Con i luppoli portati nella missione Inspiration4 è stata creata la birra Space Craft

Con i luppoli portati nella missione Inspiration4 è stata creata la birra Space Craft

A bordo della missione Inspiration4 oltre ai quattro astronauti civili erano presenti diversi gadget ma anche 30 kg di luppolo che è stato poi impiegato per realizzare una birra. Si chiama Space Craft, creata dalla Samuel Adams Boston Brewery.

di pubblicata il , alle 13:48 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

La missione Inspiration4 si è svolta con successo con i quattro membri dell'equipaggio che hanno potuto trascorrere qualche giorno nello Spazio. Dal lancio al rientro è quanto tutto quasi perfettamente (tranne per un problema alle toilette, che non ha condizionato l’equipaggio). Oltre a essere un'esperienza unica ha permesso di raccogliere soldi per una buona causa.

space craft

Jared Isaacman, Hayley Arceneaux, Chris Sembroski e Sian Proctor hanno condiviso molti video e immagini sui social (grazie alla fotocamera Nikon oltre ai rispettivi smartphone) anche per tenere alta l'attenzione mediatica sulle donazioni per l'ospedale St. Jude. Ma c'è un'altra notizia che era stata data prima della partenza! A bordo della capsula Crew Dragon ci sarebbe stato del luppolo per realizzare una birra. Ora quella birra è nata ufficialmente: si chiama Space Craft ed è stata realizzata dalla Samuel Adams Boston Brewery.

Space Craft: la birra realizzata con i luppoli portati nello Spazio da Inspiration4

Come raccontato dal birrificio statunitense, la Space Craft è una birra in stile IPA (Indian Pale Ale) dove all'interno si trovano luppoli Citra e Mosaic che hanno trascorso qualche giorno nello Spazio insieme all'equipaggio della missione Inspiration4. Il carico complessivo era di circa 30 kg permettendo quindi una produzione limitata e attualmente disponibile solo in lattina.

birra space craft

La descrizione data dalla Samuel Adams Boston Brewery è quella di una birra con una base amara e generose note tropicali come pompelmo, guava e frutto della passione. Si uniscono poi gli aromi di resinosi e profumati del luppolo. Quella che sembra proprio una classica IPA. La distribuzione inizierà il 16 Novembre mentre è possibile effettuare un preordine (anche se attualmente viene data per esaurita sul sito).

Per i più curiosi, una confezione da quattro lattine viene venduta per 22,33 dollari (mentre una confezione da quattro lattine di altro tipo ha un prezzo di 18,00 dollari). Difficilmente il breve periodo trascorso nello Spazio a bordo della Crew Dragon di Inspiration4 avrà avuto qualche effetto sul luppolo (che è solo uno dei componenti della birra).

space craft

Discorso diverso è invece quanto accaduto con il vino Petrus 2000 che ha passato ben 438 giorni e 19 ore nello Spazio (a bordo della ISS) prima di tornare sulla Terra. In quel caso il vino era già imbottigliato e aveva bisogno solamente di un affinamento finale. Il tempo prolungato oltre al fatto che si trattava del prodotto finale ha avuto, secondo gli assaggiatori, un impatto decisamente più avvertibile (anche nel prezzo).

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bancodeipugni03 Novembre 2021, 14:02 #1
bah...
o bottiglia di vetro o niente
ronthalas03 Novembre 2021, 14:18 #2
birra Terran?
Unrue03 Novembre 2021, 15:44 #3
Birra romulana?
danylo03 Novembre 2021, 16:51 #4
Ottimo.
Anche l'ultimo ostacolo alla colonizzazione di marte, e' stato superato
Musoita03 Novembre 2021, 21:10 #5
Originariamente inviato da: bancodeipugni
bah...
o bottiglia di vetro o niente


Che è ben peggio della latta.
CYRANO03 Novembre 2021, 22:23 #6
Peccato la ipa non mi piace


Cjdnzjznzzjzjzjzzjzjzn
bancodeipugni04 Novembre 2021, 12:43 #7
nono
la bottiglia di vetro è tuttunaltra cosa, tuta un'altra gradazione di anidride carbonica: e poi anche l'occhio vuole la sua parte
biometallo04 Novembre 2021, 14:19 #8
Originariamente inviato da: bancodeipugni
nono

Veramente il tuo è l'ottavo post o settimo commento... ah intendevi che sei nonno?

Che poi nonno l'avevi già scritto nel primo commento che esigi la bottiglia di vetro... ha i vecchi perdono memoria e sono sempre esigenti

A costo di dire una banalità credo che comunque questa "birra spaziale" sia più che altro un oggetto da collezione, e quanto parlo di collezione intendo speculazione, la compri oggi a 20 dollari la rivendi domani a 100 e cosi via...
!fazz04 Novembre 2021, 15:33 #9
Originariamente inviato da: bancodeipugni
bah...
o bottiglia di vetro o niente


non ci credevo neanche io ma il miglior contenitore pre la birra è la lattina e non il vetro da qualche anno a questa parte, questo perchè il nemico peggiore della birra è la luce solare e ormai si riesce con le lattine ad ottenere le stesse performance di carbonazione del vetro
Musoita04 Novembre 2021, 16:56 #10
Originariamente inviato da: bancodeipugni
nono
la bottiglia di vetro è tuttunaltra cosa, tuta un'altra gradazione di anidride carbonica: e poi anche l'occhio vuole la sua parte


No non ci capiamo è molto peggio e sono nel settore.
Nessun birraio vorrebbe mai piu usare il vetro a parte per eccezioni ..
La conservazione è innegabilmente superiore in latta .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^