Versione 6.0 per DiskStation Manager, il sistema operativo dei NAS Synology

Versione 6.0 per DiskStation Manager, il sistema operativo dei NAS Synology

L'azienda taiwanese continua l'evoluzione della piattaforma software alla base dei propri NAS, indirizzati tanto all'utenza domestica come a quella professionale e d'ufficio. Molte novità che vanno nella direzione della collaborazione tra utenti

di pubblicata il , alle 17:47 nel canale Programmi
Synology
 

Synology ha annunciato la versione 6.0 di DiskStation Manager, il sistema operativo sviluppato dall'azienda per l'utilizzo nei propri prodotti destinati all'archiviazione dei dati. La nuova release pone al centro la necessità, sempre più evidente, di fornire strumenti di collaborazione e condivisione tra gli utenti che siano cloud based ma che allo stesso tempo non mettano a repentaglio la privacy e la proprietà dei dati.

Utilizzando un NAS Synology compatibile con la nuova versione di DiskStation Manager è pertanto possibile avere accesso ad una serie di applicazioni specifiche che migliorano la produttività personale e nel lavoro di gruppo. Un esempio viene dai pacchetti MailPlus e MailPlus Server, rispettivamente client di posta e mail server, che possono venir eseguiti direttamente dal NAS Synology offrendo la flessibilità dell'accesso via cloud alla sicurezza di avere i dati fisicamente installati nel proprio NAS e quindi con pieno controllo diretto.

dsm_1_synology.jpg (55427 bytes)

Lo sforzo portato avanti da Synology con la versione 6.0 di DiskStation Manager per assicurare superiore produttività nel lavoro in team è evidente osservando alcuni dei pacchetti forniti in download gratuito. Un esempio viene da SpreadSheet, foglio elettronico che viene eseguito direttamente dal nostro NAS assicurando quella flessibilità nel lavoro in team che è resa accessibile dai programmi in cloud ma che in questo caso ha quale punto di forza la garanzia che i dati siano fisicamente vicini.

Molto interessanti in ottica d'azienda anche i nuovi pacchetti Virtual DSM e Docker DSM, grazie ai quali è possibile eseguire più istanze di DSM su un singolo NAS Synology così da più server fisici e costruire un ambiente affidabile, flessibile e multi-tenant. Cloud Station permette invece di sincronizzare file tra diversi dispositivi creando un ambiente cloud privato, offrendo la possibilità di sincronizzare i dati o eseguire backup schedulati dei dati verso servizi di archiviazione cloud.

dsm_2_synology.jpg (69376 bytes)

Pensando alle esigenze dell'utente domestico un NAS è sempre più centro della propria libreria di contenuti multimediali, ai quali accedere con diverse tipologie di dispositivi. Video Station e DS video sono stati riprogettati, permettendo di gestire la propria libreria video archiviandone i contenuti in modo automatizzato e sfruttando, se il NAS in uso lo permette, le funzionalità di transcoding via hardware così da ridurre il traffico di rete e poter mandare i video in streaming anche fuori dalla rete locale sfruttando la connettività web della propria abitazione.

Con la release 6.0 del proprio sistema operativo DiskStation Manager Synology conferma le qualità della propria componente software, elemento che assume un peso sempre più importante nel processo di scelta di un NAS sia in ambito domestico come per un utilizzo in ambito d'ufficio. E se per l'utenza domestica un NAS fisico installato nella propria abitazione è la scelta preferenziale quando bisogna archiviare e proteggere un elevato quantitativo di dati, per quella professionale la flessibilità d'uso introdotta da DiskStation Manager 6.0 permette di creare scenari d'uso ibridi che privilegino lo storage locale o quello in cloud privato, a seconda delle specifiche necessità d'uso.

La versione 6.0 di DiskStaton Manager è scaricabile gratuitamente dal proprio NAS Synology, accedendo al pannello "aggiorna e ripristina".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Raffaele25 Marzo 2016, 19:02 #1
soprattutto era ora che si passasse ad un os 64 bit nativo
Wonder25 Marzo 2016, 19:32 #2
Wow un mail server sul proprio NAS... che stronzata. Virus, spam e banda che se ne va quando meno te lo aspetti... na goduria
Ginopilot25 Marzo 2016, 19:34 #3
Originariamente inviato da: Wonder
Wow un mail server sul proprio NAS... che stronzata. Virus, spam e banda che se ne va quando meno te lo aspetti... na goduria


E' invece una soluzione ottima, soprattutto a livello di piccole aziende.
biffuz26 Marzo 2016, 14:52 #4
Confido nel nuovo Video Station, quello attuale è imbarazzante: cerca i metadati dei film in rete basandosi sul nome del file, e quando sbaglia devi correggerlo a mano file per file: peccato che all'indexing successivo sovrascrive tutto di nuovo.
Io ho i titoli dei film sia in italiano che in inglese, quindi sbaglia praticamente tutto, non trova i dati delle serie tv, e confonde le puntate di South Park con film per adulti
L'unica soluzione che ho trovato finora è un tool che cancella tutti i metadati dal db e li sostituisce con il nome del file, ma ovviamente dura finché non parte il re-indexing.
deggial26 Marzo 2016, 22:47 #5
Originariamente inviato da: Wonder
Wow un mail server sul proprio NAS... che stronzata. Virus, spam e banda che se ne va quando meno te lo aspetti... na goduria


dipende....
è una stronzata perchè non va bene per aziende di 50 o più dipendenti, o perchè all'utente singolo non serve?
Perchè ci sono anche le vie di mezzo... trovami una valida alternativa per un ufficio di 5-10 persone
floc28 Marzo 2016, 00:07 #6
Il mail server/client è utilissimo per lo stoccaggio della PEC aziendale. Chi parla di stronzata non sa quello che dice.
demon7728 Marzo 2016, 23:49 #7
Domanda su synology! (Sono seeeeeeeempre io!).

Non ho del tutto chiaro che cosa cambia tra le diskstation normali e quelle "j" che sarebbero junior..
Solo differenze hardware o anche il sisyema software ha limitazioni?
floc29 Marzo 2016, 01:22 #8
purtroppo la cosa varia modello per modello, di solito si parla sempre di hw ma la cosa puo' trascinarsi dietro anche pacchetti non eseguibili (o funzionanti a c)
demon7729 Marzo 2016, 09:45 #9
Originariamente inviato da: floc
purtroppo la cosa varia modello per modello, di solito si parla sempre di hw ma la cosa puo' trascinarsi dietro anche pacchetti non eseguibili (o funzionanti a c)



azz..
Luc][ino29 Marzo 2016, 12:48 #10
si sa niente di possibili rilasci di nuovi nas di fascia medio-alta a breve?
Perché sto valutando se comprare un 1815+ per casa ma visto la spesa importante non vorrei che lo prendo ed esce il modello nuovo dopo poco

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^