Microsoft posticipa il service pack di Windows XP

Microsoft posticipa il service pack di Windows XP

Il nuovo appuntamento per il terzo service pack di Microsoft Windows XP è ora fissato a inizio 2008

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 16:56 nel canale Programmi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha posticipato il rilascio del terzo service pack per il sistema operativo Windows Xp. DailyTech.com segnala infatti che nelle scorse ore la roadmap ufficiale di microsoft in merito alla raccolta di aggiornamenti è stata aggiornata.

In un primo tempo la scadenza promessa da Microsoft era per la fine del 2006, poi venne comunicato un posticipo a fine 2007 ed ora l'appuntamento viene nuovamente spostato ad inizio 2008. Non vengono al momento rese pubbliche le motivazioni che hanno decretato questo slittamento, ma ad inizio anno Microsoft dichiarò che le energie dei propri team di sviluppo erano concentrate su Microsoft Windows Vista.

Alcune fonti online hanno identificato nella scelta di Microsoft una mossa intenzionata ad incentivare l'adozione di Microsoft Windows Vista utilizzando quali argomenti di discussione la maggior sicurezza garantita dal nuovo prodotto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

109 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gr@z!20 Ottobre 2006, 17:02 #1

mha!

Se non è un atteggiamento fastidioso questo..!!

Nulla da dire su Vista... ma queste politiche stanno cominciando a stancare troppo!
PhirePhil20 Ottobre 2006, 17:08 #2
una service pack non è un mero agglomerato di update (quelli infatti si chiamano cumulative update), evidentemente hanno in mente qualcosa di importante da aggiungere... staremo a vedere...
Kintaro7020 Ottobre 2006, 17:09 #3
Intanto vai di Autopatcher
guerret20 Ottobre 2006, 17:10 #4
Visti i ritardi di Vista non c'è da stupirsi, evidentemente gli sviluppatori Microsoft non hanno un buon rapporto con le scadenze, tuttavia convengo con le "alcune fonti online", ritenendo che probabilmente sia stato solo in minima parte dovuto a problemi tecnici ma che la vera motivazione sia stata una precisa scelta.
stefanogiron20 Ottobre 2006, 17:12 #5

...mmmmmmm

almeno rilasciassero una raccolta delle ultime 10000...000 fix fatte per XP in un'unica soluzione, un bel comulative pack come per Win2000...cavoli! ho appena rifatto3 PC e per aggiornarli ho dovuto eseguire windows UPDATE una cifra di volte...un po' per il framework .NET 1.1, poi il suo service pack, poi la patch e poi il .NET 2.0 e via dicendo con le seguenti patch. E' vero ho la banda larga ma mica devo saturarla ogni volta con gli aggiornamenti! no?!?
Savvo20 Ottobre 2006, 17:15 #6
Originariamente inviato da: stefanogiron
almeno rilasciassero una raccolta delle ultime 10000...000 fix fatte per XP in un'unica soluzione, un bel comulative pack come per Win2000...cavoli! ho appena rifatto3 PC e per aggiornarli ho dovuto eseguire windows UPDATE una cifra di volte...un po' per il framework .NET 1.1, poi il suo service pack, poi la patch e poi il .NET 2.0 e via dicendo con le seguenti patch. E' vero ho la banda larga ma mica devo saturarla ogni volta con gli aggiornamenti! no?!?


Il commento di Kintaro70 può esserti strautile..

Googla un pò..
Cfranco20 Ottobre 2006, 17:16 #7
Tutto regolare .
Anche il service pack di NT è stato posticipato ( e poi annullato ) appena Win 2000 è apparso all' orizzonte , e poi la stessa cosa è successa a Win 2000 appebna arrivato XP .
Non vi aspetterete mica di vedere ancora aggiornamenti a Xp adesso che devono vendere Vista ...
frankie20 Ottobre 2006, 17:17 #8
no, dai ad agosto erano 56 patch al primo Winupdate + i vari .net... non è tanta roba

PhoEniX-VooDoo20 Ottobre 2006, 17:22 #9
Mha....secondo me lo posticipano perchè Windows XP + SP3 = Windows Vista
eta_beta20 Ottobre 2006, 17:43 #10
ma secondo me il sp3 sara molto pesante tale da indurre ad una migrazione a vista

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^