Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Rilasciato il nuovo rapporto sui fenomeni aerei non identificati (UAP) dei servizi segreti USA

Rilasciato il nuovo rapporto sui fenomeni aerei non identificati (UAP) dei servizi segreti USA

Negli scorsi giorni è stato rilasciato il rapporto, non classificato, sui fenomeni aerei non identificati (UAP) dei servizi segreti USA. Nel report legato al 2022 e anni precedenti si legge un incremento delle rilevazioni.

di pubblicata il , alle 15:45 nel canale Scienza e tecnologia
 

Intorno alla metà dello scorso anno era stato annunciato ufficialmente che la NASA avrebbe indagato con una commissione creata ad hoc sui fenomeni aerei non identificati (UAP, la nuova denominazione degli UFO). Per qualcuno questa fu una sorta di legittimazione che "c'è qualcosa là fuori" e che finalmente il governo statunitense stava ammettendo la presenza degli extraterrestri sul nostro Pianeta. La realtà è ovviamente più complessa ma non meno interessante.

ufo uap

Gli UAP (ex-oggetti volanti non identificati) rappresentano un serio problema per varie agenzie statunitensi, sia quelle legate alla sicurezza interna sia per quelle di spionaggio e controspionaggio e infine anche per chi fa ricerca (proprio come la NASA). Mentre si attende la pubblicazione di questo rapporto è stato pubblicato il rapporto 2022 dal titolo Annual Report on Unidentified Aerial Phenomena da parte dell'Office of the Director of National Intelligence (ODNI).

Il rapporto sui fenomeni aerei non identificati (UAP) dei servizi segreti USA

Il rapporto sugli UAP è stato reso pubblico quest'anno e riguarda ovviamente quanto accaduto nel corso del 2022. La pubblicazione avviene annualmente a partire dal 2005 e serve a raccogliere dati e informazioni su questi fenomeni che, come scritto sopra, rappresentano un potenziale pericolo per la sicurezza. Prima di parlarne precisiamo subito che non si fa mai riferimento a entità extraterrestri direttamente.

L'ODNI sottolinea come il numero di fenomeni aerei non identificati è in continua crescita (e principalmente segnalati da Marina e Aeronautica). Questo rappresenta da un lato un problema per la sicurezza, dall'altro una maggiore possibilità di studiarli e quindi renderli identificabili e riconoscibili (anche in futuro). Nei precedenti 17 anni questi rapporti hanno riportato inizialmente 144 UAP anche se poi se ne sono aggiunti altri 247 ai quali si sommano ulteriori 119 che sono stati aggiunti dopo una prima valutazione. Il totale degli UAP raggiunge quindi i 510 eventi segnalati fino all'agosto 2022. Come sottolineato nel report, i dettagli su questi eventi sono però disponibili solo nella versione classificata (e quindi non pubblica).

L'ufficio dei servizi segreti USA ha anche una parziale motivazione all'aumento delle rilevazione dei fenomeni aerei non identificati. Per esempio si è capito come gli UAP siano effettivamente una problematica grave per la sicurezza e come ora chi riporta gli eventi non venga più stigmatizzato come in passato (creando un clima di sfiducia nelle istituzioni e portando anche alla creazione di "leggende" di vario genere).

uap

Viene sottolineato come la rilevazione degli UAP sia legato a diversi fattori. Per esempio il meteo, l'illuminazione, eventi atmosferici o errori da parte dei sensori hanno tutti un'importanza fondamentale. Nel rapporto si legge "ODNI e AARO operano partendo dal presupposto che i rapporti sugli UAP siano derivati dal ricordo accurato dell'osservatore dell'evento e/o sensori che generalmente operano correttamente e acquisiscono dati reali sufficienti per consentire le valutazioni iniziali. Tuttavia, ODNI e AARO riconoscono che un numero selezionato di incidenti UAP può essere attribuibile all'irregolarità del sensore o altre variabili, come errori dell'operatore o dell'apparecchiatura".

Tornando ai numeri, gli organi competenti hanno discusso 144 eventi UAP al 5 marzo 2021. Successivamente però ne sono stati aggiunti altri 247 avvenuti dopo e 119 eventi che sono avvenuti prima del marzo 2021 ma che sono stati inclusi dopo. Di questi 366, 195 sono stati giudicati irrilevanti e con 26 che erano droni o oggetti volanti simili, 163 erano palloncini o palloni sonda e 6 che erano uccelli, eventi atmosferici o sacchetti di plastica e similari.

Dei rimanenti 171 viene scritto che alcuni di questi "hanno dimostrato caratteristiche di volo o capacità prestazionali insolite e richiedono ulteriori analisi". Sono stati segnalati in passato anche collisioni tra fenomeni aerei non identificati e aeroplani mentre non sono state segnalate problematiche riguardanti la salute di chi ha avuto un incontro con gli UAP (ma verranno monitorati anche in futuro). Chiaramente essendo la versione non classificata del rapporto molte informazioni non sono presenti e questo non permette di avere un quadro chiaro di quanto accada nei cieli USA. Ricordiamo che in generale i militari sono più preoccupati che una potenza straniera (Cina, Russia, etc.) possa avere tecnologie di livello superiore alle proprie e possa quindi rappresentare una minaccia per la sicurezza piuttosto che di un'imminente invasione aliena. Ci sono poi alcune considerazioni legate a progetti di sviluppo segreti degli stessi dipartimenti USA che potrebbero non voler essere condivisi anche all'interno della stessa nazione.

Amazon è scatenata! Tantissime offerte con sconti che superano il 50% reale, anche su PC e tablet! Guardale tutte!

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
silvanotrevi19 Gennaio 2023, 16:27 #1
Non è strano che noi utenti di hwupgrade non abbiamo mai visto un UFO? Qui non ho mai visto nessuno parlare di questi fenomeni
sisko21419 Gennaio 2023, 22:50 #2
Di UFO, mi piacerebbe molto, ma non ne ho mai visto manco uno col binocolo. Nemmeno durante una gita che ho fatto nel 2019 nel deserto del New Messico quando sono passato per Roswell. Al massimo qualche luce strana al tramonto e all'alba. Ma era evidente che si trattava di miraggi o rifrazioni, probabilmente creati dalle differenze di temperatura repentine che avvengono frà suolo e aria tipici delle zone desertiche.
Di UFFI però ne ho visti e continuo a farne a vagonate...
omerook20 Gennaio 2023, 09:14 #3
la cosa che mi ha fatto sempre ridere è l'idea che gli extraterrestri esisto se gli usa lo confessano altrimenti no!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^