Microsoft rivede la licenza di Windows Vista

Microsoft rivede la licenza di Windows Vista

Microsoft rivede i termini di licenza di Windows Vista: può essere trasferito su un nuovo sistema cancellando l'installazione originale

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 10:36 nel canale Programmi
MicrosoftWindows
 

Microsoft nelle scorse settimane aveva distribuito un documento relativo alle condizione di licenza del prossimo sistema operativo Microsoft Windows Vista. In tal occasione i più attenti lettori avevano evidenziato una clausola decisamente scomoda: Microsoft Windows Vista poteva essere trasferito da un pc all'altro solo una volta.

La frase "The first user of the software may reassign the license to another device one time. If you reassign the license, that other device becomes the 'licensed device." lasciava ben poco spazio alle interpretazioni ed aveva alimentato non poche polemiche.

Nick White - Microsoft Product Manager - segnala a Betanews.com che la frase incriminata è stata rivista e nel contratto di licenza relativo a Microsoft Windows Vista versione retail si trova la seguente affermazione: "You may uninstall the software and install it on another device for your use. You may not do so to share this license between devices". In merito alla versione OEM si attendono ulteriori dettagli.

La situazione è decisamente cambiata, non ostacola quindi gli utenti ed in particolare i più appassionati. In linea di principio la nuova formula contenuta nel contratto di licenza riprende la situazione di Microsoft Windows XP anche se recentemente Shanen Boettcher - Microsoft General Manager - ha rilasciato un'interessante interpretazione.

Secondo il manager Microsoft anche Microsoft Windows XP non può essere trasferito a piacimento da un sistema all'altro; tale operazione può essere effettuata solo in caso di malfunzionamento del sistema di origine. La nuova formula segnalata da Nick White fa quindi chiarezza anche su quest'ultima interpretazione.

Restano invece invariate le condizioni di utilizzo in ambito virtual machine: solo le versioni Business and Ultimate di Microsoft Windows Vista possono essere utilizzate all'interno di istanze virtuali, ma attenzione le licenze utilizzate per creare le virtual machine non possono essere riutilizzate per un'installazione su un sistema fisico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

77 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxim1717103 Novembre 2006, 10:42 #1
imho sono i soliti mezzucci per farsi pubblicità gratuita...
rilasciano dichiarazioni bomba "tutto il mondo ne parla"
poi poco per volta rientrano nella norma e intanto "tutto il mondo continua a parlarne".
Another03 Novembre 2006, 10:43 #2

quindi chi vuole provare la cosiddetta virtualizzazione non solo deve ovviamente possedere la licenza di windows, ma dovrebbe possedere un numero di licenze pari al numero delle macchine virtuali che fa girare (si spera contemporaneamente) + 1?
TROJ@N03 Novembre 2006, 10:43 #3
Avanti gente....scannatevi!!!
dsajbASSAEdsjfnsdlffd03 Novembre 2006, 10:43 #4
la situazione migliora decisamamente, molto bene, penso che per questo ci sia da ringraziare i sistemi open source/free, che se pur da lontano cominciano a farsi vedere all'orizzonte e MS non può cmq permettersi di perdere mercato
(OMG ho fatto un commento pro *NIX... cosa mi succede?)
MaxP403 Novembre 2006, 10:44 #5
Ora voglio proprio vedere adesso che scusa viene trovata per dare contro a MS... magari perché cambia i termini di licenza troppo spesso? ...di un prodotto ancora in beta!
Intel-Inside03 Novembre 2006, 10:44 #6
Beh non è male... no?
EskevarMkDrake03 Novembre 2006, 10:46 #7

Interessante...

Invece di fare tutto il passo in una sola volta, hanno deciso di farlo a rate (la limitazione della licenza virtuale che rimane su unità virtuali).
Probabilmente erano preoccupati di un eventuale perdita di clienti soprattutto nelle fasi iniziali: riterranno il salto su windows vista anche loro piu' difficile (per la clientela) e avranno pensato di "rilassare" un po' la corda almeno sulla licenza.
CicCiuZzO.o03 Novembre 2006, 10:47 #8
Sarà quello che sarà, ma almeno è una buona notizia.

Poi non sarei così sicuro che fosse fatto tutto di proposito... conscendo un pochino microsozz, ci hanno provato veramente a distribuire licenze [B][I][U]RETAIL[/U][/I][/B] che ti permettevano solo 2 installazioni
pinok03 Novembre 2006, 10:48 #9
Se fosse vera l'interpretazione data per XP, quale sarebbe la differenza con una licenza OEM ?
Che uno è stupido a pagare la versione no OEM ?
naso03 Novembre 2006, 10:52 #10
Originariamente inviato da: CicCiuZzO.o
Poi non sarei così sicuro che fosse fatto tutto di proposito... conscendo un pochino microsozz, ci hanno provato veramente a distribuire licenze OEM che ti permettevano solo 2 installazioni

guarda che si parla di licenze retail.. la licenza oem è smepre uguale.. 1 pc una licenza... cambi pc, cambi licenza... nn è cambiato assolutamente nulla..
quello che stava cambiando era x la licenza retail.. ora puoi passarla da un pc all'altro... con vista prima nn potevi se nn (mi sembra..) x 10 volte.. ora stanno tronando indietro... permettendo di portarla tutte le volte che uno vuole...

x quanto riguarda la virtualizzazione, anche ora è esattamente così.. ogni licenza vale x 1 pc... che sia reale o virtualizzato.. nn si può installare la stessa licenza oem o retail che sia sia sul pc vero che su quello virtuale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^