NASA Ingenuity: il dodicesimo volo su Marte è in programma per oggi

NASA Ingenuity: il dodicesimo volo su Marte è in programma per oggi

Il JPL ha annunciato in queste ore che per oggi è programmato il dodicesimo volo di NASA Ingenuity su Marte. Lo scopo è quello di fotografare una zona rocciosa che poi sarà esaminata da NASA Perseverance.

di pubblicata il , alle 07:31 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Recentemente abbiamo scritto dell'undicesimo volo del drone NASA Ingenuity che sta continuando a spostarsi sul suolo di Marte. Questo spostamento non era (solo) per motivazioni puramente scientifiche ma serviva agli ingegneri per raggiungere una zona interessante da esaminare, prima di far spostare fino a quel punto anche il rover NASA Perseverance.

nasa ingenuity

Visto che anche l'undicesimo volo si è svolto correttamente, il team che segue il drone marziano ha già programmato il dodicesimo volo. Salvo imprevisti, questo si dovrebbe svolgere intorno alle 14:57 di oggi (ora italiana) quando su Marte saranno le 13:23. La zona da esaminare sarà quella di Sud Séítah.

Il dodicesimo volo di NASA Ingenuity e la zona di Sud Séítah

Come già accaduto in passato, si è scelto il momento del giorno dove il Sole ha già caricato le batterie del drone permettendogli di volare e atterrare senza problemi (per poi avere il tempo di ricaricarsi). Secondo Teddy Tzanetos questo volo sarà potenzialmente più interessante del decimo per i risultati scientifici che potrà ottenere.

Ricordiamo che NASA Ingenuity non ha strumenti scientifici a bordo ma gli ingegneri, i geologi e più in generale gli scienziati possono attingere alle informazioni delle due fotocamere (una in bianco e nero e una a colori) per osservare zone prima che il rover Perseverance le raggiunga.

nasa ingenuity

Interessante notare che nei prossimi giorni è previsto "un incontro" tra rover e drone ed è per questo che le tempistiche di volo sono importanti, così da ottenere le informazioni, permetterne lo studio e quindi fare in modo che il team di Perseverance sappia già come muoversi. Dalle immagini si può anche vedere come il rover non ha potuto utilizzare il "percorso breve" in quanto sono presenti dune che potrebbero bloccarlo. Per questo si sta spostando seguendo le zone rocciose sfruttando l'AutoNav per abbreviare i tempi (mentre NASA Ingenuity ha potuto utilizzare una scorciatoia, volando).

Il piano di volo prevede una quota massima di 10 metri e uno spostamento di 235 metri da Est a Nord-Est. Ci sarà poi uno spostamento laterale di 5 metri così da ottenere fotografie stereoscopiche. Una volta eseguiti gli scatti, il drone tornerà nel punto di decollo. Durante questo volo saranno scattate in totale dieci immagini a colori.

Tzanetos ha ricordato come il JPL sperava di riuscire a realizzare da uno fino a quattro voli con il drone. I risultati ottenuti sono quindi di gran lunga superiori alle aspettative. L'ingegnere ha anche aggiunto che, nonostante questo genere di voli abbiano dei rischi per lo più legati alla conformazione della superficie, la "ricompensa" in termini scientifici sarà elevata.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar16 Agosto 2021, 13:05 #1
Sarebbe interessante se verso fine missione tentassero un volo in altezza, per vedere fino a dove il drone si può spingere, dato che l'atmosfera è molto rarefatta.
Certo, il rischio di schianto è da mettere in conto, ma se verso fine missione potrebbe essere molto utile per lo sviluppo dei futuri droni voltanti.
Bluknigth16 Agosto 2021, 15:41 #2
A quanto ho capito il drone è dotato di un altimetro laser, preciso solo fino si 10m di altezza.

Potrebbero fare forse l’esperimento utilizzando le telecamere del rover per stimare l’altezza.

Credo comunque che se il volo è possibile come dimostrato, nei prossimi esperimenti più che rover con le ruote, punterei su droni volanti con gli strumenti scientifici.
Potrebbero coprire molta più strada.
Bluknigth16 Agosto 2021, 15:41 #3
A quanto ho capito il drone è dotato di un altimetro laser, preciso solo fino si 10m di altezza.

Potrebbero fare forse l’esperimento utilizzando le telecamere del rover per stimare l’altezza.

Credo comunque che se il volo è possibile come dimostrato, nei prossimi esperimenti più che rover con le ruote, punterei su droni volanti con gli strumenti scientifici.
Potrebbero coprire molta più strada.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^