Il coronavirus insegna: un sistema AI per analizzare il suono dei colpi di tosse e tracciare le epidemie

Il coronavirus insegna: un sistema AI per analizzare il suono dei colpi di tosse e tracciare le epidemie

Riuscire a catturare i suoni dei colpi di tosse in pubblico e gli assembramenti di persone potrebbe aiutare a meglio prevedere la diffusione di infezioni contagiose e preparare una risposta più adeguata

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Scienza e tecnologia
Raspberry
 

Il periodo di emergenza e crisi che tutto il mondo sta attraversando a causa della diffusione della pandemia COVID-19 è anche occasione per provare a capire come meglio affrontare situazioni di questo tipo se, in futuro, dovessero malauguratamente ripresentarsi.

Fortunatamente oggi abbiamo a disposizione tecnologie e strumenti che ci permettono di ideare e immaginare soluzioni impensabili anche solo fino a poco tempo fa, e spesso è proprio nei momenti di difficoltà dove la creatività e la fantasia prende il sopravvento, come ad esempio il caso della maschera da snorkeling adattata a respiratore d'emergenza grazie ad un elemento realizzato con la stampa 3D frutto dell'ingegno del Dott. Renato Favero, ex primario dell’Ospedale di Gardone Valtrompia, in provincia di Brescia.

Oltreoceano invece, presso l'Università del Massachussets Amherst si studia la realizzazione di un sistema basato su intelligenza artificiale che combinando i suoni dei colpi di tosse registrati in luoghi pubblici e la presenza di assembramenti di persone possa fornire una serie di dati utili a prevedere il progresso e la diffusione di un'infezione contagiosa i cui sintomi coinvolgano problemi resporatori.

Tauhidur Tahman, ricercatore che si sta occupando del progetto battezzato FluSense, commenta: "Da lungo tempo mi interesso ai suoni non verbali del corpo umano. Penso che essere in grado di catturare i suoni dei colpi di tosse o degli starnuti nei luoghi pubblici dove le persone naturalmente si raccolgono, ci permetta di utilizzarli come nuova fonte di dati per prevedere i trend epidemiologici". Si tratterebbe pertanto di avere a disposizione un nuovo tipo di informazioni che potrebbero contribuire a meglio orientare la risposta degli sforzi dei sistemi sanitari nei confronti di un'epidemia o una pandemia e attuare più tempestivamente o in maniera più mirata allocazione di materiale medico, restrizioni di viaggio e, quando vi sia la disponibilità, campagne di vaccinazione.

FluSense si basa su un dispositivo che prevede una serie di microfoni e una termocamera per rilevare il calore del corpo ed individuare così il numero di persone presente in un ambiente. Il tutto viene gestito tramite una scheda Raspberry Pi, collegata ad una rete neurale capace di riconoscere i suoni dei colpi di tosse. Il sistema conta il numero dei colpi di tosse e il numero delle persone per elaborare una stima sulla diffusione di una possibile infezione.

Per mettere alla prova FluSense, i ricercatori hanno inserito la componentistica hardware all'interno di un contenitore delle dimensioni di un dizionario, realizzando in tutto quattro dispositivi che hanno poi collocato in altrettante sale d'attesa dell'ospedale universitario. Nel corso di sette mesi il sistema ha analizzato più di 350 mila immagini termiche e 21 milioni di clip audio, mostrando un'accuratezza dell'81% nell'identificare i colpi di tosse. Il risultato è buono, ma è solo un punto di partenza: sarà necessario ulteriore lavoro di affinamento perché il sistema possa funzionare anche in altri luoghi. E' inverosimile che questo progetto possa essere ultimato e pienamente operativo per affrontare l'attuale pandemia COVID-19, ma potrebbe essere pronto per prevenire future epidemie.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6924 Marzo 2020, 23:09 #1
E Skynet disse: " vogliamo il sistema perfetto: ascoltiamo i colpi di tosse ed eliminiamo l'imperfezione dei positivi dalla faccia della terra"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^