NASA, ecco quanto costerà ogni singolo razzo per lo Space Launch System (SLS)

NASA, ecco quanto costerà ogni singolo razzo per lo Space Launch System (SLS)

La NASA ha firmato un nuovo contratto con Aerojet Rocketdyne per la fornitura di ulteriori diciotto motori a razzo RS-25. Il costo diventa, quindi, di 146 milioni di dollari per singolo razzo

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

La NASA ha firmato un nuovo contratto da 1,79 miliardi di dollari con il partner Aerojet Rocketdyne per 18 nuovi motori a razzo RS-25 da installare su SLS. Sebbene la maggior parte dei progetti della NASA siano sospesi a causa del Covid-19, quelli ritenuti fondamentali sono ancora in corso d'opera. Un esempio, il lancio di Perseverance, il rover marziano che non può permettersi di perdere la finestra di lancio prevista per quest'estate. Se la missione fallisse, infatti, il rover non potrebbe partire per quasi due anni, in attesa di un allineamento favorevole fra Terra e Marte.

Anche Artemis, il programma per riportare l'uomo sulla Luna nel 2024, è in ritardo e non è possibile permettersi una battuta d'arresto. La NASA è oggi determinata a fare tutto il possibile per cercare di rimanere nei tempi previsti e, dopo aver annunciato la selezione di Blue Origin, SpaceX e Dynetics per progettare il modulo lunare, si è appena impegnata a ordinare una nuova serie di motori RS-25 per equipaggiare lo Space Launch System (SLS), il sistema di lancio che verrà impiegato per il ritorno dell'uomo sulla Luna, con un nuovo assegno di 1,79 miliardi di dollari.

Il nuovo contratto modifica l'accordo iniziale del 2015 e porta l'ordine totale a 24 unità con una fattura complessiva di 3,5 miliardi di dollari. La SLS implementa complessivamente quattro motori a razzo che, secondo l'agenzia spaziale americana, possono volare fino a sei volte. Nel corso del tempo i razzi RS-25 hanno dimostrato la loro affidabilità con un centinaio di missioni di successo all'attivo all'interno dello Space Shuttle ad un costo unitario di circa $ 40 milioni. Aerojet Rocketdyne ha migliorato la tecnologia per consentirgli di sviluppare oltre 225 tonnellate di spinta.

Tuttavia, il conto è cresciuto sensibilmente considerato che con Artemis i motori non saranno riutilizzabili: con un rapido calcolo si scopre che il prezzo unitario di RS-25 è salito a 146 milioni di dollari per unità soprattutto perché, a differenza delle missioni precedenti, come abbiamo già scritto con Artemis i motori non verranno riutilizzati. Con i suoi quattro RS-25, il costo totale di un lancio di SLS potrebbe essere di oltre 2 miliardi di dollari, fra cui quasi 600 milioni solo per il sistema di propulsione ed escludendo test, trasporto, storage e integrazione del modulo.

Ars Technica pone l'accento sul fatto che ad oggi ci sono soluzioni più economiche che potrebbero impattare meno nei margini dell'agenzia spaziale: ad esempio 146 milioni di dollari è una cifra sufficiente per rifornirsi di sei razzi russi RD-180 utilizzati su Atlas V, oppure è un cifra molto simile al costo di un volo con la Super Heavy di SpaceX: "La NASA sta spendendo almeno tre volte di più per un motore che era stato progettato per essere riutilizzato, ma adesso è sacrificabile. E nel comunicato stampa Aerojet si vanta di aver ridotto il prezzo", ha scritto la fonte.

Nell'articolo si fa riferimento anche a Raptor, il razzo progettato da SpaceX come propulsore di Super Heavy e della Starship: a fine 2019 Elon Musk dichiarava che la produzione di Raptor costava all'azienda circa 1 milione di dollari, ma l'obiettivo era di abbattere i costi fino 250 mila dollari per propulsore. Il tutto per un dispositivo che dovrebbe riuscire a resistere per più di dieci voli. 

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mike6506 Maggio 2020, 10:41 #1
Mi chiedo, da profano, se non sarebbe stato più conveniente riesumare il progetto Saturn V. A quanto si può leggere sarebbe comunque il vettore che, tutt’ora, riuscirebbe a portare il maggior carico utile in orbita terrestre bassa ed in orbita translunare.
marcram06 Maggio 2020, 11:00 #2
Originariamente inviato da: mike65
Mi chiedo, da profano, se non sarebbe stato più conveniente riesumare il progetto Saturn V. A quanto si può leggere sarebbe comunque il vettore che, tutt’ora, riuscirebbe a portare il maggior carico utile in orbita terrestre bassa ed in orbita translunare.


Vorrebbe dire sostituire un nato-vecchio buco nero di denaro, con un buco nero preistorico...
E vero che alla Nasa piace sperperare il budget, però...
mike6506 Maggio 2020, 11:37 #3
Sarà pure preistorico, rimane comunque il vettore più potente mai utilizzato (ad oggi imbattuto) e, considerato che i costi delle “nuove’” soluzioni lievitano come il pane, non sono sicuro che stiano percorrendo il sentiero migliore. Hanno calcolato che il costo di un singolo lancio del Saturn V ammontava (al cambio attuale) a 1.16 mld di dollari , sono curioso di vedere a quanto ammonterà il lancio di un SLS, ma se supera i 2 miliardi come riportato nell’articolo...
marcram06 Maggio 2020, 11:52 #4
Il costo dell'SLS, lievita come il pane, non quello delle altre soluzioni...
La Starship, per esempio, dovrebbe prevedere un costo per lancio di 2 milioni di dollari, fai tu...

Il Saturn V è stato il più potente, nato però in un'era di manie di grandezza e budget stratosferici, sarebbe inefficiente ai giorni nostri...
mike6507 Maggio 2020, 23:21 #5
Anche se me lo auguro, dubito che i costi per lancio della Starship si limiteranno a 2 milioni di dollari. Anche fossero 10 sarebbe ottimo.
marcram08 Maggio 2020, 10:26 #6
Originariamente inviato da: mike65
Anche se me lo auguro, dubito che i costi per lancio della Starship si limiteranno a 2 milioni di dollari. Anche fossero 10 sarebbe ottimo.


Appunto, anche fossero 10 sarebbe un'inezia rispetto al razzo usa-e-getta della Nasa.
Ora come ora devono giustificare l'enorme esborso, faranno qualche lancio per far vedere che non sono stati soldi buttati, poi finirà in cantina a far compagnia al Saturn...
marcram08 Maggio 2020, 13:42 #7
Fresca fresca di tweet: con alto numero di voli e pieno carico, una Starship dovrebbe portare 150 tonnellate di carico in orbita a circa 1,5 milioni di dollari.
10 dollari al chilo.
https://mobile.twitter.com/elonmusk...580078218412033

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^