatori che ci sono i blackout per la siccità" in estate a "comprate tutti l'auto elettrica" da caricare di notte a casa.. per cui ci servono queste centrali ed in fretta perchè i consumi cresceranno e .. udite udite.. anche Terna ieri ha iniziato a dire che serve più programmazione con le FER perchè stanno per diventare un problema vista l'errata gestione e la totale assenza di pianificazione

non ricordo chi osannava tanto Donnarumma sulla sua posizione pro FER dono quello che ha scritto Terna in quest'ultimo mese a proposito dell'errore che stiamo facendo a non fermarci e pianificare meglio la cosa prima di avere dei problemi non indifferenti..
R@nda23 Febbraio 2023, 08:35 #10
Dai che i tempi sono maturi...

https://it.wikipedia.org/wiki/Ford_Nucleon

E chissà che non si riesca ad andare avanti e indietro nel tempo (grande Giove)

P.S.
Vendo stufa a pellet nucleari per uso condominiale, contratto smaltimento scorie incluso.

Sono ironico, non sono contro il nucleare a prescindere.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^