chiudi X
God of War in DIRETTA

Segui la diretta sui nostri canali YouTube - Twitch - Facebook

Parallels Access ora disponibile anche su iPhone e dispositivi Android

Parallels Access ora disponibile anche su iPhone e dispositivi Android

La soluzione di accesso remoto sviluppata da Parallels e disponibile in passato solo per iPad offre ora supporto a iPhone e soluzioni Android

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Programmi
iPhoneAndroidiPadApple
 

Parallels aggiorna alla versione 2.0 il proprio prodotto Parallels Access che ora può essere installato anche su dispositivi Android o su smartphone iPhone. Parallels Access 2.0 è un software di accesso remoto che consente quindi di avviare applicazioni o accedere a dati disponibili su terminali PC remoti.

La precedente versione di Parallels Access poteva essere utilizzata su iPad mentre ora le possibilità di utilizzo sono ben più ampie. Inoltre, per offrire un plus e differenziarsi dalla concorrenza, gli sviluppatori hanno previsto in Parallels Access 2.0 alcune opzioni dedicate agli utenti professionali: sarà così possibile accedere a sistemi remoti avendo pieno controllo delle credenziali di accesso.

Parallels Access 2.0 può essere scaricato da Google Play o App Store e viene offerta la possibilità di un utilizzo trial di 20 giorni. Scaduto tale periodo sarà necessario acquistare una sottoscrizione annuale offerta a $20 ma per accedere alle opzioni professionali è necessario un abbonamento di circa $49. Con questo tool è possibile portare sugli schermi di iPhone e tablet Android l'esperienza d'uso tipicamente disponibile su altri sistemi operativi e su altre applicazioni.

Ma può anche capitare che le applicazioni visualizzate sul dispositivo mobile non siano ottimizzate per un utilizzo in modalità touch. È in questo caso che interviene una particolare tecnologia sviluppata da Parallel che ottimizza la fruizione in modalità touch. Con Parallels Access 2.0 è stato anche introdotto il supporto all'opzione wake-on-lan che evita di dover lasciare costantemente acceso il PC al quale si desidera accedere da remoto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alemolgora17 Giugno 2014, 15:46 #1

20 euro???

20 euro mi paiono un po' tantini (per non parlare dei 49 della pro) per un software che fa le stesse cose di altri gratuiti, team viewer in primis.
sna69617 Giugno 2014, 20:19 #2
@alemolgora: non è un semplice software per il controllo remoto come TW o VNC ma un software 'analogo' al principio Citrix XenApp...non lavori con il desktop ma con l'applicazione remota. Apparentemente differente ma sostanzialmente diverso
gd350turbo18 Giugno 2014, 08:50 #3
Proviamola...

Ma per valere 20$ all'anno, deve fare cose megagalattiche !
Rubberick18 Giugno 2014, 10:39 #4
si ma i costi ripetuti... non dico che tutto debba esser free ma un app la voglio pagare una volta e basta

diventa uno stillicidio tutti sti abbonamenti
theJanitor18 Giugno 2014, 10:44 #5
Originariamente inviato da: Rubberick
si ma i costi ripetuti... non dico che tutto debba esser free ma un app la voglio pagare una volta e basta

diventa uno stillicidio tutti sti abbonamenti


è esattamente il modello che ci propinano tutti i giorni

micropagamenti che poco alla volta diventano una cifra, 2€ per l'acquisto in app, 10 euro di tariffa telefonica, altri 20 tra servizi vari ed ogni mese diventa una cifra sostenuta
gd350turbo20 Giugno 2014, 08:23 #6
Provato...
Bello, ma inutile...
gestisce in remoto solo alcune applicazioni, non tutte...
per 20 $ / anno, se lo tengono !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^