Tante novità nella prima beta di VirtualBox 3.2.0 rilasciata da Oracle

Tante novità nella prima beta di VirtualBox 3.2.0 rilasciata da Oracle

La prima versione beta di VirtualBox 3.2.0 rilasciata da Oracle introduce alcune interessanti novità, ecco quali

di pubblicata il , alle 08:35 nel canale Programmi
 

Dopo aver portato a termine l'acquisizione di Sun Microsystem lo scorso gennaio, Oracle ha di recente rilasciato la prima versione beta di VirtualBox 3.2.0 introducendo alcune nuove ed interessanti funzionalità.

Una delle novità principali riguarda l'introduzione del supporto sperimentale a sistemi guest basati su Mac OS X. Apparentemente si tratta di una funzionalità piuttosto spinosa dal punto di vista legale: la licenza del sistema operativo di Apple infatti non permette l'installazione della versione desktop su sistemi virtualizzati, tuttavia la virtualizzazione dell'edizione Mac OS X Server è consentita.

Sono state inoltre introdotte diverse funzionalità per consentire l'assegnazione delle risorse ai sistemi guest in modo dinamico, anche se con alcune limitazioni. Le installazioni su sistemi basati su CPU a 64bit offrono ora la possibilità di far variare dinamicamente la quantità di memoria assegnata ad una macchina virtuale a seconda delle necessità, mentre con sistemi Linux virtualizzati è addirittura possibile andare ad aggiungere o rimuovere le CPU virtuali a disposizione.

Viene inoltre introdotto il supporto al multi-monitor per i sistemi guest. Oracle ha infine provveduto alla correzione di svariati bug individuati nelle versioni precedenti ed ha apportato significativi miglioramenti nelle performance dell'applicazione.

Trattandosi di una beta, la versione  3.2.0 di VirtualBox è da utilizzare solamente a scopo di testing. Il team di sviluppo di VirtualBox incoraggia chi proverà questa nuova versione a riportare ogni eventuale passo indietro fatto rispetto all'attuale versione stabile 3.1.6; per chi fosse interessato è possibile scaricare VirtualBox 3.2.0 Beta 1 direttamente dal nostro sito (Windows - Mac OS X).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diddum05 Maggio 2010, 08:50 #1

Virtualbox mi ha cambiato la vita

Al lavoro posso usare Linux con un box winXP per i rari casi in cui mi serve Office,
e a casa posso lasciare Vista sul laptop Dell Precision con un bel box Linux che uso
per programmare senza dovermi preoccupare di driver o altre piccole peculiarita'
del laptop di cui si occupa vista (che dopo un inizio preoccupante devo dire che
ora e' stabile, anche perche' avendo una certa eta' tante cacchiatelle di programmi
non li necessito...)

OT: Altro tool che mi ha cambiato la vita: Dropbox
Troppo comodo. Oltre a salvarmi le versioni, mi tiene 4 copie dei file su cui sto lavorando
(una al lavoro, una su vista, una nella virtualbox linux dentro vista, una sul loro server)
Per molti versi fine di scp, rsync...

ciao,
g.



Port_R5605 Maggio 2010, 08:51 #2
Davvero interessante.
Uso abitualmente Virtual Box e mi sembra un buon prodotto.
Al pari di VMware Player.
Forse è addirittura un pelo più leggero, mi sbaglio?
GiulianoPhoto05 Maggio 2010, 08:52 #3
VboX sta crescendo...molto bene.

Certo non sarà ai livelli di VMW ma per l'utente medio basta e avanza e spero che migliorino sempre più la velocità di esecuzione.
zanardi8405 Maggio 2010, 08:57 #4
Scusate, ma con le guest addictions o come si chiamano, c'è finalmente la possibilità di copiare direttamente un file dall'host al guest solo trascinandolo senza passare dalle cartelle condivise o dalle chiavette?
sna69605 Maggio 2010, 09:25 #5
@zanardi84:
negativo, devi ancora creare una cartella condivisa (che in certi punti di vista è più comoda del Drag&Drop...
Per quello c'è VMWare Workstation che però è a pagamento... eccome se è a pagamento =P
WolfTeo05 Maggio 2010, 09:32 #6

wmwavre

vmware player nuovo la versione 3 è gratuita e fa partire e creare qualsisi tipo di sistema operativo e puoi copiare da deskyop all latro senza usare cartelle condivise

ciao
Grillo.M05 Maggio 2010, 09:33 #7
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
e spero che migliorino sempre più la velocità di esecuzione.


E' un problema di software oppure è solo lato hardware, nel senso se metto un quad al posto del dual che ho adesso la velocità migliora molto oppure il beneficio è modesto. Nel portatile quando ho montato l'ssd speravo in una fluidità maggiore di virtualbox, la differenza l'ho notata ma speravo meglio.
Hal200105 Maggio 2010, 09:37 #8
Originariamente inviato da: WolfTeo
vmware player nuovo la versione 3 è gratuita e fa partire e creare qualsisi tipo di sistema operativo e puoi copiare da deskyop all latro senza usare cartelle condivise


Scusa ma il player non serviva per eseguire VM già create?
E' cambiato qualcosa negli ultimi anni?
Holy8705 Maggio 2010, 09:37 #9
Originariamente inviato da: sna696
@zanardi84:
negativo, devi ancora creare una cartella condivisa (che in certi punti di vista è più comoda del Drag&Drop...
Per quello c'è VMWare Workstation che però è a pagamento... eccome se è a pagamento =P


Già, però se hai windows 7 professional come me te lo danno gratis con il windows xp mode.
Ma devo essere sincero, a parte il drag&drop al VirtualBox non manca niente anzi, le prestazioni sono nettamente superiori su quest'ultimo, mentre con wm si pialla tutto.
Mendocino8905 Maggio 2010, 09:39 #10
Bah...quelle scritte ORACLE ovunque mi fanno un pò senso...

Comunque se prima usavo VirtualPC, da quando è uscito VBox 3.0 l'ho mandato a quel paesello.
VBox è diventato molto stabile, performante e altamente configurabile.
Adesso inseriscono pure il supporto alla virtualizzazione di Mac OS X...ottimo ! Lo sto già provando !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^