In Cina vogliono tracciare la salute dei cittadini costantemente: se fumi e bevi perdi punti

In Cina vogliono tracciare la salute dei cittadini costantemente: se fumi e bevi perdi punti

Dopo aver controllato il Coronavirus tramite un sistema di tracciamento basate su app, la città cinese di Hangzhou vorrebbe dare un punteggio ai propri cittadini sulla base della loro salute e degli stili di vita.

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Scienza e tecnologia
 

Tracciare costantemente la salute delle persone tramite un'applicazione, in grado di restituire un punteggio sulla base di fattori come la quantità di alcol ingerito o quanto si è dormito. Un nuovo episodio della serie Black Mirror? No, è quanto vorrebbero fare a Hangzhou, in Cina, sulla scia di quanto sperimentato durante il periodo di tracciamento dei contagi da Coronavirus.

Il sistema di tracciamento funzionerebbe tramite un codice a barre digitale sullo smartphone di una persona, sostanzialmente un codice QR come quelli introdotti durante il momento di massima diffusione del Coronavirus. Alcune di queste app funzionano come un sistema semaforico, dove il rosso identifica una persona potenzialmente contagiata e il verde una sana, bloccando o permettendo l'ingresso in determinate aree. Alcune app si basano sulla cronologia degli spostamenti di una persona, altre su autodichiarazioni dello stato di salute.


Fonte grafica: Cnn

A Hangzhou, una città nel sudest di Shanghai e casa del gigante tecnologico Alibaba, stanno pensando di introdurre una versione permanente del sistema al fine di tracciare la salute delle persone tramite un punteggio che si baserà su vari fattori tra cui cartelle cliniche elettroniche, risultati di esami fisici e scelte di vita.

Il punteggio, da 0 a 100, può scendere perché si è bevuto alcol e fumato sigarette. Se invece si dorme per un lasso di tempo adeguato e si fa una buona dose di esercizio fisico, il punteggio sale. Non è ancora chiaro come il governo locale punti a ottenere i dati utili al funzionamento del sistema, e se questa app entrerà effettivamente in funzione, ma sono già emerse polemiche e preoccupazioni: c'è chi teme diventerà obbligatoria e che il punteggio avrà ripercussioni sulla vita quotidiana di una persona, dall'ambito privato a quello lavorativo. Pensate per esempio se quel dato finisse nelle mani di un'assicurazione o se fosse accessibile ai datori di lavoro.

La soluzione che i residenti di Hangzhou stanno attualmente utilizzando in relazione al Coronavirus è gestita tramite Alipay, la piattaforma di pagamenti mobili di Ant Financial, affiliata di Alibaba. L'azienda ha dichiarato alla CNBC di non essere stata "contattata da nessuno per questo progetto" e ha ribadito che la protezione della privacy degli utenti è "un requisito rigoroso per tutti i fornitori di servizi di terze parti sulla nostra piattaforma".

Alcuni utenti cinesi su Internet hanno sollevato dubbi sulla fattibilità dell'idea perché sarebbe troppo difficile tradurre le differenti condizioni mediche in punteggi e avere un algoritmo efficace. "Questo è un passo troppo grande. Indipendentemente dalla volontà dei cinesi di sacrificare la propria privacy in cambio di vantaggi, (il punteggio di salute) susciterà sicuramente malcontento da parte di molti", ha scritto un utente su un social locale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

69 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Davirock26 Maggio 2020, 17:04 #1
Da cardiologo emodinamista che lavora in Cina vi dico che sarebbe una bellissima misura di sanità pubblica. Non so poi come la useranno. Ma qui fumano in tantissimi e tantissimo. L'alcolismo tra i giovani (e non) è molto alto, un po' come in tutto il mondo occidentale.

Qualche mese fa ho fatto una coronarografia su una donna che diceva di fumare da almeno 50 anni con picchi di oltre 60 sigarette al giorno... Aveva 57 anni. I calcoli per capire quando aveva iniziato si fanno a svelta
rob-roy26 Maggio 2020, 17:10 #2
Ma per favore....davvero siamo alla follia totale.
E pensare che alcuni guardano a loro come modello,certo come modello di regime dittatoriale.

Ecco a cosa porta il dire: tanto non ho nulla da nascondere che mi traccino pure.
Cappej26 Maggio 2020, 17:12 #3
finiti i punti vieni mangiato dai comunisti prescelti! quelli più cattivi! Cribbio!
phmk26 Maggio 2020, 17:17 #4
Dovrebbero farlo anche in Italia, sai che risparmio sulla sanità
pabloski26 Maggio 2020, 17:17 #5
Originariamente inviato da: rob-roy
Ecco a cosa porta il dire: tanto non ho nulla da nascondere che mi traccino pure.


il problema è che questa mania sta prendendo piede pure in Occidente
rob-roy26 Maggio 2020, 17:37 #6
Originariamente inviato da: pabloski
il problema è che questa mania sta prendendo piede pure in Occidente


La libertà viene tolta un poco alla volta, in modo da indorare la pillola.
Oggi con l'app, domani con i droni e il riconoscimento facciale ovunque.

Black Mirror è praticamente il futuro che ci attende, altro che distopico.
GianMi26 Maggio 2020, 17:40 #7

Come far felici...

...le compagnie di assicurazioni e tutta l'economia sanitaria. Perché, pensavate che fosse per il vostro bene? :-)
nickname8826 Maggio 2020, 17:43 #8
Originariamente inviato da: rob-roy
Ma per favore....davvero siamo alla follia totale.
E pensare che alcuni guardano a loro come modello,certo come modello di regime dittatoriale.

Ecco a cosa porta il dire: tanto non ho nulla da nascondere che mi traccino pure.
Il fatto che vi sia un modello dittatoriale dietro e comunista non vuol dire che ogni songolo fra tutti gli aspetti siano tutti quanti negativi.
In ogni forma di governo e anche in ogni dittatura presente e passati qualche aspetto positivo c'era per forza.
Takuya26 Maggio 2020, 17:50 #9
Originariamente inviato da: GianMi
...le compagnie di assicurazioni e tutta l'economia sanitaria. Perché, pensavate che fosse per il vostro bene? :-)


In Cina non esistono le assicurazioni private
pabloski26 Maggio 2020, 17:53 #10
Originariamente inviato da: Takuya
In Cina non esistono le assicurazioni private


Hanno eliminato i parassiti?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^