Nasce l'Associazione PLIO per promuovere OpenOffice.org

Nasce l'Associazione PLIO per promuovere OpenOffice.org

La nuova Associazione Plio promuoverà la diffusione della suite per l'ufficio open source e potrà accettare dei contributi economici da società ed enti

di pubblicata il , alle 11:16 nel canale Programmi
 

Il PLIO, Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org, annuncia la nascita dell'Associazione PLIO, associazione di volontariato senza fini di lucro che ha come scopo la promozione della versione italiana della suite open source per l'ufficio OpenOffice.org. Il Presidente è Davide Dozza, da diversi anni maintainer del progetto linguistico italiano; il Vice Presidente è Flavio Filini, coordinatore progetto scuola; i Consiglieri sono Andrea Pescetti, co-maintainer e progetto qualità; Marco Caresia e Italo Vignoli, attività marketing.

L'Associazione PLIO raccoglie l'eredità del gruppo di volontari che ha svolto fino a oggi tutte le attività di promozione della versione italiana di OpenOffice.org, ma - a differenza di questo - ha la possibilità di ricevere dei contributi da parte degli enti e delle aziende che vogliono finanziare la crescita di OpenOffice.org, perché credono nel potenziale del software open source per lo sviluppo del mercato del software in Italia.

"La nascita dell'Associazione PLIO è un passo importante per OpenOffice.org in Italia, perché ci consente di convogliare sui progetti di sviluppo i finanziamenti che enti, aziende e privati hanno più volte manifestato di voler dare alla comunità perché questa contribuisca alla crescita della suite per ufficio libera e open source nel nostro Paese", ha dichiarato Davide Dozza, Presidente dell'Associazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo oppure nelle tradizionali pagine del progetto italiano Openoffice.org.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

73 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Puddus05 Febbraio 2007, 11:26 #1
Openoffice è stupendo, peccato che il database sia ancora parecchio indietro rispetto a access
biskot 198405 Febbraio 2007, 11:34 #2
certo, ottimo... infatti microsoft non stringe sulle licenze home di office piratate come fa con windows! Un programma gratis, affidabile e compatibile fa molta più paua di linux
biskot 198405 Febbraio 2007, 11:34 #3
certo, ottimo... infatti microsoft non stringe sulle licenze home di office piratate come fa con windows! Un programma gratis, affidabile e compatibile fa molta più paura di linux
Pr|ckly05 Febbraio 2007, 11:41 #4
Ok che uno è gratis mentre l'altro no, però ho provato la versione di prova di Office 2007 e va detto che ha fatto un bel passo in avanti rispetto al 2003, che invece non aveva molte novità rispetto al 2k.

Parlo sopratutto della nuova interfaccia.
Dura le prime volte ma poi di una semplicità e immediatezza pazzesche.
tommy78105 Febbraio 2007, 11:47 #5
sarà anche gratis ma io lo trovo sempre peggiore di office di macrosoft, alle volte si impalla e rischio di perdere il materiale su cui sto lavorando. per questo lo uso solamente a casa e non sul lavoro.
Zannawhite05 Febbraio 2007, 11:48 #6
La ritengo una suite preziosa, che sta facendo risparmiare parecchi soldini nella ditta dove lavoro

Soprattutto è integrato anche il salvataggio dei documenti in PDF
ripper7105 Febbraio 2007, 11:49 #7
io in ufficio ho provato a installare open office a tutti i colleghi... il pacchetto in se è ottimo (mi riferisco a word processor e foglio di calcolo) ma purtroppo crea problemi di compatibilità con word e excel. soprattutto è impossibile usare documenti di excel con le macro, e ne abbiamo moltissimi

purtroppo finchè i formati .doc e .xls la faranno da padroni sarà un problema sostituire completamente office con openoffice
Motosauro05 Febbraio 2007, 11:55 #8
Originariamente inviato da: Puddus
Openoffice è stupendo, peccato che il database sia ancora parecchio indietro rispetto a access

Indietro rispetto ad Acces c'è qualcosa?
Toc05 Febbraio 2007, 12:03 #9
Non è questione di novità, è questione di costi: premesso che normalmente, cioè nel 99% dei casi, si usa Word in un modo che potrebbe bastare WordPad, ed Excel in modo altrettanto basilare, OpenOffice fa esattamente ciò che fa Office. A parte l'eccellente Access.
OpenOffice richiede solo che gli utenti perdano un po' di tempo all'inizio per ritrovare l'accesso alle funzioni che già usavano.

Lo uso dalla 1.1.4 e l'ho installato in tutti i pc dell'ufficio, anche se la maggior parte continua ad usare Office 97.

Il peccato è che la programmazione usata "dietro" certi documenti Excel non è compatibile, ma ne ho fatti giusto un paio...
W4rfoX05 Febbraio 2007, 12:06 #10
Eccellente Access? Database? mi sono perso qualcosa nel campo informatico.... già che ci siamo chiamiamolo pure RDBMS Acid compliant..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^