OpenOffice 3.3 in versione Release Candidate

OpenOffice 3.3 in versione Release Candidate

OpenOffice 3.3 in versione Release Candidate è liberamente scaricabile: Oracle continua a credere nel progetto

di pubblicata il , alle 11:38 nel canale Programmi
 

La versione 3.3 di OpenOffice entra ufficialmente in fase di Release Candidate . Tutte le novità sono riportate in questa pagina, mentre un puntuale e preciso change-log è disponibile qui.

Approfittiamo della notizia per fare il punto della situazione su OpenOffice, infatti alcune settimane fa la community di sviluppo preannunciò l'iniziativa The Document Foundation e la volontà di chiedere a Oracle la cessione gratuita del marchio OpenOffice. Già in tale annuncio The Document Foundation paventava la possibilità di continuare comunque lo sviluppo della suite di produttività personale con il nuovo nome di LbreOffice.

Stando ai fatti ci troviamo proprio in quest'ultima situazione: Oracle non intende cedere il marchio OpenOffice, anzi pare intenzionata a promuovere lo sviluppo del progetto. Oracle dichiara di voler investire importanti risorse nel progetto e invita gli sviluppatori a continuare il proprio lavoro. The Document Foundation si trova su posizioni diametralmente opposte: prendendo atto della situazione gli sforzi della community sono tutti rivolti a LibreOffice e alla promozione del nuovo marchio, operazione non certo semplice.

In conclusione segnaliamo che proprio alcuni giorni fa si è festeggiato il decimo compleanno della community che, lo ricordiamo, era fortemente legata a StarOffice di Sun. Ritornando ai tempi nostri è evidente come ora il progetto continuerà su binari separati: Libreoffice 3.3 in versione beta è disponibile a questo indirizzo, mentre la release candidate di OpenOffice 3.3 è scaricabile da qui.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nemios19 Ottobre 2010, 12:09 #1
Nell'ultima frase avete invertito i link per scaricare i software.
Human_Sorrow19 Ottobre 2010, 12:24 #2
IMHO questa situazione Oracle-TDF porterà alla fine di OpenOffice ...

afhaofhasofhaohfa19 Ottobre 2010, 12:28 #3
Oppure alla sopravvivenza di chi curerà meglio il prodotto. A naso io punterei su the document foundation.
lucky8519 Ottobre 2010, 12:35 #4
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
IMHO questa situazione Oracle-TDF porterà alla fine di OpenOffice ...


non credo,sarebbe davvero una soluzione pessima,openoffice è molto diffuso,non avrebbe senso toglierlo
goldorak19 Ottobre 2010, 12:50 #5
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
IMHO questa situazione Oracle-TDF porterà alla fine di OpenOffice ...


Openoffice di Sun era gia' moribonda da tempo. Su linux (e la stessa cosa vale per windows) tutti o quasi usano go-oo che e' di fatto un fork di openoffice. E che ha moltissime migliorie sulla versione standard. Inoltre alcune delle novita' piu' importanti in openoffice sono arrivate direttamente da go-oo con anni di ritardo pero'. Il supporto al docx ? Prima in go-oo e poi in openoffice. Il supporto alle macro vba ? Prima in go-oo e dopo in openoffice. Quindi che openoffice muoia non fara' ne' caldo ne' freddo alla TDF.
Libreoffice si basa totalmente su go-oo e con l'assenza di copyright assignment ci saranno molti piu' sviluppatori disponibili ad investire tempo in libreoffice che non in openoffice (semmai Oracle dovesse ancora tenere aperto il progetto).
Chi e' in posizione inferiore e' Oracle, non la TDF.
DarKilleR19 Ottobre 2010, 13:32 #6
Io ho passato ad OpenOffice tutto l'ufficio con immensa soddisfazione e risparmio.

Sto guardando un po' come andrà la situazione per vedere se poi migrare verso LibreOffice o rimanere su OpenOffice...Oracle ha promesso di investirci ingenti risorse.

Spero sia vero...

Cmq tra i 2 se ci saranno problemi di sopravvivenza, punterò verso LibreOffice...che a quanto pare ha le spalle coperte anche da grosse aziende. E lo sviluppo è open e libero al 100%
JackZR19 Ottobre 2010, 13:53 #7
Sarebbe interessante più avanti vedere una comparativa tra OpenOffice, LibreOffice e Go-OO.
Saeba Ryo19 Ottobre 2010, 14:27 #8
Concordo!
vomplete19 Ottobre 2010, 15:22 #9
ma go-OO e LibreOffice, non potrebbero fondersi in un singolo progetto, in modo da suddividere meglio i compiti di sviluppo?
msdj19 Ottobre 2010, 15:34 #10
Se si fondessero in un singolo progetto per suddividersi i compiti di sviluppo ed unire le forze sarebbe troppo intelligente, impossibile lo facciano.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^