Boom Supersonic riceve 10 milioni di dollari da Japan Airlines per sviluppare un jet supersonico

Boom Supersonic riceve 10 milioni di dollari da Japan Airlines per sviluppare un jet supersonico

Boom Supersonic ha stretto un accordo con Japan Airlines che prevede un investimento di 10 milioni di dollari da parte di quest'ultima per aiutare Boom nello sviluppo del suo jet di linea supersonico

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Scienza e tecnologia
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zappy07 Dicembre 2017, 19:47 #11
Originariamente inviato da: Notturnia
se questo costa come un biglietto in economy allora credo che farà il pienone ogni volo.. Londra-NY in 3 ore sarebbe una favola

credici
è da 55 posti, sarà solo per super vip che DEVONO andare a prendere un the alle 17 sulla 5° avenue e rientrare per il concerto all'Opera entro le 21...
roccia123407 Dicembre 2017, 19:59 #12
Originariamente inviato da: Cfranco
Il Concorde è stato un fallimento totale che la Francia ha pagato carissimo per il solo amore della grandeur, e la fisica dagli anni 70 ad adesso non è mica cambiata tanto


La fisica è la stessa dall'inizio dei tempi... eppure siamo comunque riusciti ad andare un po' oltre il carretto tirato dai buoi .

Così come dal 1903 al 2017 siamo passati da un singolo aeromobile che riusciva a malapena a fare poche centinaia di metri portando una persona sola al mondo aeronautico che tutti conosciamo.
Oppure, ancora, guarda come sono cambiati gli aerei dal 1903 al 1950.
Sono 47 anni di differenza, esattamente lo stesso lasso di tempo che c'è tra il primo volo a mach 2 del concorde (1970) ad oggi.
Sarà pur cambiato qualcosa negli ultimi 47 anni...
Zenida07 Dicembre 2017, 21:01 #13
è chiaro che il supersonico ha senso solo per viaggi intercontinentali. Il problema è che resteranno ad appannaggio dei più facoltosi se li fanno davvero così piccoli. Capisco che per esigenze tecniche possa essere più complesso fare più di 55 posti. Ma praticamente è un autobus con le ali


Detto questo, magari è il modo migliore per poi passare a mezzi più capienti. Alla fine, una volta progettato e sviluppato un modello, passare ad una scala più grande è più semplice, specialmente avendo alla mano ore di volo dei veicoli più leggeri
Zenida07 Dicembre 2017, 21:07 #14
Originariamente inviato da: roccia1234
La fisica è la stessa dall'inizio dei tempi... eppure siamo comunque riusciti ad andare un po' oltre il carretto tirato dai buoi
... CUT ...
Sarà pur cambiato qualcosa negli ultimi 47 anni...


Sì, i protocolli (tantissimo) e gli allestimenti interni xD.
Considera che sui finestrini ci dovrebbe essere scritto l'anno di produzione dell'aeromobile... e la maggior parte sono dei primi anni '70 (stando alle dichiarazioni di un mio professore).

Questo perchè la maggior parte delle linee aeree comprano gli aeromobili usati dalle compagnie più ricche, cambiando semplicemente la livrea. Le poche compagnie al mondo che si possono permettere il lusso di una flotta nuova di produzione si chiamano Fly Emirates e simili (che hanno acquistato un centinaio di nuovissimi Airbus A380 solo qualche anno fa)
Lampetto07 Dicembre 2017, 21:51 #15
Originariamente inviato da: Zenida
Sì, i protocolli (tantissimo) e gli allestimenti interni xD.
Considera che sui finestrini ci dovrebbe essere scritto l'anno di produzione dell'aeromobile... e la maggior parte sono dei primi anni '70 (stando alle dichiarazioni di un mio professore).

Questo perchè la maggior parte delle linee aeree comprano gli aeromobili usati dalle compagnie più ricche, cambiando semplicemente la livrea. Le poche compagnie al mondo che si possono permettere il lusso di una flotta nuova di produzione si chiamano Fly Emirates e simili (che hanno acquistato un centinaio di nuovissimi Airbus A380 solo qualche anno fa)


esattamente, a volte mi chiedo quanto è sicuro volare con aeromobili con 20 o 30 anni di servizio alle spalle.
Va bene che sono ricondizionati a tempi prestabiliti, ma il tempo di servizio, i continui sbalzi di temperatura ad alta quota,
stress strutturale tra pressione atmosferica esterna e l'interno pressurizzato, manutenzioni continue...
Non so voi ma se so che sto per prendere un aereo di linea con 30 anni alle spalle non mi fa stare tranquillo...
Zenida07 Dicembre 2017, 22:02 #16
Originariamente inviato da: Lampetto
esattamente, a volte mi chiedo quanto è sicuro volare con aeromobili con 20 o 30 anni di servizio alle spalle.
Va bene che sono ricondizionati a tempi prestabiliti, ma il tempo di servizio, i continui sbalzi di temperatura ad alta quota,
stress strutturale tra pressione atmosferica esterna e l'interno pressurizzato, manutenzioni continue...
Non so voi ma se so che sto per prendere un aereo di linea con 30 anni alle spalle non mi fa stare tranquillo...


Le compagnie serie hanno delle routine di manutenzione che ti rifanno l'aereo nuovo da capo a piede (tipo l'assistenza xerox sulle stampanti).

ma appunto... le compagnie serie
mau.c07 Dicembre 2017, 22:15 #17
vabbe, ma anche come farsi prendere in giro da una startup, giusto perché per loro 10 milioni sono bruscolini.
certo! un aereo subsonico da 300 posti che consuma 100 tonnellate di carburante che costa quanto un aereo supersonico da 50 posti che ne consuma, siamo ottimisti, 300 tonnellate per la stessa tratta.
uhmmm, certo il biglietto costerà uguale, è chiaro. d'altronde il personale sarà pagato molto meno perchè lavora meno ore. oppure facendo tre viaggi nello stesso tempo, porta ben 150 passeggeri. certo, peccato che nel frattempo ha consumato 900 tonnellate di carburante.

certo che poi sviluppare e costruire il concorde negli anni 60/70 è costato miliardi, ma oggi si fa tutto col computer, basta una persona.
Cfranco07 Dicembre 2017, 22:24 #18
Originariamente inviato da: roccia1234
La fisica è la stessa dall'inizio dei tempi... eppure siamo comunque riusciti ad andare un po' oltre il carretto tirato dai buoi .

Così come dal 1903 al 2017 siamo passati da un singolo aeromobile che riusciva a malapena a fare poche centinaia di metri portando una persona sola al mondo aeronautico che tutti conosciamo.
Oppure, ancora, guarda come sono cambiati gli aerei dal 1903 al 1950.
Sono 47 anni di differenza, esattamente lo stesso lasso di tempo che c'è tra il primo volo a mach 2 del concorde (1970) ad oggi.
Sarà pur cambiato qualcosa negli ultimi 47 anni...

Anche gli aerei di oggi hanno 47 anni di evoluzione alle spalle
E gli svantaggi di un aereo supersonico degli anni 70 rispetto a un aereo subsonico degli anni 70 son sempre gli stessi di un aereo supersonico del XXI secolo rispetto a un aereo subsonico del XXI secolo
Anzi di più
Perché negli anni '70 il consumo di carburante era poco importante, l' inquinamento non si sapeva neanche cosa fosse e del rumore non importava niente a nessuno

Ecco perché a fine anni '60 ci sono stati diversi progetti per aerei passeggeri supersonici, ma sono finiti quasi tutti nella spazzatura a parte Concorde e Tu-144 che sono stati realizzati solo per orgoglio nazionale spendendo cifre abominevoli
L'unica azienda che in questi anni ha ciclicamente fatto progetti per aerei passeggeri supersonici è la NASA, e quanto ha speso ?
350 milioni sono andati per uno studio su un Tu 144 sperimentale negli anni '90
È recentemente ripartita con una commessa di 20 milioni di $ per far costruire un modello in scala da usare in galleria del vento per uno studio di fattibilità

20 milioni solo per un modellino usato per studiare l'aerodinamica di un aereo per capire se è possibile passare da velocità subsonica a supersonica senza superare la soglia di rumore imposta dalla legge


E questi qua cosa vogliono fare con quei 4 spicci ?
Cfranco07 Dicembre 2017, 22:46 #19
Originariamente inviato da: Lampetto
esattamente, a volte mi chiedo quanto è sicuro volare con aeromobili con 20 o 30 anni di servizio alle spalle.
Va bene che sono ricondizionati a tempi prestabiliti, ma il tempo di servizio, i continui sbalzi di temperatura ad alta quota,
stress strutturale tra pressione atmosferica esterna e l'interno pressurizzato, manutenzioni continue...
Non so voi ma se so che sto per prendere un aereo di linea con 30 anni alle spalle non mi fa stare tranquillo...

Guardati un po' di puntate di "Indagini ad alta quota" per rilassarti
Ce ne sono parecchie che riguardano la manutenzione

Originariamente inviato da: mau.c
certo che poi sviluppare e costruire il concorde negli anni 60/70 è costato miliardi, ma oggi si fa tutto col computer, basta una persona.


A dire il vero oggi coi computer si usano molte più persone e si spendono molti più soldi per lo sviluppo
I progetti sono molto più raffinati e difficili, le richieste molto più stringenti, la competizione molto più dura
Lo sviluppo dell' A 380 è costato 12 miliardi di dollari
mau.c08 Dicembre 2017, 00:07 #20
avrei dovuto usare un font sarcastico

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^