La sonda BepiColombo è passata a 552 km da Venere mentre punta verso Mercurio

La sonda BepiColombo è passata a 552 km da Venere mentre punta verso Mercurio

La sonda BepiColombo, realizzata in collaborazione tra ESA e JAXA è passata ad appena 552 km da Venere in uno dei numerosi fly-by che la porteranno nel 2025 a stabilirsi in orbita intorno a Mercurio, la destinazione finale.

di pubblicata il , alle 07:31 nel canale Scienza e tecnologia
JAXAESA
 

Qualche mese fa l'attenzione su Venere è cresciuta a dismisura grazie alla scoperta (poi smentita, o comunque ridimensionata) di fosfina nella sua atmosfera. Il secondo pianeta del Sistema Solare sarà comunque oggetto di alcune missioni in futuro come DAVINCI+ e VERITAS di NASA e EnVision di ESA. Proprio l'agenzia spaziale europea (in partnership con la JAXA) ha però realizzato un fly-by ravvicinato con la missione BepiColombo che è diretta verso Mercurio.

bepicolombo

Lo scopo è quello di direzionare correttamente la sonda verso il primo pianeta del Sistema Solare e per farlo deve perdere parte della velocità acquisita avvicinandosi al Sole. E così pur non essendo Venere l'obiettivo primario della missione, è stato possibile passarci a meno di 1000 km di distanza.

BepiColombo è passata a 552 km da Venere

Secondo quanto riportato da ESA, il 10 Agosto 2021 alle 15:57 (ora italiana) la sonda BepiColombo è riuscita a scattare correttamente una fotografia grazie alla fotocamera del Mercury Transfer Module quando si trovava ancora a 1573 km. Ma pochi minuti prima la distanza da Venere era ancora inferiore toccando i 552 km. La sonda era così vicina che la luce solare riflessa dalla densa atmosfera di Venere ha fatto "scaldare" la sonda fino a 50°C mentre la ruota di reazione, utilizzata per mantenere la rotta, ha avvertito la forza di gravità del pianeta.

bepicolombo

Come scritto, l'obiettivo della missione è Mercurio ma gli scienziati non si sono fatti "sfuggire" la possibilità di osservare altri corpi celesti. La fotocamera ingegneristica permette di catturare immagini solamente in bianco e nero con risoluzione di 1024 x 1024 pixel, con Venere che si può vedere sullo sfondo come un semicerchio bianco. Non è stato possibile impiegare la fotocamera scientifica ad alta risoluzione in quanto è ancora nascosta dietro il Transfer Module. Due delle tre fotocamere ingegneristiche sono state attivate e l'immagine arriva da una di quelle (Cam 3) e nelle prossime ore dovrebbero arrivare nuove immagini.

Ma non è solo questione di "fotografie". La sonda infatti ha attivato anche altri strumenti mentre passava nelle vicinanze di Venere. ISA, Mertis, MGNS, MPO-MAG, Phebus, Serena, Sixs, MDM, MMO-MGF, MPPE e PWI erano tutti attivi fornendo così nuovi nuovi dati sul secondo pianeta.

Come scritto, è più complicato per una sonda spaziale rallentare in direzione del Sole che allontanarsi verso il Sistema Solare esterno. Per questo l'orbita definitiva sarà raggiunta solamente nel 2025. Nonostante tutto il primo fly-by di Mercurio sarà possibile tra l'1 e il 2 Ottobre di quest'anno consentendo un'iniziale analisi e un controllo delle funzionalità della sonda stessa. Complessivamente sono previsti un passaggi ravvicinati della Terra (una volta) di Venere (due volte) e di Mercurio (sei volte).

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto11 Agosto 2021, 09:06 #1
Bepi Colombo xera un me compagno de clase
fukka7511 Agosto 2021, 09:33 #2
Considerando che il Bepi Colombo che dà il nome alla missione nacque nel 1920, complimenti per la tua veneranda età
enos7611 Agosto 2021, 20:19 #3
BepiColombo è formata da due (o tre, non ho capito bene) sonde che viaggiano insieme: una/due europee ed una giapponese.
Queste collaborazioni con i nostri cugini nipponici mi commuovono. Se tutto il mondo collaborasse così a quest'ora avremmo altro che colonie su Marte.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^