DJI Robomaster S1, il drone terrestre che coniuga divertimento e apprendimento

DJI Robomaster S1, il drone terrestre che coniuga divertimento e apprendimento

DJI Robomaster S1 vede l'azienda cinese, nota per i suoi droni, uscire dal suo usuale ambito per realizzare un drone rigorosamente da terra. Pensato per il mercato educativo, può essere programmato in maniera semplice sfruttando l'IA

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Scienza e tecnologia
DJI
 

Si chiama DJI RoboMaster S1 ed è un robot programmabile pensato per fungere da anello di congiunzione tra divertimento e apprendimento. Il RoboMaster S1 è un robot dotato di quattro ruote e di una torretta ed è utilizzabile sia come un drone terrestre che come un robot programmabile e in grado di eseguire istruzioni specifiche, nonché di interagire con l'ambiente grazie all'intelligenza artificiale.

DJI RoboMaster S1, il robot per imparare divertendosi

DJI RoboMaster S1

DJI ha esordito nel mercato educativo ne 2013 con RoboMaster, il suo primo robot pensato per competizioni di vario tipo. Il RoboMaster S1 è però il primo prodotto esplicitamente dedicato ai consumatori e progettato sulla scorta dell'esperienza maturata da DJI con RoboMaster. "S1" sta per "Step 1", primo passo, poiché è il primo di una serie di prodotti che DJI punta a rilasciare per il mercato educativo.

DJI RoboMaster S1

Il DJI RoboMaster S1 viene fornito non assemblato: è composto da 35 differenti tipologie di componenti, per un totale di 107 pezzi e 101 viti. Assemblarlo correttamente è parte del percorso educativo.

DJI RoboMaster

A bordo del RoboMaster S1 troviamo 31 sensori, distribuiti su tutto il robot per renderlo cosciente di ciò che c'è intorno.  Sulla cima della torretta troviamo una fotocamera in grado di riprendere filmati a risoluzione 1080p, caratterizzata da un'apertura di f/2.8 e da un angolo di visuale di 180°. I motori sono senza spazzole e sono in grado di erogare una potenza massima complessiva di 100 W.

Sul retro è presente una scheda con dei connettori: oltre ai connettori per i sensori e i motori, tale scheda offre sei connettori PWM per collegare accessori sviluppati appositamente da altre aziende o dagli appassionati. In questo modo è dunque possibile espandere il DJI RoboMaster S1 teoricamente in maniera illimitata.

Il RoboMaster S1 può essere pilotato utilizzando uno smartphone o un tablet, a cui può essere collegato il controller dedicato. In questo modo si può utilizzare il RoboMaster S1 come un gioco in grado di operare in diverse modalità: da un lato corse pure, dall'altro battaglie utilizzando il "cannone" laser montato sulla torretta o i proiettili in silicone venduti a parte. Le battaglie possono coinvolgere fino a sei RoboMaster S1.

Particolarmente interessante però è la possibilità di programmare il DJI RoboMaster S1 perché esegua compiti specifici. A bordo del robot è infatti presente un chip in grado di eseguire compiti utilizzando l'intelligenza artificiale ed è quindi possibile programmare il RoboMaster S1 affinché segua persone o animali, segua linee tracciate per terra, esegua compiti in base ai gesti che una persona sta facendo o al battito delle mani, e così via.

Utilizzare il RoboMaster S1 è veramente intuitivo: alla presentazione ufficiale per il mercato europeo, tenutasi a Francoforte, il personale di DJI ripeteva che pilotarlo non era diverso da un videogioco e in effetti l'esperienza si è rivelata simile, sia per quanto riguarda le corse che le battaglie. La risposta è immediata e anche a bassa potenza il RoboMaster S1 è particolarmente reattivo e vivace (è possibile regolare la velocità massima, anche in funzione dell'ambiente in cui si utilizza il robot). Non c'è dubbio che sia un prodotto divertente e interessante anche solo per l'aspetto ludico. Interessante è il fatto che i proiettili siano fatti di silicone che deve essere immerso in acqua per qualche ora affinché si gonfi e prenda la forma definitiva.

L'aspetto di programmazione è però quello indubbiamente più interessante su un piano intellettuale ed educativo. È possibile programmare il robot utilizzando sia Scratch 3.0, che è un linguaggio di programmazione visuale, che Python. Con Scratch è possibile mettere insieme una sorta di "puzzle" contenente sequenze di istruzioni già pre-realizzate, concentrandosi esclusivamente sulla creazione dell'algoritmo e lasciando da parte gli aspetti implementativi. Utilizzando Python, invece, è possibile dedicarsi anche alla programmazione vera e propria, intervenendo direttamente sul codice per avere maggiore controllo sul dispositivo e implementare funzionalità non previste da Scratch.

A novembre l'azienda rilascerà un aggiornamento aggiuntivo per implementare ulteriori funzionalità, come la possibilità di utilizzare il robot come interfono e di utilizzare alcuni radiocomandi di terze parti.

Il RoboMaster S1 è già disponibile presso DJI a un prezzo di 549€ (IVA inclusa). L'arrivo presso la grande distribuzione è previsto nel corso delle prossime settimane. È disponibile anche un kit di accessori aggiuntivi che include il radiocomando, una batteria di riserva, dei proiettili e il contenitore per i proiettili, il cui costo è di 169€.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13522 Ottobre 2019, 18:02 #1
skynet è vicina!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^