LightSail 2: la sonda che sfrutta il Sole ha inviato un messaggio

LightSail 2: la sonda che sfrutta il Sole ha inviato un messaggio

LightSail 2 è una sonda che sfrutta particelle provenienti dal Sole per muoversi. Attualmente si tratta solamente di un concept e non ha vere e proprie funzioni di ricerca scientifica. Ma se sarà confermata la funzionalità, sarà una rivoluzione.

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Scienza e tecnologia
 

LightSail 2 è un concept che promette molto nel campo della navigazione interplanetaria: infatti non sfrutta un carburante tradizionale quanto piuttosto il Sole per muoversi all'interno del Sistema Solare risparmiando peso e promettendo velocità sconosciute fino a ora. L'idea non è nuova in realtà, ma era rimasta solo teoria per molto tempo (o con qualche timido tentativo in passato).

lightsail 2 test

Il concetto di vela solare utilizzato in LightSail 2 consente di utilizzare una grande vela che possa raccogliere particelle provenienti dal Sole e così raggiungere velocità molto alte (almeno in teoria), superiori a quelle degli attuali razzi.

LightSail 2 è però ancora un progetto sperimentale tanto che il suo peso è di solo 5 chilogrammi ed è associabile a un cubesat. Pochissime le funzioni a bordo e tra queste troviamo anche la connettività tramite un'antenna. Vista la difficoltà operativa di questa missione (lanciata con un Falcon Heavy) ci si attendeva anche un possibile fallimento già all'inizio delle operazioni.

LightSail

Ma proprio in queste ore la piccola sonda ha inviato un messaggio a Terra. Pochissimi bit di informazione che servono ai tecnici per capire che l'antenna per le comunicazioni è stata posizionata correttamente. Cosa non da poco.

Dave Spencer (Project Manager del progetto) ha dichiarato "il veicolo spaziale Georgia Tech Prox-1 ha svolto perfettamente il proprio lavoro, rilasciando LightSail 2 nell'orbita desiderata per la navigazione solare. Ricevere il segnale radio iniziale da LightSail 2 è un'importante pietra miliare e la squadra di volo è entusiasta di iniziare le operazioni per la missione".

Ma questa è solo una parte della missione. LightSail 2 spiegherà la sua vela (formata da quattro sezioni ultraleggere) solamente all'inizio della prossima settimana. Si tratterà del momento più difficile e di maggiore complessità e che potrebbe portare a un successo oppure a un (bel) fallimento.

I ricercatori osserveranno la sonda per circa un mese per capire se effettivamente il Sole riuscirà a imprimere una spinta (molto leggera). Se la missione fosse un successo si potrebbe aprire una nuova era dei viaggi interplanetari, anche se ci vorrà del tempo prima di vedere qualche risultato più concreto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sk0rpi0n05 Luglio 2019, 23:57 #1
LightSail 2: la sonda che sfrutta il Sole ha inviato un messaggio: MALEDETTIIIIIIII!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^