NASA InSight è in modalità provvisoria per una tempesta di sabbia su Marte

NASA InSight è in modalità provvisoria per una tempesta di sabbia su Marte

Il lander NASA InSight che si trova su Marte dalla fine del 2018 sta incontrando alcune difficoltà a causa di una tempesta di sabbia che ha oscurato parzialmente il Sole non permettendogli di caricare le batterie attraverso i pannelli solari.

di pubblicata il , alle 15:44 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Si parla tanto di NASA Perseverance e del suo "compagno" Ingenuity oltre che di NASA Curiosity, ma c'è un'altra missione statunitense sul suolo di Marte. Si tratta di NASA InSight che sta continuando a inviare dati sul Pianeta Rosso, nonostante non sia annoverabile tra le missioni più fortunate in assoluto per via di un problema a uno dei suoi strumenti scientifici (la sonda per la rilevazione del calore interno del pianeta).

nasa insight

Il lander marziano è atterrato su Marte il 26 novembre del 2018 e da allora è riuscito a raccogliere diverse informazioni sul pianeta roccioso. Per esempio con il sismometro ha rilevato centinaia di terremoti permettendo anche di conoscere la struttura interna del Pianeta Rosso consentendo di comprenderne meglio origine ed evoluzione. A differenza degli ultimi rover marziani però la sua alimentazione a pannelli solari soffre di alcune problematiche insite in questa tecnologia, come dimostrato in questi giorni.

NASA InSight e la tempesta di sabbia su Marte

Perseverance e Curiosity, rover con massa di una tonnellata, utilizzano un RTG (generatore termoelettrico a radioisotopi) per fornire energia elettrica. Per quanto riguarda il lander marziano invece si è scelto di impiegare i pannelli solari. Le motivazioni sono molteplici e comprendono la riduzione del peso, un costo inferiore e la possibilità di fornire energia elettrica in maniera efficiente quanto possono operare al meglio.

Di contro essere su un pianeta che presenta una grande quantità di sabbia e polvere può rappresentare un problema. Già in passato NASA InSight ha avuto problemi simili a quelli di questi giorni, ma gli ingegneri hanno escogitato un sistema per permettergli di continuare a operare ancora per diversi sol.

nasa lander

Non sono state previste soluzioni di tipo meccanico (come tergicristalli o similari) per via del peso aggiuntivo e della possibilità di guasti. Inoltre anche sistemi che funzionano "soffiando" non sono presenti. In generale gli ingegneri hanno pensato che sovradimensionare i pannelli solari e con alcuni devil dust (che avrebbero potuto pulire i pannelli) la potenza generata sarebbe stata a sufficienza.

L'agenzia ha però riportato che il 7 gennaio 2022 il lander statunitense è entrato in modalità provvisoria. La motivazione è da ricercarsi in una tempesta di sabbia che sta imperversando nella zona di atterraggio. Sollevando sabbia e polvere ha ridotto la quantità di luce solare che arriva ai pannelli.

NASA InSight attualmente sta utilizzando solo le funzioni essenziali permettendo di non far scaricare completamente le batterie. La strategia operativa dovrebbe evitare che il lander subisca la stessa sorte di NASA Opportunity. Questo rover smise di comunicare con la Terra nel 2018 a causa di un problema analogo.

Il 10 gennaio 2022 gli ingegneri sono riusciti a contattare NASA InSight. Questo ha consentito di sapere che lo stato della carica era di buon livello e settimana prossima si cercherà di riprendere la normale attività. La tempesta di sabbia su Marte sta invece perdendo forza, migliorando la situazione. Rimane l'incognita di quanta sabbia si è accumulata sui pannelli solari, ma questo lo sapremo nei prossimi giorni. Non resta quindi che attendere qualche giorno per capire come evolverà la situazione e sperare che la missione possa proseguire ancora per diversi sol.

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor12 Gennaio 2022, 15:58 #1
cavoli, per le prossime missioni devono prevedere una qualche soluzione al problema della sabbbia che si deposita sui pannelli solari...
Unrue12 Gennaio 2022, 16:00 #2
Domanda magari stupida: c'è il rischio che una tempesta di sabbia lo ribalti?
Paganetor12 Gennaio 2022, 16:17 #3
visto quant'è rarefatta l'atmosfera marziana, questo rischio non dovrebbe sussistere.

Ricordo quando hanno dato il film "The martian", nel quale a causa di una forte tempesta di sabbia si creavano tutta una serie di problemi... Giusto poche settimane dopo sono arrivati dalle sonde marziane i dati che smentiscono la possibilità che queste tempeste (e i dust devils) possano provocare simili danni
omega72612 Gennaio 2022, 16:20 #4
E invece pensare a dei piccoli motori collegati ai pannelli che possano farli vibrare?
Non ho idea se la cosa possa funzionare ... ma come se fossero dei rumble pack che con la vibrazione smuovono sabbia e detriti...
Si avrebbe anche il vantaggio (oltre alle dimensioni contenute) che per produrre vibrazioni possono comunque rimanere sigillati dentro un qualche tipo di involucro...
jepessen12 Gennaio 2022, 16:39 #5
Originariamente inviato da: omega726
E invece pensare a dei piccoli motori collegati ai pannelli che possano farli vibrare?
Non ho idea se la cosa possa funzionare ... ma come se fossero dei rumble pack che con la vibrazione smuovono sabbia e detriti...
Si avrebbe anche il vantaggio (oltre alle dimensioni contenute) che per produrre vibrazioni possono comunque rimanere sigillati dentro un qualche tipo di involucro...


Parti meccaniche che si possono danneggiare che fanno vibrare un sistema fondamentale incrementando le possibilita' di rottura... Mi sa di no...
sirol8112 Gennaio 2022, 17:17 #6
fategli volare sopra il drone marziano, così gli dà una pulita

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^