La Cina vorrebbe mettere il piede sulla Luna per il 2030, secondo un suo ingegnere

La Cina vorrebbe mettere il piede sulla Luna per il 2030, secondo un suo ingegnere

La Cina potrebbe puntare a mettere piede sulla Luna entro il 2030. L'obiettivo sarebbe realizzabile stando alle parole di Ye Peijian, ingegnere coinvolto nel programma di esplorazione lunare della nazione asiatica.

di pubblicata il , alle 13:07 nel canale Scienza e tecnologia
CNSAESA
 

Il programma spaziale della Cina sta proseguendo a ritmo serrato per raggiungere una moltitudine di obiettivi nei prossimi anni. Per esempio in futuro cercherà di riportare campioni di un asteroide e di Marte sulla Terra. E mentre la stazione spaziale cinese (CSS) continua a prendere forma grazie alle missioni umane, si guarda alla possibilità di mettere il piede sulla Luna per il 2030.

A differenza della sfida USA/Russia, in questo caso l'obiettivo non è necessariamente quello di battere la concorrenza ma sicuramente acquisire sempre maggiore capacità tecnica per quanto riguarda la vita nello Spazio. Del resto la NASA (e in generale il consorzio di stati che partecipano ad Artemis) dovrebbero essere in vantaggio. Questo nonostante il posticipo dell'allunaggio di Artemis III dal 2024 ad (almeno) il 2025.

La Cina porterà gli astronauti sulla Luna entro il 2030?

Come per la NASA e altre agenzie, lo scopo della nuove missioni verso il nostro satellite naturale non è quello di posare solamente un piede. I piani sono più ambiziosi e prevedono la costruzione sul lungo periodo di basi lunari permanenti (orbitali o sul suolo).

L'ultimo dirigente cinese a parlare di Luna in merito al programma cinese è Ye Peijian durante un'intervista alla televisione di stato CCTV. Peijian è una delle persone coinvolte proprio nel programma di esplorazione lunare cinese e quindi le sue parole hanno un certo peso anche se le sfide tecniche da superare sono molte.

cina luna

Come riportato da SpaceNews, Ye Peijian ha dichiarato durante l'intervista "personalmente penso che, finché la ricerca tecnologica per gli sbarchi con equipaggio continuerà, finché il paese sarà determinato, un atterraggio cinese [ndr. sulla Luna] con equipaggio sarà del tutto possibile entro il 2030". Pur trattandosi di affermazioni di carattere personale, la direzione intrapresa dalla Cina sembra puntare proprio in quella direzione. La tecnologia per l'esplorazione umana potrebbe attingere da quella robotica, come con le missioni Chang'e.

Queste missioni umane serviranno a "costruire" il successo tecnico per poi puntare alla realizzazione della Stazione Lunare Internazionale di Ricerca (ILRS). Quest'ultima sarà sicuramente una collaborazione tra Cina e Russia ma anche altre agenzie spaziali potrebbero essere coinvolta, con l'ESA che ha mostrato il proprio interesse.

L'Italia potrebbe avere un ruolo importante anche grazie ai buoni rapporti tra le due nazioni. Il 12 Novembre per esempio si è tenuto un incontro tra una delegazione dell'ambasciata italiana in Cina e Zhang Kejian, direttore della CNSA (agenzia spaziale cinese). Le due delegazioni hanno parlato di energia nucleare ma anche esplorazione spaziale comprese le missioni verso la Luna e lo Spazio profondo.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^