TweetDeck: stop al supporto del client Windows desktop, si passa al web

TweetDeck: stop al supporto del client Windows desktop, si passa al web

Ufficializzata l'interruzione del supporto all'applicazione standalone di TweetDeck, apprezzato client Twitter, a partire dal 15 aprile prossimo. I servizi di TweetDek resteranno fruibili anche su piattaforma Windows tramite browser web

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Programmi
TwitterWindows
 

TweetDeck rappresenta per molti utenti una delle migliori alternative al client Twitter ufficiale, offrendo un più ampio numero di funzionalità e un'interfaccia utente maggiormente in grado di organizzare i contenuti, soprattutto se si fa largo uso delle liste.

Sino ad ora, i servizi di TweetDeck si potevano sfruttare sia tramite web, sia scaricando l'applicazione stand-alone disponibile per piattaforma Windows e OS X. Nelle scorse ore, con un post pubblicato sul sito ufficiale di Twitter (che ha acquisito TweetDeck), è stata ufficializzata l'interruzione del supporto all'applicazione stand-alone per Windows a partire dal 15 aprile prossimo. 

Tweetdeck


Per concentrarci sul miglioramento della vostra esperienza TweetDeck, non supporteremo la versione stand-alone di Windows. Se si utilizza Windows, potrete ancora visitare TweetDeck sul web, nulla sta cambiando a TweetDeck in sé, si tratta solo da dove vi si accede. Questa modifica avrà effetto dal 15 aprile.

Questa la pronuncia ufficiale del team di sviluppo che dirotta l'utenza verso la versione web di TweetDeck e fornisce un semplice suggerimento per rendere l'accesso da desktop più rapido utilizzando il browser Chrome (aprire la pagina tweetdeck.com, seguire il percorso "altri strumenti" e "aggiungi al desktop", trascinare il collegamento sulla taskbar di Windows). Tra l'altro, l'accesso via web diventa ora ancor più semplice, visto che è sufficiente aver effettuato il login con il proprio account Twitter per essere in grado di accedere alla versione web di TweetDeck (in precedenza, era necessario gestire separatamente i due account). 

In termini sostanziali cambia poco, tutte le funzionalità restano disponibili, semplicemente si avrà un'app in meno e una scheda del browser in più. Al tempo stesso, si rileva che il team di Twitter ha evidentemente ritenuto non necessario continuare a supportare l'app Windows - che non era, tra l'altro, una Universal App distribuita tramite il Windows Store, preferendo aggiornare il client Twitter ufficiale per Windows 10, recentemente migliorato con un  consistente aggiornamento

Chi non può fare a meno di accedere a Twitter tramite un'applicazione stad-alone per Windows e non apprezza il client Twitter ufficiale, può prendere in considerazione un'alternativa come Tweeten, un'applicazione promettente, disponibile in versione 64-bit e 32-bit per Windows 10, 8 e 7, ma, per il momento, in fase beta. Gli utenti interessati possono scaricarla collegandosi a questo indirizzo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inited18 Marzo 2016, 11:25 #1
Dato che Twitter sta passando alla timeline algoritmica, scoraggiano l'uso del client standalone per poter rendere difficile raggiungere l'opzione per disabilitare questa funzionalità, e ancora grazie che c'è un opt-out, per ora.
giovanni6918 Marzo 2016, 11:42 #2

Versione Desktop: dove si trova per Windows?

Scusate ma già da adesso non riesco a trovare il setup di installazione per Windows. Su filehippo si trova solo quella per Mac.
Qualcuno avrebbe un link diretto da fonte affidabile, gentilmente?
giovanni6923 Marzo 2016, 15:44 #3
up!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^