L'intelligenza artificiale spazzerà via il 96% dei lavori: lo dice Garry Kasparov

L'intelligenza artificiale spazzerà via il 96% dei lavori: lo dice Garry Kasparov

Secondo il campione di scacchi fa tutto parte dell'ordine naturale delle cose: dobbiamo solo accelerare il passo

di pubblicata il , alle 20:21 nel canale Scienza e tecnologia
 

Quando nel 1997 il campione di scacchi Garry Kasparov e il supercomputer Deep Blue di IBM si sono affrontati in una partita che sarebbe poi passata alla storia, le cose non sono andate come la comunità scientifica si aspettava. Allora vi era la diffusa convinzione che le macchine non sarebbero state in grado di battere l'uomo in un gioco strategico, perché l'ingegno, l'intuizione e l'istinto umano avrebbero sempre sopravanzato l'analisi matematica, pur fredda ma rapida e precisa, delle macchine.

Sappiamo com'è andata a finire. E dinnanzi all'evidenza si sono cercate giustificazioni: gli scacchi sono troppo "semplici" e codificabili, bisogna sfidare le macchine con qualcosa di più complesso. Ecco allora il nuovo postulato: non è possibile che una macchina possa battere un essere umano a Go, un antico gioco nato in Cina e popolarissimo in Asia. Ma anche qui, sappiamo com'è andata a finire: il campione del mondo Lee Sedol sconfitto da AlphaGo di DeepMind.

E allora il terreno di sfida è stato spostato verso ambiti dove la strategia può essere messa nel sacco dalla creatività, come il gioco del poker o come il celebre RTS spaziale StarCraft. Niente da fare, la macchina ci ha battuto anche questa volta. Non contenti ora proviamo ad alzare ancora l'asticella del confronto, sfidando le macchine a Magic: The Gathering, un gioco la cui complessità è tale il cui risultato non può essere "computazionalmente deducibile" a priori. E' spirito masochista? Non vediamo l'ora di farci sconfiggere in sfide via via più difficili? Tutt'altro: la supremazia della macchina sull'uomo è prova della capacità umana di superare i propri limiti.

"Nel 1997 l'esperienza è stata spiacevole, ma mi ha aiutato a capire il futuro della collaborazione uomo-macchina. Pensavamo di essere imbattibili a scacchi, go, shogi. Tutti questi giochi sono stati portati ai limiti da programmi sempre più potenti. Ma non significa che è tutto finito, dobbiamo capire come volgere tutto ciò a nostro vantaggio. Dico sempre che sono stato il primo lavoratore della conoscenza il cui lavoro è stato messo a repentaglio da una macchina, e questo mi aiuta a comunicare il messaggio al pubblico perché nessuno può sospettare che io sia un pro-computer" ha dichiarato Kasparov in una recente intervista a Wired.

Il 96% dei lavori attuali sarà spazzato via dall'AI

Secondo il celebre campione di scacchi nel giro di non molti anni il 96% dei lavori attuali, in particolare quelli che nello specifico non sono basati sulla creatività umana, saranno spazzati via dall'Intelligenza Artificiale. Ma Kasparov con lucidità sostiene che tutto ciò è nell'ordine naturale delle cose: ogni epoca in cui si è consumato un significativo sviluppo tecnologico ha anche visto la distruzione di molti lavori e la creazione di nuovi. E' il motivo per cui oggi abbiamo i gommisti e sono spariti i ferratori di cavalli.

"Per vari decenni abbiamo formato le persone a comportarsi come computer, e ora ci lamentiamo che questi lavori sono in pericolo? Certo che lo sono! Dobbiamo cercare quelle opportunità che ci permettano di creare lavori che facciano leva sui nostri punti di forza. La tecnologia è la ragione principale per cui così tanti di noi sono ancora vivi e si possono lamentare della tecnologia. Sono le due facce della medaglia. Io credo che sia importante che, invece di lamentarci, cerchiamo di capire come progredire più velocemente" afferma Kasparov, sostenendo inoltre che l'approccio attuale che il pubblico ha verso l'AI è piuttosto difensivo perché non ha ancora capito come questa novità si possa inserire nella realtà. Ma per il campione di scacchi la chiave sta nella collaborazione tra uomo e macchina e nel vedere l'AI come uno strumento che ci permetterà di fare cose che 10 o 20 anni fa erano impensabili.

E la visione dell'AI come uno strumento viene declinata anche toccando la sfera etica: "Le persone dicono che dovremmo creare un'AI etica. E' una cosa senza senso. Gli uomini hanno ancora il monopolio sul male. Il problema non è l'AI, il problema sono gli umani che usano le nuove tecnologie per fare del male ad altri umani".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

166 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rodhellas26 Febbraio 2020, 21:03 #1
E su cosa si basano queste sue affermazioni? Sul fatto che sia stato battuto da un IA (un db sofisticato alla fine)?

P.S: Concordo con lui eh. Solo, ci si metterà un pò più di "non molti anni".
Notturnia26 Febbraio 2020, 21:11 #2
concordo con lui.. stiamo giocando al massacro e la AI eliminerà la quasi totalità dei lavori perchè è più efficiente e impara, si evolve, tramanda etc.. alla fin fine non c'è niente che non possa fare con abbastanza tempo.. solo che per noi il tempo si misura in anni per loro (le AI) in cicli.. non ci vorrà molto per farci fregare.. per quello i bambini non devono giocare con il fuoco..
Cappej26 Febbraio 2020, 21:31 #3
Ma sarebbe una gran cosa se ben gestita!
L'AI lavora e tu ti prendi il reddito di "umanità"... Peccato invece che l"AI lavorerà e solo pochissimi si mangeranno il mondo.
Pazienza....
Cappej26 Febbraio 2020, 21:46 #4
Ma sarebbe una gran cosa se ben gestita!
L'AI lavora e tu ti prendi il reddito di "umanità"... Peccato invece che l"AI lavorerà e solo pochissimi si mangeranno il mondo.
Pazienza....
Notturnia26 Febbraio 2020, 21:51 #5
scusa ma sto famoso reddito di "umanità" chi lo paga ?.. no perchè qua pare che i soldi si producono da soli...
o parliamo di comunismo ?.. no perchè il reddito di cittadinanza sta facendo danni in Italia e non aiuta il lavoro (a meno che si intenda lavoro nero.. )
la AI cancellerà molti stipendi e fine.. per assurdo se uno che usa le AI riducesse il costo dei prodotti venduti ridurrebbe le tasse e quindi non ci sarebbero soldi per comprare i suoi prodotti.. quindi da quali tasse uscirebbero questi soldi magici per comprare i prodotti ?..

sfugge una cosa.. non è il gommista al posto del mastro ferraio è il computer al posto di tutto.. e il computer non ha bisogno di molti nuovi lavoratori anche perchè potranno essere rimpiazzati anche questi lavoratori.. etc..
MotionDesign26 Febbraio 2020, 22:12 #6
non il 95% e non il 97%, ma esattamente il 96%
quest'uono è una macchina!!!
le_mie_parole26 Febbraio 2020, 22:25 #7
Notturnia, non so quanti anni tu abbia... ma il denaro, il sistema monetario tutto, è una convenzione (come i ticket restaurant)...... assume valore SOLO perché le persone ignorano il fatto che non ha valore oggettivo, ma solo valore legale, lo usano come mezzo di scambio, l'unico valore oggettivo della moneta è la carta (o quel che è, inteso come materiale) che usano per stamparlo, quello digitale invece, proprio non ne ha gli basta inserire dei codici e via, ergo, il denaro oggi è infinito....non essendo legato a nessun bene materiale da più di mezzo secolo...ma gli stati hanno delegato a privati il possesso materiale della moneta e la sua emissione, ed è questa la più grande truffa legalizzata mai realizzata, oggi siamo a tutti gli effetti nel feudalismo monetario... detto questo l'articolo scopre l'acqua calda, è un fatto inevitabile che l'evoluzione della tecnologia soppianti tutto ciò che oggi conosciamo con il termine di "lavoro" infatti la società o cambia paradigma oppure imploderà come mai nella storia umana
csavoi26 Febbraio 2020, 22:30 #8
Originariamente inviato da: Notturnia
scusa ma sto famoso reddito di "umanità" chi lo paga ?.. no perchè qua pare che i soldi si producono da soli...
o parliamo di comunismo ?.. no perchè il reddito di cittadinanza sta facendo danni in Italia e non aiuta il lavoro (a meno che si intenda lavoro nero.. )
la AI cancellerà molti stipendi e fine.. per assurdo se uno che usa le AI riducesse il costo dei prodotti venduti ridurrebbe le tasse e quindi non ci sarebbero soldi per comprare i suoi prodotti.. quindi da quali tasse uscirebbero questi soldi magici per comprare i prodotti ?..

sfugge una cosa.. non è il gommista al posto del mastro ferraio è il computer al posto di tutto.. e il computer non ha bisogno di molti nuovi lavoratori anche perchè potranno essere rimpiazzati anche questi lavoratori.. etc..


Non è una questione di "soldi", tu non mangi i soldi, mangi con i soldi.
Il denaro non è altro che un mezzo di baratto del tempo, io impiegato passo il mio tempo a svolgere pratiche e questo mi rende tot "soldi" con questi soldi pago le cose che altri (agricoltori, negozianti, operai) hanno creato con il loro "tempo" e per cui sono pagati con soldi.

Il denaro quindi è un semplice strumento di baratto, una sorta di minimo comune multiplo un tramite, che permette di scambiarci il "tempo" per fare quello che a noi serve.

Adesso, se l'uomo avesse una macchina e un AI che gli procurasse, cibo, medicine, vestiti, acqua, elettrodomestici, casa, intrattenimento, mezzi di trasporto, etc etc..... Cosa te ne faresti dei soldi? Nulla.

Poi entriamo nel discorso dell'avidità umana, nel dire che ho il SUV più grosso del tuo, il missile più distruttivo del tuo, la borsetta tempestata di diamanti, le scarpe cucite a mano dai bambini cambogiani, la poltrona di "pelle umana" per parafrasare il mitico Fantozzi.....

E' tutto qui il problema, l'uomo è una bestia come mai non se ne sono viste, se una AI alla Terminator ci falciasse tutti o quasi... Forse... Dico forse... Potrebbe anche avere ragione lei....
MiKeLezZ26 Febbraio 2020, 22:32 #9
Il nostro cervello è un computer molto potente.
Se hai un computer molto potente e lo istruisci con le stesse informazioni che immagazzini nel cervello, avrai ovviamente una IA capace di sostituire un essere umano.

Originariamente inviato da: le_mie_parole
Notturnia, non so quanti anni tu abbia... ma il denaro, il sistema monetario tutto, è una convenzione (come i ticket restaurant)...... assume valore SOLO perché le persone ignorano il fatto che non ha valore oggettivo, ma solo valore legale, lo usano come mezzo di scambio, l'unico valore oggettivo della moneta è la carta (o quel che è, inteso come materiale) che usano per stamparlo, quello digitale invece, proprio non ne ha gli basta inserire dei codici e via, ergo, il denaro oggi è infinito....non essendo legato a nessun bene materiale da più di mezzo secolo...ma gli stati hanno delegato a privati il possesso materiale della moneta e la sua emissione, ed è questa la più grande truffa legalizzata mai realizzata, oggi siamo a tutti gli effetti nel feudalismo monetario... detto questo l'articolo scopre l'acqua calda, è un fatto inevitabile che l'evoluzione della tecnologia soppianti tutto ciò che oggi conosciamo con il termine di "lavoro" infatti la società o cambia paradigma oppure imploderà come mai nella storia umana
Il denaro è un metodo per soggiogare le masse a favore del 1% regnante e nascosto.
Se ci saranno le IA che faranno i nostri lavori, queste saranno di proprietà del sopracitato 1% e quindi la restante popolazione sarà sempre soggiogata, elargendogli uno stipendio minimo per fare lavori utili al 1% di cui sopra.
Musoita26 Febbraio 2020, 23:02 #10
Db, sono reti autoapprendenti veramente

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^