Atlas, il robot di Boston Dynamics, strizza l'occhio al mondo dell'auto: guardate come sposta un ammortizzatore

Atlas, il robot di Boston Dynamics, strizza l'occhio al mondo dell'auto: guardate come sposta un ammortizzatore

In un nuovo video il robot bipede Atlas di Boston Dynamics si dimostra capace di afferrare e spostare in modo preciso un oggetto mediamente pesante come l'ammortizzatore di un'auto.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Scienza e tecnologia
Boston Dynamics
 

L'avevamo visto fare l'apprendista nei cantieri, il magazziniere, ballare e persino dilettarsi con il parkour. Atlas, il robot bipede di Boston Dynamics, ora è diventato un operaio di una fabbrica automobilistica, precisamente una sorta di addetto "all'inventario".

Con un filmato pubblicato su Youtube, la società in prima fila per portare i robot nel mondo del lavoro - e in parte c'è già riuscita con Spot - mostra le ultime capacità di Atlas, in grado di manipolare e spostare, servendosi delle due braccia e di mani prensili, un oggetto "pesante e irregolare".

Su LinkedIn, il direttore delle vendite Nicolas De Keijser spiega che il tutto avviene senza controllo a distanza: "Atlas utilizza il suo sistema di visione per riconoscere, afferrare e spostare l'ammortizzatore" del peso di quasi 15 chilogrammi.

Il video mostra Atlas destreggiarsi molto bene nel compito, ma se il movimento è ciò si vede e colpisce di più, la vera innovazione è il resto, ovvero come Atlas usa le sue tecnologie sensoriali per capire cosa ha davanti, come manipolare l'oggetto, sempre tenendo conto dell'ambiente che lo circonda. Certo, sembra ci sia un certo "allenamento" dietro al riconoscimento dell'oggetto, ma con i progressi molto rapidi dell'IA anche quella parte diventerà sempre meno automatizzata.

Boston Dynamics sa bene che mostrare Atlas in ambienti produttivi non può far altro che attirare l'attenzione di imprenditori e del settore industriale (e non solo). Atlas può diventare uno sparring partner dell'uomo in diversi contesti, fino a sostituirlo del tutto. D'altronde se un'azienda vedrà l'opportunità di rimpiazzare totalmente una persona con un robot, lo farà senza battere ciglio: il robot non chiede uno stipendio, non si ammala, non fa pause caffè.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Unrue09 Febbraio 2024, 09:14 #1
il robot non chiede uno stipendio, non si ammala, non fa pause caffè.


E neanche sciopera... Perfetto per le industrie, molto peggio per i lavoratori. Anche se c'è da dire che comporta altri costi: corrente/batterie, manutenzione, malfunzionamenti vari, per qualche anno probabilmente staremo tranquilli, ma poi chissà.
Saturn09 Febbraio 2024, 09:19 #2
...non si può patteggiare con lui, non si può ragionare con lui, non conosce pietà, ne rimorso, ne paura… niente lo fermerà prima di averti eliminato, capito, non si fermerà mai !

p.s. mi immagino una fabbrica completamente robotizzata...passa il primo "cacciatore di rame e metalli" e il problema della sostituzione robot-uomo viene risolta all'istante !
MikTaeTrioR09 Febbraio 2024, 09:27 #3
Originariamente inviato da: Saturn
...non si può patteggiare con lui, non si può ragionare con lui, non conosce pietà, ne rimorso, ne paura… niente lo fermerà prima di averti eliminato, capito, non si fermerà mai !

p.s. mi immagino una fabbrica completamente robotizzata...passa il primo "cacciatore di rame e metalli" e il problema della sostituzione robot-uomo viene risolta all'istante !


Ed è lì che nasceranno i robot con licenza di non rispettare le tre leggi


Rido ma è piuttosto realistica come ipotesi a questo punto
io78bis09 Febbraio 2024, 09:34 #4
Stanno arrivando.... e ancora nessuno sembra preoccuparsi di come gestire la situazione dopo il loro impiego massiccio
Apozeme09 Febbraio 2024, 16:29 #5
Mah, per ora le braccia umane non mancano, ed aumentano di 200.000 paia al giorno certo il futuro sembra quello almeno in certi settori ed in certe zone del mondo
mally09 Febbraio 2024, 16:50 #6
Originariamente inviato da: io78bis
Stanno arrivando.... e ancora nessuno sembra preoccuparsi di come gestire la situazione dopo il loro impiego massiccio


stanno arrivando? è dal 1970 che i robot vengono impiegati nella produzione di auto, di cosa stai parlando?
TorettoMilano09 Febbraio 2024, 17:02 #7
Originariamente inviato da: mally
stanno arrivando? è dal 1970 che i robot vengono impiegati nella produzione di auto, di cosa stai parlando?


beh un conto è avere un processo automatizzato ad hoc e un conto è avere un "superumano" pronto a lavorare h24 nelle più disparate mansioni. ipotizziamo i robot umanoidi possano svolgere ogni operazione possibile e ridurre al minino gli errori e correggerli grazie all'IA a quel punto quale umano manterresti nel processo di produzione di una auto? mi viene in mente solo il "supervisore" per assicurarsi non ci siano problemi
Daikinab14 Febbraio 2024, 09:52 #8

Eh certo...gli ammortizzatori.

Sta palesemnte caricando munizioni in un cannone. Altro che ammortizzatori, sicuramente era troppo sporca fare la dimostrazione così e allora...hmm "si! mettiamo ammortizzatori, chi se ne accorgerà dai..." 🥲

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^