James Webb Space Telescope: nuovo rinvio, ma lancio sempre nel 2021

James Webb Space Telescope: nuovo rinvio, ma lancio sempre nel 2021

NASA James Webb Space Telescope (JWST) subirà un altro ritardo! La motivazione è legata alla pandemia ma non solo! Infatti la tabella di marcia sarebbe stata troppo serrata per essere concretamente realizzabile.

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Brutta notizia per chi è appassionato di Spazio! Nonostante le precedenti rassicurazioni che non prevedevano particolari ritardi (oltre a quelli passati), James Webb Space Telescope non sarà lanciato a Marzo 2021. Purtroppo il grande telescopio spaziale subirà un ulteriore rinvio!

Certo, la sicurezza prima di tutto, considerando che si tratta di un progetto da ben 9,8 miliardi di dollari (costi lievitati) e che non avrà le stesse opportunità di Hubble Space Telescope per essere riparato in caso di guasti.

jwst 2021

JWST: nessun lancio a Marzo 2021

A darne la notizia è stato Thomas Zurbuchen (Amministratore associato della NASA) che ha escluso in maniera categorica il mese di Marzo 2021 come data possibile. Secondo quanto dichiarato, la pandemia ha costretto molti dipendenti a lavorare in smart working rallentando la prosecuzione di alcuni progetti, come James Webb Space Telescope.

james webb space telescope 2021

Nonostante tutto Zurbuchen ha voluto rassicurare scienziati e appassionati: JWST sarà lanciato nel 2021, anche se non c'è ancora una data fissata. L'inizio del 2021, secondo un rapporto del Government Accountability Office (GAO) aveva una scarsa probabilità di essere veritiera. Nel documento si legge infatti che "a causa dei ritardi di pianificazione derivanti da sfide tecniche associate ai rischi rimanenti affrontati dal progetto, l'analisi ha valutato solo un livello di confidenza del 12% per la capacità del progetto di rispettare la data di disponibilità del lancio del Marzo 2021". Per mantenere il livello di accettabilità delle missioni NASA del 70%, una data possibile potrebbe essere Luglio 2021.

Se si considera la storia del progetto, inizialmente si stimava una data di lancio prevista tra il 2007 e il 2011. Obiettivi entrambi ampiamente superati con riprogrammazioni avvenute nel 2011 e nel 2018. Anche i costi hanno gravato enormemente sul progetto: lo sviluppo era stimato in una cifra compresa tra 1 miliardo di dollari e 3,5 miliardi di dollari. Ora, come scritto sopra, siamo a 9,8 miliardi di dollari, in crescita.

Ricordiamo che il James Webb Space Telescope non è un vero e proprio sostituto di Hubble. Infatti il primo si concentrerà sull'emissione infrarossa permettendo per esempio di "vedere" oltre la coltre di polvere che circonda nebulose proto-planetarie e altre formazioni celesti. JWST permetterà di approfondire la conoscenza degli altri sistemi solari sparsi nello Spazio e cercare tracce di componenti utili alla formazione della vita. Infine consentirà di studiare stelle e galassie nate agli albori dell'Universo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
boboviz23 Giugno 2020, 14:10 #1
Ormai sta diventando una barzelletta.
Rubberick23 Giugno 2020, 14:22 #2
Voglio vedere te... dopo tutti sti sforzi salta na cavolata..
bilanciamist23 Giugno 2020, 15:45 #3
Ormai le notizie di rinvio del lancio del James Webb non fanno più notizia.
Ok, verrà messo in un'orbita che non consentirà modifiche e aggiornamenti come avvenuto per Hubble, quindi è più che giusto controllarne ogni millimetro, ma tutto il progetto è costellato di continui ritardi (e di modifiche al budget).
Spero che "il successore di Hubble" ottenga risultati tali da non far rimpiangere soldi e tempo spesi.
Opteranium23 Giugno 2020, 19:16 #4
suppongo sia ragionevole spendere un po' di tempo e soldi in più ed essere "quasi certi" del successo della missione, che non veder bruciare tutto quanto per un bullone male avvitato in fretta e furia, viste le cifre in gioco
gino4623 Giugno 2020, 21:45 #5
Fortuna che la nasa può permettersi ritardi di questo calibro e costi più che raddoppiati. In ditta da me ho rischiato il licenziamento per un ritardo, nella consegna di un software, di una settimana su 6 mesi di lavoro. Invidio chi lavora alla nasa, aldilà dei guadagno e dei tipo di lavoro, ma nella libertà che hanno di rimandare e aumentare i costi a dismisura.
Opteranium23 Giugno 2020, 23:46 #6
Originariamente inviato da: gino46
Fortuna che la nasa può permettersi ritardi di questo calibro e costi più che raddoppiati. In ditta da me ho rischiato il licenziamento per un ritardo, nella consegna di un software, di una settimana su 6 mesi di lavoro. Invidio chi lavora alla nasa, aldilà dei guadagno e dei tipo di lavoro, ma nella libertà che hanno di rimandare e aumentare i costi a dismisura.

è il bello della ricerca pubblica, non si lavora per il denaro ma per il progresso.
Inutile dire che, in mano a un qualsiasi privato, non solo questo ma molti se non tutti i progetti delle varie agenzie spaziali, del cern, dell'infn e compagnia, non sarebbero mai esistiti.
inited24 Giugno 2020, 08:47 #7
Confidenza in italiano ha un’accezione diversa dall’inglese, cerchiamo di salvare le apparenze almeno un po’?
marcram24 Giugno 2020, 09:48 #8
Da quel che mi pare di ricordare, il grosso della spesa è dovuto al sistema per piegarlo e dispiegarlo una volta nello spazio.
Ancora un po' che rimandano, lo lanceranno quando ormai saranno disponibili razzi che potevano trasportarlo intero...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^