OneDrive for Business e Office 365 ProPlus ora offrono 1TB di storage in cloud per ogni utente

OneDrive for Business e Office 365 ProPlus ora offrono 1TB di storage in cloud per ogni utente

Microsoft rilancia la sfida ai concorrenti alzando a 1TB lo spazio di storage offerto in cloud per gli utenti di OneDrive for Business e Office 365 ProPlus

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Programmi
Microsoft
 

Microsoft nelle scorse ore ha annunciato un'importante novità che riguarda tutti gli utenti di OneDrive for Business e Office 365 ProPlus: a ogni singolo utente viene garantito uno spazio di storage in cloud di 1TB. Le condizioni contrattuali precedenti prevedevano invece solo 25GB di spazio per utente mentre, lo ricordiamo, i profili gratuiti di OneDrive garantiscono solo 7GB di storage.

Quella di Microsoft è una mossa importate che merita di essere analizzata nel più complesso scenario relativo ai servizi in cloud e alle dinamiche che hanno caratterizzato questi prodotti fino a oggi. C'è stato un periodo in cui si è assistito a una vera e propria rincorsa al gigabyte: tutti i principali player hanno investito nella propria infrastruttura al fine di garantire agli utenti quote di storage sempre superiori in modo gratuito o con profili a pagamento.

Con la crescente diffusione di terminali mobile il focus si è in parte spostato sulla realizzazione di app dedicate ai singoli sistemi operativi per smartphone, e in questo contesto alcuni player si sono contraddistinti per la capacità di offrire una soluzione multi-piattaforma. Questo probabilmente è stato il primo elemento di un'importante evoluzione a cui oggi stiamo ancora assistendo: il solo spazio di storage offerto agli utenti con modalità a pagamento o gratuita non è più l'unico fattore differenziante per i vari servizi.

E l'offerta di web application fortemente integrate con il cloud è la massima espressione di questo concetto. Si tratta però di due facce della stessa medaglia infatti i servizi di cloud storage per offrire una soluzione sempre più completa hanno messo a disposizione le web application attraverso le quali editare o creare nuovi contenuti. Ma l'altra faccia della stessa medaglia è che le stesse web application per crescere, evolversi e diffondersi hanno bisogno di una valida soluzione di cloud storage.

Tra i diretti concorrenti di OneDrive for Business individuiamo Dropbox che di recente si è affacciata al mercato enterprise, nel quale però deve ancora dimostrare il proprio valore. Box invece impronta la propria strategia sulle opzioni di condivisione e di sincronizzazione e ha un modello fortemente orientato alla vendita di spazio in cloud. Detto questo è evidente che Box e Dropbox potrebbero essere i concorrenti di Microsoft più in difficoltà non potendo contare su un set di web application proprie.

Google con i propri servizi Google Apps for Business offre una soluzione differente e più ampia rispetto a Box e Dropbox con un prezzo di partenza pari a 5 Euro al mese per singolo utente (dettagli qui) e soli 30GB di storage in cloud. Ci si attende da parte di Google una contromossa all'offerta di Microsoft che per Office 365 ProPlus ha fissato un prezzo di 12,90 Euro. Ricordiamo che con Office 365 ProPlus l'utente dispone anche della possibilità di installare in locale tutte le versioni aggiornate delle applicazioni office e per tutti i dettagli segnaliamo questo indirizzo dove è anche disponibile un confronto tra i differenti piani.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
qboy30 Aprile 2014, 00:57 #1
utilissimo, sopratutto in Italia

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^