Pochi giorni al Ballot screen: prove generali in corso

Pochi giorni al Ballot screen: prove generali in corso

In alcuni Paesi UE Microsoft ha avviato alcuni test relativi al Ballot Screen: a partire dal 1 marzo sarà possibile scegliere il proprio browser web preferito

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 08:29 nel canale Programmi
Microsoft
 
Si avvia alla conclusione una nota vicenda che ha visto per anni Microsoft contrapposta all'antitrust dell' Unione Europea. Secondo quanto stabilito dalle parti, a partire dal 1 marzo 2010 gli utenti dovranno avere la possibilità di scegliere il browser web preferito, quindi già nella fase di installazione del sistema operativo si potrà effettuare la propria scelta tra 12 opzioni.

A questa conclusione si è giunti dopo lunghe diatribe che hanno minacciato anche il lancio di Microsoft Windows 7 sul territorio europeo. Con la soluzione del Ballot Screen Microsoft e Unione Europea dovrebbero aver raggiunto un compromesso.

In questi giorni è prevista un fase di testing da parte di Microsoft: gli utenti del Regno Unito e del Belgio riceveranno in anteprima un aggiornamento del sistema operativo e saranno invitati ad effettuare la scelta del proprio browser preferito. La stessa sorte toccherà a tutti gli utenti di Windows XP, Vista e Windows 7 presenti in Europa e connessi al web.

Le dodici opzioni di scelta verranno presentate all'utente in ordine casuale anche se ai primi cinque posti vi saranno i più diffusi in Europa: Internet Explorer, Firefox, Google Chrome, Opera e Safari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

71 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bertux23 Febbraio 2010, 08:36 #1
non so se sia utile, trovo che sia giusto che microsoft su un SUO prodotti voglia inserire inizialmente il SUO browser.
Non ne impedisce di certo l'installazione di un altro o la disintallazione del proprio. mah
montanaro7923 Febbraio 2010, 08:56 #2
Piu che altro ... ma ormai a senso ?? cioè win 7 preinstallato su i portatili e uscito già da parecchi mesi
idem la versione retail, (per non contare le versioni pirata), il boom di 7 c'è gia stato ora il ballot non ha piu di tanto senso ...
Su moltissime macchine in europa windows 7 e stato installato con Ie come browser unico e nativo ,il ballot scrren ha perso completamente significato (se mai ne ha avuto uno)... secondo me è un secondo EPIC FAIL di chi lo ha voluto ... mah ...
Notturnia23 Febbraio 2010, 08:56 #3
che stronzata pazzesca.. sarebbe come trovare fra le opzioni di una merced la possibilità di installare accessori della fiat di fabbrica -.-

a che situazione ridicola si è arrivati.. chissà chi paga sta gente della commissione europea per queste cose o se lo fanno per farsi dare tangenti..

io ho windows su tutti i pc.. su alcuni uso ie (come questo) su altri firefox o chrome.. decido io.. non una commissione europea che frega soldi a dx e sx per imporre ad un costruttore di sponsorizzare prodotti altrui..

vergognoso..
magilvia23 Febbraio 2010, 08:57 #4
Invece io lo trovo proprio utile, un'esempio di come per una volta vince la cultura dei cittadini contro la logica strettamente monetaria.
nickmot23 Febbraio 2010, 09:03 #5
@bertux

Fino a windows 7 ne impediva la disinstallazione.
Su XP il sistema di aggiornamenti richiedeva Explorer, l'intero sistema di help si basa sul motore di explorer. Lo stesso Windows explorer per il filesystem è notevolmente integrato e a comune con IE.
Di fatto IE è talmente integrato in windows da non poter mai essere rimosso completamente, come aggravante nelle vecchie versioni era di fatto necessario.
E se poi vogliamo arrivare al motivo del ballot screen è che MS ha sfruttato la posizione dominante nei sistemi operativi per veicolare un browser non standard compliant, ha fornito strumenti che realizzavano siti compatibili solo con explorer e tecnologie web(es. activeX) che richiedevano solo explorer.
Ha sfruttato la percentusle di installato per creare un lock in e impedire alla concorrenza di entrare nel mercato browser. Fortunatamente il W3C si è imposto ed ha creato uno standard forte che ha permesso di scardinare in larga parte questa situazione. Alla fine, seppur lentamente, anche IE si stà adeguando.
Il ballot screen è solo un ulteriore passo verso un mercato libero, dove è il consumatore a scegliere e potrà farlo liberamente, secondo le sue esigenze.

Questo spero strinchi tutti i futuri post del tipo: "Ma apple e Safari?", "Ma Canonical e Firefox?", "Ma Debian foundation e iceweasel?"
fdfdfdddd23 Febbraio 2010, 09:10 #6
Secondo me la storia dei browser dimostra che tutto sommato l'utenza non è così ignorante come molti sostengono: appena c'è stata un'alternativa seria a IE l'alternativa stessa ha avuto il successo che meritava e penso in primis ovviamente a FireFox e in secondo luogo a Chrome.

Sinceramente la trovata della ballot screen mi sembra un'idiozia.
Eddie66623 Febbraio 2010, 09:19 #7
quindi immagino che anche su osx, in fase di installazione, sia possibile scegliere il browser che preferisco?
oppure la apple non viene vista come monopolio, per cui la cosa non risulta importante?

senza polemiche, imho, ma mi piacerebbe capire cosa ci sia alla base di queste decisioni: anni fa la microsoft poteva effettivamente essere un pò avvantaggiata dall'installazione automatica di IE con i suoi os, ma da qualche anno a questa parte direi che di browser alternativi (e soprattutto conoscenze da parte degli utenti aumentate) ce ne siano parecchi, quindi a tutt'oggi non la vedo una soluzione molto sensata.
Human_Sorrow23 Febbraio 2010, 09:27 #8
Originariamente inviato da: nickmot
Fino a windows 7 ne impediva la disinstallazione.


Ne impediva la disinstallazione non significa che non ti permette di installarne altri.

Originariamente inviato da: nickmot
Su XP il sistema di aggiornamenti richiedeva Explorer, l'intero sistema di help si basa sul motore di explorer. Lo stesso Windows explorer per il filesystem è notevolmente integrato e a comune con IE.
Di fatto IE è talmente integrato in windows da non poter mai essere rimosso completamente, come aggravante nelle vecchie versioni era di fatto necessario.


Si chiama "riusabilità del codice" ... è la base della buona programmazione.


Comunque ben venga. Non cambierà niente ma almeno l'UE è contenta.


L'unica cosa per cui "storco" il naso sono:

- le 12 opzioni (manca il mio browser, non è giusto!!)
- l'ordine casuale MA i primi saranno i più diffusi in Europa ...
s0nnyd3marco23 Febbraio 2010, 09:33 #9
Originariamente inviato da: Eddie666
quindi immagino che anche su osx, in fase di installazione, sia possibile scegliere il browser che preferisco?
oppure la apple non viene vista come monopolio, per cui la cosa non risulta importante?

senza polemiche, imho, ma mi piacerebbe capire cosa ci sia alla base di queste decisioni: anni fa la microsoft poteva effettivamente essere un pò avvantaggiata dall'installazione automatica di IE con i suoi os, ma da qualche anno a questa parte direi che di browser alternativi (e soprattutto conoscenze da parte degli utenti aumentate) ce ne siano parecchi, quindi a tutt'oggi non la vedo una soluzione molto sensata.


concordo, se vale per MS valga anche per OSX ubuntu e ogni os che installa di default il browser.
La commissione europea IMHO avrebbe ben altre cose da occuparsi rispetto al browser di MS.
DeepEye23 Febbraio 2010, 09:36 #10
Che stronzata. E' come chiedere alla apple di chiedere all'utente se vuole installare MacOS o Windows alla prima accensione del pc.
Ah, tra l'altro, perche solo la Microsoft deve fare sta cosa?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^