La Stazione Spaziale Internazionale ha ruotato di oltre 45° a causa di Nauka, parola del direttore di volo NASA

La Stazione Spaziale Internazionale ha ruotato di oltre 45° a causa di Nauka, parola del direttore di volo NASA

Poco dopo l'attracco di Nauka alla Stazione Spaziale Internazionale i motori di manovra del modulo russo si sono accesi a causa di un problema software facendo ruotare la ISS. Iil direttore di volo NASA ha raccontato cosa è successo.

di pubblicata il , alle 13:11 nel canale Scienza e tecnologia
NASARoscosmos
 

Durante l'attracco del modulo russo Nauka alla Stazione Spaziale Internazionale i motori di manovra del primo si sono accesi quando non era previsto causando un po' di preoccupazione nei centri controllo statunitense e russo che stavano monitorando la situazione. Tutto si è risolto per il meglio con gli astronauti che non hanno dovuto fortunatamente lasciare la ISS.

nauka stazione spaziale internazionale

Secondo le prime informazioni, la spinta dei motori di Nauka avrebbe fatto ruotare la ISS di circa 45° facendole perdere l'assetto normale prima che venissero prese le contromisure necessarie. Ora, in un'intervista del New York Times, Zebulon Scoville (direttore di volo nel centro controllo NASA in quel momento) ha spiegato che le cose sono andate un po' diversamente.

La Stazione Spaziale Internazionale e l'attracco di Nauka

Come scritto sopra, inizialmente ufficialmente si era parlato di 45° di rotazione ma in realtà, ha raccontato Scoville, che la ISS avrebbe compiuto un giro e mezzo pari a circa 540° prima di arrestare la rotazione capovolta rispetto all'assetto normale. Per riposizionarla correttamente è stato quindi necessario ruotarla di altri 180° e riportare il suo posizionamento alla normalità.

iss

Il direttore di volo della NASA ha comunque precisato che gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale non sono mai stati in pericolo. La situazione anomala era comunque da tenere strettamente sotto controllo.

Scoville ha anche aggiunto che aveva preso il posto di un altro direttore di volo solamente poco prima. Alle 18:34 (ora italiana) hanno ricevuto "solamente due linee di codice" che dicevano che qualcosa stava andando male. Il direttore di volo ha pensato anche a un falso allarme dei sensori.

Pochi secondi dopo ha però potuto vedere ghiaccio e i motori accesi nelle immagini mostrate dal centro controllo. Questo indicava che effettivamente c'era un problema. Altra complicazione era che in quel momento la ISS poteva essere raggiunta dai comandi del centro NASA, ma solo il centro Roscosmos aveva la possibilità di modificare i parametri di Nauka (e ci volevano altri 70 minuti prima che fosse possibile).

Riprendere il controllo della ISS

La rotazione la massimo è avvenuta a 0,56°/s, non abbastanza veloce perché gli astronauti si accorgessero del cambiamento. Ma se per gli astronauti il problema era relativo, per le strutture stesse della Stazione Spaziale Internazionale si presentava in maniera più seria. La rotazione imprevista ha anche influito sulla possibilità di comunicare facendo perdere la comunicazione una volta per quattro minuti e l'altra per sette minuti.

iss

Gli elementi che andavano salvaguardati in particolare erano i radiatori e i pannelli solari, strutture fondamentali e che possono tollerare solo accelerazioni modeste. Mentre gli astronauti si assicuravano di queste componenti, i cosmonauti hanno acceso prima i motori del modulo Zvezda e poi quelli della navicella Progress.

Fortunatamente in 15 minuti i motori di Nauka sono rimasti senza carburante, spegnendosi. Dopo un'ora dal presentarsi del problema, la situazione era tornata alla normalità. Gli astronauti hanno così potuto avere il resto del giorno libero per rilassarsi mentre Zebulon Scoville ha potuto esultare per il successo delle operazioni (e confermare che la sua fiducia nel centro di controllo russo rimane).

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zurlo03 Agosto 2021, 14:53 #1
Quanto carburante hanno sprecato tra falsa spinta e correzioni? ci sara' bisogno di un volo di rifornimento straordinario?
raxas03 Agosto 2021, 15:20 #2
comunque... dal titolo sembra di capire che c'era bisogno della parola del direttore di volo NASA riguardo all'accadimento...
insomma sembra un pò che sia stato un evento opinabile,
ma i russi, [U]maestri[/U] nelle Apparecchiature da Artigianato Cosmonautico, cosa hanno detto?

mi aspetto [U]inoltre[/U] un comunicato di Nicola Zingaretti, governatore del Lazio, volto a promuovere intervento/i di uno o più distaccamenti dei pompieri (senza nulla togliere ai loro meriti, ma soggetti a comunicati di tipo politico) o anche di qualche reparto militare-aeronautico locale, al fine di ristabilire la situazione, oltre che commentarla... sull'onda di recenti avvenimenti nel campo tecno-digitale...
ovviamente nel caso sulla ISS ci fosse una qualche apparecchiatura di qualche azienda aero-spaziale sita nel Lazio, mi pare ce ne sia qualcuna...
Opteranium03 Agosto 2021, 16:31 #3
Zebulon Scoville .. un tipo piccante
sidewinder03 Agosto 2021, 16:35 #4
Scott Manley ha pubblicato un video con una simulazione 3d dell'assetto della ISS in base ai dati della telemetria..
https://www.youtube.com/watch?v=dDBt9rZhMb4
Axios200603 Agosto 2021, 17:31 #5
Fortunatamente in 15 minuti i motori di Nauka sono rimasti senza carburante, spegnendosi.


D'altronde, perche' spegnerli? Meglio aspettare che si consuma il carburante... E meno male che non erano a serbatoi pieni.
raxas03 Agosto 2021, 18:03 #6
edit

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^