Energie rinnovabili, record di nuovi impianti: installati 260 GWp a livello globale

Energie rinnovabili, record di nuovi impianti: installati 260 GWp a livello globale

L'International Renewable Energy Agency (IRENA) ha diffuso un rapporto che tira le somme circa la realizzazione di nuovi impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nel 2020

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Scienza e tecnologia
 
20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia07 Aprile 2021, 16:58 #11
p.s. anche io sono a favore del nucleare visto il rischio limitato e la possibilità di farla in sicurezza. non deve essere una questione di costi nel breve ma di disponibilità di potenza/energia in modo da non avere problemi a livello di uso dell'energia in Italia.. non si puo' fare una politica ecologia miope a meno di non voler devastare il nostro stato rendendoci impossibile vendere la produzione nazionale
già siamo massacrati di tasse e non ne andiamo fuori.. quando leggi che gli USA alzano le tasse dal 8,9% al 10,9% penso al nostro 40 e rotti.. li fanno una rivoluzione per l'11% e noi zitti a pagare fino al 73% in tasse e ammennicoli..
Notturnia07 Aprile 2021, 17:37 #12
non da ultimo..

https://www.ansa.it/canale_ambiente...af386cb851.html

e qua si parla della sola cina che da qua al 2024 non avrà messo ancora in piedi molto .. 300 TWh per il mining per il 60% da carbone.. d'altro canto è mining :-D
marcellinobono07 Aprile 2021, 21:30 #13
Solo la fusione nucleare ci può salvare........
Notturnia07 Aprile 2021, 23:25 #14
ci vuole pazienza per quella.. molta pazienza..
blobb08 Aprile 2021, 00:12 #15
Originariamente inviato da: Notturnia
La tecnologia ci da le informazioni ma la finanza non ha il buonsenso..
La Cina vuole raggiungere gli standard delle nazioni più evolute e lo vuole fare in fretta, ha una dittatura al comando e quindi una visione unica di intenti, ha i soldi grazie all’Occidente che ha ceduto i debiti alla Cina e agli occidentali che continuano a comprare di preferenza cinese per cui hanno carta bianca per fare come vogliono senza rischi di sanzioni.
L’europa sono due anni che riduce le emissioni in ambiente mentre la Cina non ha ancora iniziato.. hanno ridotto le emissioni per fatturato prodotto ma non le emissioni globali e si nascondono dietro al dito del fatto che sono in crescita e non possono rallentare o ridurre la loro competitiva perchè il mondo è cattivo
Noi non verifichiamo come producono e compriamo inquinato .. tutta la loro produzione passa via nave tanto per dirne una
Un conto sono i proclami cinesi un conto è quello che fanno. Milioni di veicolo elettrici non puliranno l’aria visto che usano il carbone per alimentarli ma spostano l’inquinamento visibile altrove.. la dove le tv non lo vanno a riprendere ma i satelliti si
Dai un occhio all’inquinamento visto da satellite


sono uno stato sovrano decidono loro cosa fare nel loro territorio, quando noi inquinavamo e loro no mica si sono lamentati del nostro inquinamento
damned6@tiscali.it08 Aprile 2021, 00:25 #16
io casa con pompa di calore, pannelli solari e fotovoltaico e solare termico, ben isolata, niente gas, utilizzo annuale tra i 1200 e i 1700Kw all'anno, con spesa annuale di bollette di circa 100 euro..ditemi che cosa non funziona..
ilariovs08 Aprile 2021, 08:15 #17
[email]damned6@tiscali.it[/email] è tutto giusto è così che può essere sostenibile.

Ho letto di nucleare in questa discussione, quando invece la prima cosa da fare è quella che ha riportato [email]damned6@tiscali.it[/email] cioè ISOLARE e miglirare la classe energetica delle case. In uno stato che non ha fonti primarie proprie di energia sufficienti la PRIMA regola è l'uso efficiente della stessa.

NON aumentare semplicemente la produzione. Perchè una cosa è scaldare una casa di classe energetica G, una cosa è scladare una classe C o addirittura una classe A.
Non tutto il paese è il zona climatica E, per cui una pompa di calore aria acqua nel sud, con +5° esterni nel mezzo dell'inverno. Quanto farà COP 3-4?

Mettici in combo un riscaldamento a pavimento ed un raffrescamento a tetto e con la stessa PDC fai estate ed inverno.

Il solare non è solo FV (che ci vuole perchè anche le PDC usano elettricità ma anche termico e una cosa è portare l'acqua da 5° a 30° una cosa è portare la stessa acqua da 15° a 30°.

In Prov di Bolzano per rilasciare una nuova licenza edilizia (da anni è così bisogna costruire almeno il classe C. Pensae se in tutta Italia da anni fosse così.
Notturnia08 Aprile 2021, 11:52 #18
Originariamente inviato da: damned6@tiscali.it
io casa con pompa di calore, pannelli solari e fotovoltaico e solare termico, ben isolata, niente gas, utilizzo annuale tra i 1200 e i 1700Kw all'anno, con spesa annuale di bollette di circa 100 euro..ditemi che cosa non funziona..


ciao nuovo utente, tu la casa dove la hai ? che temperature raggiungi in inverno ? -10° ? -5° ? 0 ?
perchè le pompe di calore sotto gli 8° ambiente performano male e sotto lo zero hanno un COP/EER inferiore a 1 per cui per scaldare una casa normale con una pompa di calore da 3 kW elettriche a -5° ... ah no.. non puoi.. per quanto sia isolata non puoi..

e in estate che temperature hai in ambiente esterno ? 26° ? 30° ? 35° ?

l'isolamento RITARDA lo scambio termico con il mondo esterno non lo azzera..

puoi aver isolato per inerzia e scambio ma se fuori ci sono 10 giorni a zero gradi la casa perde calore lo stesso e dopo un po' devi scaldare e scaldare una casa anche in classe A non consuma niente.. oltre che per portare una casa degli anni 60-70 in classe A ci vogliono un qualche centomila euro..

quindi tornando a noi.. in che zona hai la casa visto che con un fotovoltaico (da quanti kW ?) e un solare (da quanti kWp ? e altri 1700 kWh (hai scordato una h) riesci a farcela ?

suvvia non facciamo di tutta l'erba un fascio pensando che la vostra situazione sia identica per tutti.. prova a fare un cappotto in centro storico .. o mettere un fotovoltaico su un condominio di 12 piani.. che vi resta 1 kWe a testa ?.. che ci fai con un 1 kWe ??

etc etc...

l'Italia non è "casa vostra", le problematiche sono un filino più variegate.
si puo' fare molto in Italia per migliorare le cose ma il problema resta sempre che serve più energia elettrica più tempo passa

da quando bastava un frigo e una lampadina in cucina ad oggi i consumi sono lievitati e continueranno a farli
mettere pannelli sul tetto non riduce la potenza necessaria in Italia anzi aumenta la richiesta delle UVAM e del dispacciamento in genere peggiorando il sistema elettrico perchè la potenza serve e in inverno quando ci si vuole scaldare con la pompa di calore e il fotovoltaico non funziona e il solare termico non funziona serve l'energia elettrica delle centrali.. o si sta al freddo
dany-dm08 Aprile 2021, 12:25 #19
Originariamente inviato da: Notturnia
ciao nuovo utente, tu la casa dove la hai ? che temperature raggiungi in inverno ? -10° ? -5° ? 0 ?
perchè le pompe di calore sotto gli 8° ambiente performano male e sotto lo zero hanno un COP/EER inferiore a 1 per cui per scaldare una casa normale con una pompa di calore da 3 kW elettriche a -5° ... ah no.. non puoi.. per quanto sia isolata non puoi..
cut


COP inferiore a 1??? sarà da 20 anni che non vedo una situazione simile.

se guardi i panasonic aquarea (per fare un esempio) a -7° esterni e acqua a 35° hanno un cop > 2.5
Notturnia08 Aprile 2021, 13:01 #20
Originariamente inviato da: dany-dm
COP inferiore a 1??? sarà da 20 anni che non vedo una situazione simile.

se guardi i panasonic aquarea (per fare un esempio) a -7° esterni e acqua a 35° hanno un cop > 2.5


hai ragione tocca i 2 dichiarati a 55° e quindi è ancora sopra 1 a 65° per l'uso in case con termosifoni classici..

quindi con soli 3 kW ti da ben 4,5-6 kW di acqua calda per i termosifoni e l'acqua calda sanitaria al posto dei 30 kW della caldaia a metano...

resto dell'idea che a -7° si potrebbe avere qualche problemino con una pompa da 3 kW elettrici
se invece parli di una casa nuova in classe A+ con riscaldamento a pavimento dove ti bastano i 35° e quindi hai 8kW termici con i 3 kWe inseriti cambia.. ma non molto
cambia il fatto che hai una casa in classe A+ e quindi hai poche dispersioni e se il freddo non dura troppo poi farcela.

quest'inverno, non tanti anni fa, da noi abbiamo avuto una settimana con temperature diurne attorno ai -5+0 e notturne fra -10 e -15. si sono gelati pure alcune tubazioni in sala termica perchè abbiamo rifatto la sala termica con le caldaie a condensazione e c'erano dei manicotti di tubo in acciaio corrugato che non erano stati ancora isolati ed è bastato il freddo che entrava dalle bocche di aspirazione delle caldaie per portare la sala termica a -5 durante la notte. la casa non chiedeva calore di notte perchè è ben coibentata e la mattina il riscaldamento era in blocco..

le pompe di calore sono un bel giocattolo e termicamente sono molto migliori del metano ma non vanno bene ovunque.. a casa mia in città ne ho una da 5,5kWe da oltre 12 anni per cui non credo di essere contrario alle pompe di calore ma quando fa freddo freddo sono contento che la caldaia per il sanitario abbia anche lo scambiatore per i termosifoni che la commuto e risolvo il problema.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^