La NASA fa esplodere l'enorme serbatoio di SLS, ma è per test

La NASA fa esplodere l'enorme serbatoio di SLS, ma è per test

Far esplodere un serbatoio alto 64 metri e largo 8,5 metri è sempre qualcosa di spettacolare. Ma alla NASA vogliono essere sicuri per le future missioni Artemis che riporteranno l'essere umano sulla Luna e successivamente su Marte.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Pensate a un enorme serbatoio alto 64 metri e largo circa 8,5 metri. Si tratta di uno dei più grandi serbatoi per razzi spaziali che la NASA abbia mai realizzato e ora è esploso. Non si tratta però di un errore ma di un test per verificare la resistenza di strutture di questo tipo (che da quando Saturn V è andato in pensione ha trovato difficilmente eguali).

NASA SLS marte luna

Il test della NASA è avvenuto in Alabama qualche giorno fa, riuscendo a trovare il limite di rottura dell'enorme serbatoio che sarà una delle parti centrali di SLS, Space Launch System. Ricordiamo che SLS è il razzo che riporterà l'essere umano sulla Luna (grazie alla missione Artemis) e che un giorno porterà gli astronauti anche su Marte, secondo quanto dichiarato dal governo statunitense.

Una volta riempito, questa parte del serbatoio di SLS conterrà idrogeno liquido che reagirà con l'ossigeno liquido contenuto in altro serbatoio sovrastante per far muovere il colossale razzo. Secondo quanto riportato dagli ingegneri dopo i test, il serbatoio ha resistito a oltre il 260% dei carichi di volo previsti per cinque ore.

nasa sls

Si tratta quindi di un successo per la NASA e per il programma SLS (aspramente criticato per i costi elevati). Neil Otte (ingegnere capo dell'SLS Stages a Marshall) ha dichiarato che rompere un serbatoio ora servirà a far volare Space Launch System per i prossimi decenni.

Durante il test è stato impiegato azoto gassoso ma questo non è comunque il primo test a cui va incontro questo serbatoio. Anche in passato non sono stati evidenziati problemi (rotture, cedimenti, crepe). Inoltre, grazie a enormi pistoni idraulici, sono state simulate forze di compressione, tensione e flessione sulla struttura di prova alta ben 76 metri.

Altro punto interessante è che anche la rottura è avvenuta esattamente come previsto dai modelli precedenti mostrando così una grande accuratezza della simulazioni. Ora non resta che concludere l'assemblaggio, i test preliminari e l'umanità sarà pronta per una nuova era dell'esplorazione spaziale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marcram12 Dicembre 2019, 18:20 #1
Ricordiamo che SLS è il razzo che riporterà l'essere umano sulla Luna

Che "dovrebbe" riportare...
dado197913 Dicembre 2019, 09:06 #2
Originariamente inviato da: marcram
Che "dovrebbe" riportare...

O, per gli amanti dei complotti, che dovrebbe portare…
atomico8213 Dicembre 2019, 09:55 #3
Originariamente inviato da: dado1979
O, per gli amanti dei complotti, che dovrebbe portare…


ma se lo sanno tutti che la Luna non esiste ed è la nave madre degli alieni. SVEGL1A!!!!
raxas13 Dicembre 2019, 13:55 #4
SLS vuol dire "Sodium Lauryl Sulfate"?
in questo caso sarebbe un piccolo passo verso la Luna ma un grande giorno per lo shampoo per l'umanità...
biometallo13 Dicembre 2019, 15:45 #5

A proposito di complotti lunari...

Non è ancora cominciata la missione e ci sono già esplosioni è palese che stavolta al posto di Kubrick ci sia Michael Bay alla regia.
(Attenzione il commento non è serio ne faccio parte dei complottisti, ma è solo un patetico tentativo di fare dell'umorismo... va beh tutto ciò mi ha fatto venire voglia di rivere Recensione Scientifica: Armageddon )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^