Non è un modulo di memoria a dare problemi al telescopio spaziale Hubble

Non è un modulo di memoria a dare problemi al telescopio spaziale Hubble

Un nuovo aggiornamento del report della NASA per quanto riguarda il telescopio spaziale Hubble potrebbe aver ''scagionato'' i moduli di memoria: non sarebbero loro ad aver creato il problema che ha bloccato le operazioni.

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Nella giornata di ieri abbiamo scritto dei problemi che stanno affliggendo il telescopio spaziale Hubble non permettendo di continuare (almeno per ora) le osservazioni. Sono stati svariati i tentativi di identificare e risolvere correttamente il problema e a far tornare on-line il prezioso strumento scientifico.

nasa

Come già ricordato, questo non è il primo problema per l'HST. Negli ultimi due anni ci sono stati problemi a un giroscopio e a una fotocamera. Come sempre la difficoltà risiede nel poter agire solamente "da remoto" non essendoci più una navicella in grado di andare a riparare fisicamente il telescopio dopo la dismissione dello Space Shuttle.

Telescopio spaziale Hubble: il problema non è nel modulo di memoria

Le prime analisi avevano portato gli ingegneri a pensare che il problema risiedesse in un modulo di memoria danneggiato dei quattro disponibili e accessibili da uno dei due computer di bordo (uno in funzione, l'altro di backup). Nell'ultimo aggiornamento però la NASA avrebbe cambiato versione dopo un'analisi approfondita dei dati.

Dopo aver condotto i test sui moduli di memoria CMOS sembrerebbe invece che il problema non sia di questi componenti. Quello rilevato sarebbe solo "un sintomo".

Ancora non c'è una risposta certa, ma alcune ipotesi. Una delle ipotesi è che sia l'interfaccia STINT (Standard Interface) che permette la connessione tra il CPM (Central Processing Module) e altri componenti oppure proprio quest'ultimo ad aver causato il guasto. Prima di provare azioni correttive quindi, gli ingegneri hanno intenzione di identificare correttamente il sistema coinvolto.

hubble space telescope

Se il problema fosse legato al computer di bordo del telescopio spaziale Hubble, si potrebbe passare agli STINT e CPM di backup. Ci sarebbe però un'altra incognita: il sistema di backup non è stato acceso dal 2009 e quindi sarà necessario prima capire se è in grado di funzionare correttamente.

Il computer originale si è guastato dopo 18 anni in orbita, l'originale si è guastato nel 2008 dovendo essere sostituito con una missione dello Space Shuttle (STS-125) l'anno successivo. Pur essendo un'unità più recente, i componenti installati sono i medesimi degli anni '80 compresi quattro moduli di memoria CMOS.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
omega72623 Giugno 2021, 15:13 #1
"Oh raga cosa volete che vi dica, ho fatto girare il MemTest86 ben 5 volte e la memoria è a posto"
Giouncino23 Giugno 2021, 15:35 #2
Originariamente inviato da: omega726
"Oh raga cosa volete che vi dica, ho fatto girare il MemTest86 ben 5 volte e la memoria è a posto"



troppo forte!
Gundam.7523 Giugno 2021, 15:41 #3
secondo me nell'autoexec.bat c'è la riga

format c: /q

Saturn23 Giugno 2021, 15:43 #4
prime95, torture test. Secondo me è un problema di motherboard.

Qualche condensatore che ha buttato.

Sennò togliessero le Norton Utilities, tanto non sono mai servite a un ca__o !!! -cit. Suk Skyhard, Star Whores !
jepessen23 Giugno 2021, 19:52 #5
Regola d'oro del sysadmin: I backup non vanno solo fatti, vanno anche PROVATI di tanto in tanto... A quanto pare vale pure per i telescopi spaziali...
dune200024 Giugno 2021, 10:44 #6
Forza Elon Musk, inventaci una navicella/carro attrezzi dello spazio !
najmarte24 Giugno 2021, 13:17 #7
non mi meraviglierei se Musk volesse fare il magnifico e si proponesse di portarci qualcuno a sistemarlo
calabar27 Giugno 2021, 02:28 #8
Pensa se quelli salivano li, col banchetto di RAM nuova, e poi il problema era qualcos'altro...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^