Nvidia aggiorna CUDA, aggiungendo il supporto per Vista

Nvidia aggiorna CUDA, aggiungendo il supporto per Vista

La società californiana rilascia una nuova versione della propria piattaforma GPGPU. Nessuna nuova funzione, ma aggiunto il supporto per Vista, Red Hat e VisualStudio 2008

di pubblicata il , alle 11:13 nel canale Programmi
NVIDIACUDA
 

Nonostante la ratifica di OpenCL come standard possa aver cambiato in modo sensibile lo scenario delle applicazioni GPGPU, Nvidia non ha intenzione di abbandonare CUDA, piattaforma su cui ha investito e continuerà ad investire.

La società americana ha così deciso di presentare una nuova versione, per ora beta, la 2.1, con cui introduce il supporto per Windows Vista, per i prodotti Tesla e un debugger 32 bit in grado di funzionare su RedHat Enterprise Linux 5.x. È inoltre anche aggiunto il supporto per VisualStudio 2008 su WIndows XP. Secondo le dichiarazioni della società sono state incluse nuove API in grado di lavorare correttamente con Direct3D 9 e Direct3D 10; a questo vanno aggiunte una serie di miglioramenti nell'interoperabilità con OpenGL oltre al supporto per molte delle recenti distribuzioni Linux.

Nvidia, così come AMD, ha recentemente annunciato che gli sviluppatori possono usare l'SDK per creare applicazioni basate su OpenCL in grado di sfruttare la GPU. La società californiana aveva, ad inizio anno, inoltre, comunicato la prossima introduzione di una piattaforma CUDA in grado di funzsionare correttamente su sistemi x86: il lancio è stato successivamente posticipato per la fine del 2008, e, ora, secondo molte fonti, questo tipo di piattaforma potrebbe non arrivare mai. A questo scenario va aggiunto Larrabee di Intel, prodotto su cui la società americana ha da tempo calato il sipario, preferendo lavorare dietro le quinte. Si preannuncia quindi un caldo e intenso 2009 per quanto riguarda la realtà delle applicazioni accelerate con scheda grafica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diabolik198122 Dicembre 2008, 11:20 #1
ho come l'impressione che OpenCL resterà relegata ad OSX e forse a Linux.
!fazz22 Dicembre 2008, 11:26 #2
Originariamente inviato da: diabolik1981
ho come l'impressione che OpenCL resterà relegata ad OSX e forse a Linux.


probabile visto che microsoft non ha aderito "per ora " al consorzio. e comunque opencl non è alternativa a cuda probabilmente svilupperanno un wrapper opencl--> cuda e opencl--> brook

opencl dovrebbe essere ad un livello di astrazione più alto
DanieleG22 Dicembre 2008, 11:40 #3
Non male... solo 2 anni di ritardo
Cionno22 Dicembre 2008, 12:07 #4
... ati dove seiiii?

yuuhuuuu c'è nessunoooo???
Ibanez8922 Dicembre 2008, 12:36 #5
ati punta diretta alle opencl per fortuna
Fx22 Dicembre 2008, 12:53 #6
Originariamente inviato da: !fazz
opencl dovrebbe essere ad un livello di astrazione più alto


mah, a quant'ho capito invece è esattamente il contrario

Originariamente inviato da: Ibanez89
ati punta diretta alle opencl per fortuna


ati fa quel che può nella posizione in cui è nel settore GPGPU (arretrata). tuttavia dire che punta diretta alle opencl è incompleto: punta diretta alle opencl e alle directx 11 (e non potrebbe fare altrimenti).

concordo con diabolik1981, ho idea che tra un 3/4 anni ci saranno molte applicazioni che sfrutteranno l'accelerazione gpgpu con le directx 11 o successive e poche (in larga percentuale prodotte dalla stessa apple) le opencl

tra l'altro ricordo che già oggi il mondo windows ha applicativi di alto spessore quali la creative suite accelerato gpgpu, come già dicevo altrove questo imho è il motivo per cui le opencl sono arrivate da apple e sono arrivate con tempistiche di emergenza: l'esperienza d'uso ad es. di un photoshop sul pc continua a migliorare, e la cosa preoccupa (nel momento in cui inizia la migrazione dell'utenza professionale storicamente legata ad apple da mac a pc è un guaio)
!fazz22 Dicembre 2008, 13:26 #7
Originariamente inviato da: Fx
mah, a quant'ho capito invece è esattamente il contrario



ati fa quel che può nella posizione in cui è nel settore GPGPU (arretrata). tuttavia dire che punta diretta alle opencl è incompleto: punta diretta alle opencl e alle directx 11 (e non potrebbe fare altrimenti).

concordo con diabolik1981, ho idea che tra un 3/4 anni ci saranno molte applicazioni che sfrutteranno l'accelerazione gpgpu con le directx 11 o successive e poche (in larga percentuale prodotte dalla stessa apple) le opencl

tra l'altro ricordo che già oggi il mondo windows ha applicativi di alto spessore quali la creative suite accelerato gpgpu, come già dicevo altrove questo imho è il motivo per cui le opencl sono arrivate da apple e sono arrivate con tempistiche di emergenza: l'esperienza d'uso ad es. di un photoshop sul pc continua a migliorare, e la cosa preoccupa (nel momento in cui inizia la migrazione dell'utenza professionale storicamente legata ad apple da mac a pc è un guaio)


BAH personalmente ho sentito parlare prima di opencl che dei vari cuda ecc ecc sarà circa un anno e mezzo che si sapeva che snow leopard aveva il supporto gpgpu sin dalle prime informazioni trapelate. tanto emergenza a me non sembra.
calcola anche che nei nuovi mbp hanno messo 2 schede grafiche penso che il gpgpu sia stato preso in considerazione quando hanno progettato il nuovo portatile
sirus22 Dicembre 2008, 15:09 #8
Originariamente inviato da: !fazz
BAH personalmente ho sentito parlare prima di opencl che dei vari cuda ecc ecc sarà circa un anno e mezzo che si sapeva che snow leopard aveva il supporto gpgpu sin dalle prime informazioni trapelate. tanto emergenza a me non sembra.
calcola anche che nei nuovi mbp hanno messo 2 schede grafiche penso che il gpgpu sia stato preso in considerazione quando hanno progettato il nuovo portatile

Si vede che non hai fatto attenzione.
Di Snow Leopard e di OpenCL si parla da circa 6 mesi, non di più, di CUDA e Stream si parla da molto più tempo. Inoltre applicazioni (custom) che utilizzano CUDA e Stream già esistono.

Io sono dell'idea che OpenCL come anche il suo equivalente che verrà integrato nelle DirectX 11 saranno valide soluzioni per le applicazioni desktop e workstation che puntano ad un mercato ampio mentre CUDA e Stream rimarranno una soluzione valida per le applicazioni custom utilizzate da chi ha già investito in modo pesante su hardware NVIDIA o AMD.
Questo perché secondo me il supporto OpenCL/DirectX 11 sarà costruito "over CUDA/Stream" in quanto si tratta di API che concorrono con gli SDK sviluppati da NVIDIA ed AMD (per ammissione stessa di NVIDIA) quindi è pensabile sfruttare i primi per la compatibilità ed i secondi per ottenere il massimo delle prestazioni.

[U]EDIT[/U]: i MacBook sono dotati di una singola scheda video, i MacBook Pro sono dotati di due schede video per non per sfruttare il GPGPU ma per migliorare il risparmio energetico utilizzando la scheda video discreta in luogo della scheda video dedicata.
!fazz22 Dicembre 2008, 15:16 #9
Originariamente inviato da: sirus
Si vede che non hai fatto attenzione.
Di Snow Leopard e di OpenCL si parla da circa 6 mesi, non di più, di CUDA e Stream si parla da molto più tempo. Inoltre applicazioni (custom) che utilizzano CUDA e Stream già esistono.

Io sono dell'idea che OpenCL come anche il suo equivalente che verrà integrato nelle DirectX 11 saranno valide soluzioni per le applicazioni desktop e workstation che puntano ad un mercato ampio mentre CUDA e Stream rimarranno una soluzione valida per le applicazioni custom utilizzate da chi ha già investito in modo pesante su hardware NVIDIA o AMD.
Questo perché secondo me il supporto OpenCL/DirectX 11 sarà costruito "over CUDA/Stream" in quanto si tratta di API che concorrono con gli SDK sviluppati da NVIDIA ed AMD (per ammissione stessa di NVIDIA) quindi è pensabile sfruttare i primi per la compatibilità ed i secondi per ottenere il massimo delle prestazioni.

[U]EDIT[/U]: i MacBook sono dotati di una singola scheda video, i MacBook Pro sono dotati di due schede video per non per sfruttare il GPGPU ma per migliorare il risparmio energetico utilizzando la scheda video discreta in luogo della scheda video dedicata.


sarà ma io ho sentito voci su un possibile gpgpu di apple già quando ho preso io il mbp, pochi giorni prima dell'uscita di leopard quindi un buon anno e mezzo fà
per quello che hai scritto sotto nn posso che quotarti, ho scritto la stessa identica cosa prima
sirus22 Dicembre 2008, 15:29 #10
Originariamente inviato da: !fazz
sarà ma io ho sentito voci su un possibile gpgpu di apple già quando ho preso io il mbp, pochi giorni prima dell'uscita di leopard quindi un buon anno e mezzo fà

Ma di CUDA si parla da più tempo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^