La Gran Bretagna pensa ad un sistema per ricaricare i veicoli elettrici durante il viaggio

La Gran Bretagna pensa ad un sistema per ricaricare i veicoli elettrici durante il viaggio

Il sistema si basa sull'accoppiamento magnetico ed è già stato sperimentato in Corea. Se i risultati saranno positivi si passerà al test in condizioni reali

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Scienza e tecnologia
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano18 Agosto 2015, 14:03 #11
Originariamente inviato da: Mory
l'auto elettrica è fantascienza!! se tutte le notti almeno la metà delle auto si trovasse sottocarica salterebbe tutta la rete nazionale ma anche europea!
ma non solo per mancanza di Kw ma anche per problemi di potenza massima erogabile istantaneamente, colerebbero i cavi!
C'è da rivedere tutto il sistema di distribuzione e ovviamente di produzione o non ci sarà mai un futuro


molto a spanne... abbiamo circa 25GW liberi di notte, con una corrente di ricarica di 3KW ci si caricherebbero 8 milioni di veicoli a notte, potrebbe essere sufficiente (con una smartgrid che controlla in tempo reale auto per auto si potrebbe anche raddoppiare tale valore, IoT su rete LTE)

Originariamente inviato da: gd350turbo
L'auto elettrica, ha il grosso limite data dalla carica dela batteria, se trovano il sistema di allungarla notevolmente, eh, gli sceicchi, dovranno rinunciare a qualche miliardo di dollari e forse non gli piace la cosa.


ma allo sceicco che gli frega se gli bruci il petrolio dentro il motore dell'auto o dentro la centrale termoelettrica?
Mory18 Agosto 2015, 14:57 #12
Originariamente inviato da: marchigiano
molto a spanne... abbiamo circa 25GW liberi di notte, con una corrente di ricarica di 3KW ci si caricherebbero 8 milioni di veicoli a notte, potrebbe essere sufficiente (con una smartgrid che controlla in tempo reale auto per auto si potrebbe anche raddoppiare tale valore, IoT su rete LTE)


8 milioni di veicoli sono troppo pochi, se poi conti che in estate rischiamo solo con i condizionatori non credo proprio basterebbe una smartgrid.
La soluzione più naturale e fattibile senza stravolgere la rete sarebbe la produzione casalinga, ogni casa incamera l'energia di giorno e la riusa di notte, ma per ora la cosa non è ancora fattibile.
calabar18 Agosto 2015, 16:13 #13
Originariamente inviato da: ilratman
Bello ma come al solito noi italiani siamo i soliti imbecilli (fate quello che volete ma devo dirlo)

Metallo, metallo per ilratman!
Ha detto imbecille, è metallo! Link ad immagine (click per visualizzarla)

(cit)

Originariamente inviato da: Mory
A parte il problema detto nel post precedente ci sarebbe il problema della sostituzione batteria, servirebbero stazioni aperte 24h con personale sempre presente, sai quanto pesa una batteria?

Sarebbe anche secondo me una buona soluzione, al momento (ossia fino all'introduzione dei supercapacitori, che si possono caricare davvero in fretta).

Con le batterie gestite dai distributori, si avrebbero diversi vantaggi:
- i distributori si assicurerebbero di avere sempre batterie efficienti (perchè si compra l'energia, non la batteria)
- si abbatterebbe uno degli ostacoli che più pesa sull'utente che deve acquistare un'auto elettrica o ibrida, ossia la paura della stangatona dopo qualche anno di utilizzo per il cambio batterie.

Per la sostituzione, basterebbe mettersi tutti d'accordo per un sistema di sostituzione automatico della "cartuccia" (da quelli del tutto automatizzati avvicinando il veicolo ad un semplice braccio idraulico che devi agganciare tu alla batteria).
Per il 24h non credo sia un problema, già oggi con il GAS non puoi metterlo da solo.
TheDarkAngel18 Agosto 2015, 16:33 #14
Originariamente inviato da: Mory
8 milioni di veicoli sono troppo pochi, se poi conti che in estate rischiamo solo con i condizionatori non credo proprio basterebbe una smartgrid.
La soluzione più naturale e fattibile senza stravolgere la rete sarebbe la produzione casalinga, ogni casa incamera l'energia di giorno e la riusa di notte, ma per ora la cosa non è ancora fattibile.


8 milioni di veicoli contemporaneamente e per 10 ore.
Sarebbe come dire che tutti i veicoli a benzina facciano rifornimento tutti i giorni quando la percorrenza media europea (vado a memoria) è di 40km al giorno (!!!), la capacità ad occhio della rete è più che sufficiente e con lo smartgrid si eviterebbero pure problematiche di qualsiasi tipo.
Considerate che per la nuova normativa, i nuovi (o quelli che subiscono la sostituzione del/degli inverter) impianti fotovoltaici possono essere disconnessi in automatico dalla rete (oltre un certo kwp) per evitare problemi alla stessa così come tanti nuovi parametri in immissione che devono essere rispettati (questo tutti sopra i 500wp) pena il distacco. E' del tutto legittimo ipotizzare che le colonnine di ricarica debbano essere tutte connesse ed essere soggette allo stato della rete, probabilmente è l'unica cosa evoluta che abbiamo in italia
bobafetthotmail18 Agosto 2015, 16:42 #15
Originariamente inviato da: marchigiano
(con una smartgrid che controlla in tempo reale auto per auto si potrebbe anche raddoppiare tale valore, IoT su rete LTE)
Bello bello bello.... sento già odore di arrosto quando qualcuno hackera la rete e fa saltare i cavi con un bel sovraccarico.

8 milioni di veicoli contemporaneamente e per 10 ore.
Sarebbe come dire che tutti i veicoli a benzina facciano rifornimento tutti i giorni,
Nono ferma, in ita non ci sono tipo 40-50 milioni di veicoli vari su gomma?
http://www.comuni-italiani.it/statistiche/veicoli.html

Ok che le auto sono solo 36 milioni ma le auto elettriche non hanno una autonomia così lunga come una normale (a parte le tesla che almeno ci provano).

Ho forti dubbi che 8 milioni a notte basti. E ci sono anche gli altri veicoli tipo il trasporto pesante.

Non tanto per i momenti normali ma per i picchi.

Tipo le vacanze, i ponti e tutto. Rischi di sovraccaricare paurosamente la rete locale (ad esempio dei luoghi di villeggiatura).
TheDarkAngel18 Agosto 2015, 16:46 #16
Originariamente inviato da: bobafetthotmail
Bello bello bello.... sento già odore di arrosto quando qualcuno hackera la rete e fa saltare i cavi con un bel sovraccarico.

Nono ferma, in ita non ci sono tipo 40-50 milioni di veicoli vari su gomma?
http://www.comuni-italiani.it/statistiche/veicoli.html

Ok che le auto sono solo 36 milioni ma le auto elettriche non hanno una autonomia così lunga come una normale (a parte le tesla che almeno ci provano).

Ho forti dubbi che 8 milioni a notte basti. E ci sono anche gli altri veicoli tipo il trasporto pesante.


La media italiana di percorrenza è di 33km al giorno del tutto compatibili anche con la più modesta auto elettrica ed è oltre 5 volte sotto l'autonomia della più economica (renault zoe dichiarati 240km)
http://www.alvolante.it/news/1995_2...talia-206781044
La smart grid permette di mettere in coda la ricarica di un qualsiasi parco macchine, per quanto esteso sia, in modo che non crei problemi alla rete nazionale e garantisca una ricarica nell'arco della notte a tutti i veicoli.
Mi preme sottolineare che abbiamo un picco di produzione dal fotovoltaico di giorno, i giorni e le ore di massimo consumo sulla rete coincidono magicamente con la massima produzione, non è questo gran problema con l'autoconsumo (che neppure risulta sulla rete terna!) dell'energia prodotta se si ricarica la propria auto il 15 luglio alle 13.00.

Detto questo, si possono anche investire soldi pubblici in progetti di questo tipo, come il potenziamento della rete, non è che dobbiamo solo finanziare centrali a carbone o le escort ai politici, un tempo i soldi pubblici servivano proprio a questo, a rendere migliore la società.
bobafetthotmail18 Agosto 2015, 17:55 #17
dannazione, stavo editando...

Non tanto per i momenti normali ma per i picchi. Guardare le medie va bene ma i picchi vanno tenuti in considerazione.

Tipo le vacanze, i ponti e tutto. Rischi di sovraccaricare paurosamente la rete locale (ad esempio dei luoghi di villeggiatura).

Nel senso che le auto non si ricaricano o ci mettono di più, molto di più.
globi18 Agosto 2015, 23:46 #18
Un sistema come quello che permette la ricarica wireless dello smartphone che viene implementato per ricaricare in corsa le auto, peccato che si debbano rompere molte strade per poterlo implementare con sufficiente successo, e non solo, per ora i possessori di auto elettriche sono ancora pochi, quindi non rende.

Ma qui qualcuno per caso sa se su un veicolo elettrico i costi della corrente sono inferiori ai costi di benzina e diesel per una macchina con motore a scoppio oppure se la corrente per la trazione viene a costare di più?
globi18 Agosto 2015, 23:50 #19

@Mory

Guarda, proprio oggi ho visto una Tesla passar per strada, é come se vedi una Audi però é elettrica, ma certamente sarà stata di una persona molto danarosa.
bobafetthotmail20 Agosto 2015, 11:25 #20
L'elettricità costa meno di un pieno anche in USA, figurati qui che i carburanti costano il doppio che in USA.

http://www.ideegreen.it/ricarica-au...iche-20966.html

tra 1 e 3 euro per una ricarica che ci consente di percorrere almeno 120 chilometri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^