Office 2013: la licenza d'uso è vincolata ad un solo PC

Office 2013: la licenza d'uso è vincolata ad un solo PC

Microsoft modifica la licenza d'uso di Office 2013: i nuovi termini prevedono che una volta attivato il software, la licenza resti vincolata su di un solo PC. Un modo subdolo per spingere gli utenti verso Office 365

di pubblicata il , alle 09:38 nel canale Programmi
Microsoft
 

Nel corso della passata settimana il sito australiano The Age ha individuato una variazione nei termini dell'EULA per il nuovo Office 2013 che vincolano di fatto la licenza d'uso del software ad un singolo sistema PC. Si tratta di una differenza non trascurabile rispetto alle precedenti versioni di Office che permettevano agli utenti di trasferire la licenza d'uso tra vari sistemi, a patto di usare il software su uno solo di questi.

La licenza d'uso di Office 2010 cita:

a. One Copy per Device. You may install one copy of the software on one device. That device is the "licensed device."
b. Licensed Device. You may only use one copy of the software on the licensed device at a time.
c. Portable Device. You may install another copy of the software on a portable device for use by the single primary user of the licensed device.

Di seguito, invece, i nuovi termini dell'EULA di Office 2013:

a. One Copy per Device. The software license is permanently assigned to the device with which the software is distributed. That device is the "licensed device."
b. Licensed Device. You may only use one copy of the software on the licensed device at a time.
c. Separation of Components. The components of the software are licensed as a single unit. You may not separate the components and install them on different devices.

Il sito ComputerWorld, tramite uno scambio di email con i portavoci di Microsoft, ha avuto la conferma della variazione dei termini: una volta che l'utente attiva Microsoft Office 2013 su un determinato PC, la licenza è vincolata a quel PC per sempre. Nel caso in cui si voglia utilizzare Office 2013 su un altro PC, per qualsiasi ragione, sarà necessario acquistare una nuova licenza. ComputerWorld osserva che Microsoft ha risposto con un laconico "No comment" quando gli è stato chiesto se la licenza possa in qualche modo essere recuperata e spostata nel caso in cui il sistema PC originario su cui è stata attivata venga perso, rubato o gravemente danneggiato.

I nuovi termini della licenza d'uso di Office 2013, così particolarmente restrittivi, sembrano però un modo per indurre i consumatori ad abbonarsi al servizio Office 365 che consente, dietro pagamento di un abbonamento annuale, di utilizzare la suite Office su più computer domestici. Si tratta di una maniera un po' subdola di orientare le scelte dell'utente, in un mercato che ha mostrato spesso che queste strategie sortiscono molto spesso l'effetto opposto che, invece, la libertà di scelta è sempre la miglior strada da percorrere.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

70 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Spectrum7glr18 Febbraio 2013, 10:04 #1
strano: hanno "rilassato" i termini della OEM per il sistema operativo tanto che di fatto è assimilabile ad una vecchia retail (=la puoi comperare anche senza una PC,e la puoi installare e disinstallare su tutti i pc che vuoi a patto di avere una singola copia installata per volta) e restringono i termini per office stand alone...così facendo di fatto hanno eliminato la retail di office e l'unico modo per acquistare il diritto di installare e disinstallare il pacchetto è orientarsi verso la versione 365 home premium (che è come avere per casa 5 vecchie retail Ultimate installabili e disinstallabili a piacimento e che rimangono aggiornate all'ultima versione disponibile in cambio di un canone annuale)
WarDuck18 Febbraio 2013, 10:04 #2
Ma questo immagino sia valido per le copie OEM, giusto?

Dovrebbero spingere più gente ad acquistarlo invece di piratarlo, queste scelte non le capisco...
goldorak18 Febbraio 2013, 10:14 #3
Originariamente inviato da: WarDuck
Ma questo immagino sia valido per le copie OEM, giusto?

Dovrebbero spingere più gente ad acquistarlo invece di piratarlo, queste scelte non le capisco...


Si tratta della licenza RETAIL. Ecco perche' la notizia e' rilevante. Ne parlavano la settimana scorsa su /. , da ieri su ars technica e oggi du HWupgrade.
Licenza retail di office usa e getta.

Non esiste alcun motivo per piratare office. Se lavori e' l'azienda che paga per office su suoi pc (e se non e' cosi' quando la guardia di finanza fa i controlli sono cazzi amari con la BSA). In alcuni casi il datore di lavoro ha condizioni favorevoli con Microsoft e riesce a farti pagare 10-20$ per una copia di office.
Se non rientri in questa casistica, puoi usare Openoffice o Libreoffice. Oppure suite come Polaris office o Neoffice (queste ultime due a pagamento ma sempre molto piu' convenienti di office). Insomma le scelte ci sono.
Spectrum7glr18 Febbraio 2013, 10:15 #4
quello che capisco è che non esiste più la retail se per retail intendi: "acquisto una copia del software e la installo e disinstallo a piacimento fichè campo (una copia per volta)"...se vuoi installare e disisntstallare a piacimento l'unica è acquistare la versione in abbonamento: ti danno 5 copie (con tutti gli applicativi del pacchetto) che finchè rimani abbonato puoi installare e disisnstallare quante volte vuoi e ricevi sempre l'ultima versione del software (upgrade "gratuito". Personalmente ho optato per questa soluzione avendo più di un PC per casa e valutando come necessaria la presenza di Outlook e secondarimanetre di Access, ma capisco che non tutti possano valutare il tradeoff conveniente per 99€/anno...magari potrebbero pensare a degli abbonamenti meno costosi per versioni più limitate della suite(es: 5 copie di office home con word + excel + ppoint a 59€/anno)
inatna18 Febbraio 2013, 10:17 #5
kthxbai, rimango con Office 2010
Unrealizer18 Febbraio 2013, 10:33 #6
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
strano: hanno "rilassato" i termini della OEM per il sistema operativo tanto che di fatto è assimilabile ad una vecchia retail (=la puoi comperare anche senza una PC,e la puoi installare e disinstallare su tutti i pc che vuoi a patto di avere una singola copia installata per volta) e restringono i termini per office stand alone...così facendo di fatto hanno eliminato la retail di office e l'unico modo per acquistare il diritto di installare e disinstallare il pacchetto è orientarsi verso la versione 365 home premium (che è come avere per casa 5 vecchie retail Ultimate installabili e disinstallabili a piacimento e che rimangono aggiornate all'ultima versione disponibile in cambio di un canone annuale)


Originariamente inviato da: WarDuck
Ma questo immagino sia valido per le copie OEM, giusto?

Dovrebbero spingere più gente ad acquistarlo invece di piratarlo, queste scelte non le capisco...


Più che altro spingono sulla versione "in abbonamento" come giustamente dice Spectrum7glr

Io l'ho avuto con MSDN, ma penso proprio che in alternativa avrei preso la versione University (79€ per 4 anni)
Nenco18 Febbraio 2013, 10:41 #7
Originariamente inviato da: goldorak
In alcuni casi il datore di lavoro ha condizioni favorevoli con Microsoft e riesce a farti pagare 10-20$ per una copia di office.


Ma in quali casi scusa? per 50 licenze di office professional in azienda si pagano sui 25000 euro
Cfranco18 Febbraio 2013, 10:45 #8
Come al solito approfittano della posizione di forza per imporre limitazioni illegali
djfix1318 Febbraio 2013, 10:53 #9
io a questo punto confermo la bontà di rimanere abbonato Technet che con 160 euro l'anno ho sempre tutti i SW usabili con 2 key alla volta.
sonountoro18 Febbraio 2013, 10:54 #10
Ecco un buon motivo per fare a meno di Office.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^