La NASA pianifica di mandare una sonda verso Alpha Centauri nel 2069

La NASA pianifica di mandare una sonda verso Alpha Centauri nel 2069

Il progetto avveniristico della NASA propone di lanciare una sonda verso Alpha Centauri tra 52 anni: l'attesa sarà lunga perché devono ancora maturare le tecnologie necessarie, ma si prospetta un'impresa interessante

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Scienza e tecnologia
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OttoVon28 Dicembre 2017, 02:53 #11
a cose fatte avrò 124 anni, volendo...
danieleg.dg28 Dicembre 2017, 09:20 #12
Originariamente inviato da: mariacion
Giove per noi è praticamente una stella mancata, da solo ha più del doppio della massa di tutti gli altri pianeti conosciuti del sistema solare messi insieme

Sì, ma mancata di parecchio visto che per innescare la fusione nucleare serve una massa di 75-80 volte quella di Giove.
D4N!3L328 Dicembre 2017, 09:36 #13
Originariamente inviato da: pingalep
io sarò già parecchio decrepito ma se riesco andrò a vedere il cantiere della sonda con gran piacere. baschetto borsello e mani dietro la schiena.


"Ai mie tempi le sonde si facevano meglio!!!".

Originariamente inviato da: danieleg.dg
Sì, ma mancata di parecchio visto che per innescare la fusione nucleare serve una massa di 75-80 volte quella di Giove.


No, è sufficiente un monolito nero molto denso e non troppo grande.
Juanito.8228 Dicembre 2017, 10:09 #14
Originariamente inviato da: rockroll
Per mandarci le foto non occorre che rallenti, e comunque non potrebbe farlo essendo un pacco senza motori, a meno che da Alpha Centauri non la frenino con un analogo laser puntato contro (ed in questo caso basterebbero poche settimane, calcolando un'accelerazione ovvero decelerazione dell'ordine del g, 9.8 metri/sec*sec a noi familiare).

Ma nessuno la rallenterà, per cui andrà a sfiorare come una fiondata il sistema A. C., che le imprimerà un andamento parabolico e la farà tornare indietro in direzione quasi opposta, come fanno le comete più veloci (spannometricamente, a minor velocità le competerebbe un'orbita elittica che la porterebbe a ripassare dalle nostre vicinanze nell'arco di un centinaio di anni..., dove la sua percorrenza verrebbe ulteriormente perturbata dal campo G. del nostro sistema solare.).
Che la sonda vada a colpire una stella o altro astro apparternente ad A.C. è assai improbabile, vista la relativa esiguità delle dimensioni di detti astri ed addirittura del sistema A. C. nei confronti dell'immensità dello spazio da percorrere, con possibilità praticamente inesistente di correzione della direzione del moto dopo una frazione minima di allontanamento: non siamo dei cecchini dotati di sufficiente precisione, sarebbe come pretendere di colpire una moneta posta a Venezia sparando ... da Torino..., tale è la dimensione apparente di una stella come il sole, del diametro di pochi secondi luce, diciamo 4.4, a quella distanza, 4.4 anni luce..., rapporto 1:31.5M!


1g di decelerazione con un laser manco nei film di fantascienza, per rallentare così tanto probabilmente il laserone dovrebbe essere tanto potente da distruggere completamente l'eventuale satellite.
poco fattibile a livello teorico.
come anche l'orbita parabolica che ci rimanderebbe indietro la sonda...
non so che massa possano avere le 3 stelle però secondo me una cosa del genere non succede manco se le sommi, per fare una roba del genere con un oggetto che va a 30000km/s serve una massa LEGGERMENTE maggiore di quella del sole che riesce a deviare in tale modo oggetti che viaggiano a malapena a 30-60km/s, mentre proxima centauri dovrebbe essere una nana rossa, abbastanza più piccola del sole.
spannometricamente consideri un'eventualità che non può proprio accadere, la sonda sarà deviata ma che torni indietro è proprio impossibile.
zappy28 Dicembre 2017, 13:58 #15
Originariamente inviato da: Nicodemo Timoteo Taddeo
Se l'umanità non si sarà estinta nel frattempo o non sarà tornata all'era dei bastoni e pietre (cit. Einstein) e non saprà ricevere i segnali radio...

magari non in questi termini, ma è molto probabile che il riscaldamento globale e le conseguenze della sovrappopolazione avrà sterminato un bel po' di umanità.
corgiov28 Dicembre 2017, 14:44 #16
4 aprile 1963: avverrà il primo contatto. L’Enterprise D arriverà sulla terra, lascerà qualche tecnologia; arriveranno i vulcaniani, condivideranno la loro tecnologia. La NASA sarà pronta per andare su Alpha Centauri.
rockroll28 Dicembre 2017, 15:15 #17
Originariamente inviato da: Juanito.82
1g di decelerazione con un laser manco nei film di fantascienza, per rallentare così tanto probabilmente il laserone dovrebbe essere tanto potente da distruggere completamente l'eventuale satellite.
poco fattibile a livello teorico.
come anche l'orbita parabolica che ci rimanderebbe indietro la sonda...
non so che massa possano avere le 3 stelle però secondo me una cosa del genere non succede manco se le sommi, per fare una roba del genere con un oggetto che va a 30000km/s serve una massa LEGGERMENTE maggiore di quella del sole che riesce a deviare in tale modo oggetti che viaggiano a malapena a 30-60km/s, mentre proxima centauri dovrebbe essere una nana rossa, abbastanza più piccola del sole.
spannometricamente consideri un'eventualità che non può proprio accadere, la sonda sarà deviata ma che torni indietro è proprio impossibile.


Per la potenza, effettivamente fantascientifica, del laserone, mi sono attenuto ai valori previsti dalle NASA: accellerare la sonda nell'arco di poche settimane fino ad 1/10 di "c"; a conti fatti corrisponde a circa 1 "g". A titolo informativo, con 1 g di accelerazione si raggiungerebbe c in circa un anno, da cui ne deriva che il sottoscritto e tutti noi ci troviamo nella stessa condizione inerziale/accelerometrica di un viaggiatore spaziale sottoposto ad 1 g che abbia (teoricamente) raggiunto una velocità decine di volte superiore a quella della luce... Qualcosa non mi torna riguardo agli enunciati di Einstein...
Effettivamente sono un po' ingrassato, ed ora che sono in pensione il mio tempo scorre più lentamente, ma non quanto prevederebbero gli spaventosi effetti relativistici.

Circa l'orbita della sonda, Keplero parla di orbite ellittiche per un corpo lanciato verso un campo gravitazionale, il che comporta il passaggio della sonda dallo stesso punto in cui è terminata l'accellerazione, con lo stesso valore vettoriale di velocità, e così all'infinito in loop chiuso. Peccato che tale teoria non sia sempre valida nella pratica. Oltre un certo rapporto tra velocità, direzione del suo vettore, ed intensità del campo gravitazionale, le orbite non approssimano più un andamento ellittico ma piuttosto parabolico o addirittura iperbolico.
Effettivamente mi sono lasciato andare nelle considerazioni spannometriche: La sonda avrebbe una velocità dell'ordine di centinaia di volte quella di corpi gravitanti di cui abbiamo esperienza nel nostro sistema, ed a tale velocità, salvo la sonda non passi veramente vicinissima ad una stella di A.C., l'orbità non potrebbe che essere iperbolica, perdendosi negli spazi dopo una leggera deviazione.
Se passasse tanto vicina da sfiorare la superfice della stella, tanto più se nana rossa, più piccola del sole ma con massa equivalente, magari quasi la circummnavigherebbe in percorso un po' allungato a velocità folle per poi ripartire in direzione alquanto opposta, non facilmente prevedibile. Ma forse come tu dici il campo gravitazionale sarebbe troppo debole per ottenere questo andamento.
Ma i parametri sono estremamente aleatori, praticamente il comportamento è imprevedibile.
Lampetto28 Dicembre 2017, 15:30 #18
Originariamente inviato da: D4N!3L3
No, è sufficiente un monolito nero molto denso e non troppo grande.


Tipo il monolito presente nel video seguente?

..a parte le battute quel video sarebbe verosimile in un sistema a doppia stella...

https://www.youtube.com/watch?v=PmxlJtcHDLA
CarmackDocet28 Dicembre 2017, 15:42 #19
in questi casi mi lascia più stupito il numero preciso di 52 anni piuttosto che la notizia in se.
marchigiano28 Dicembre 2017, 16:23 #20
Originariamente inviato da: D4N!3L3
No, è sufficiente un monolito nero molto denso e non troppo grande.


1x4x9?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^