Microsoft: giro di vite contro la pirateria

Microsoft: giro di vite contro la pirateria

Microsoft tenta una nuova controffensiva e blocca gli aggiornamenti ai sistemi operativi Windows contraffatti

di Marco Giuliani pubblicata il , alle 13:03 nel canale Programmi
MicrosoftWindows
 
Nel tentativo di arginare il problema pirateria, Microsoft ha fatto sapere che entro quest'anno gli aggiornamenti di Windows saranno disponibili solo per chi potrà dimostrare l'originalità del proprio sistema operativo.

Da qualche tempo la società aveva sviluppato un software beta capace di controllare se una versione fosse originale o meno; il controllo non era però obbligatorio e l'utente poteva scegliere se effettuarlo o meno.

Dal 7 Febbraio invece il controllo sarà obbligatorio per Cina, Norvegia e Repubblica Ceca.

In queste nazioni le persone che saranno trovate con copie contraffatte di Windows potranno ottenere uno sconto per l'acquisto di una copia originale del sistema operativo.

Dalla metà di quest'anno la verifica sarà obbligatoria in tutti i paesi e investirà sia gli aggiornamenti sia le patch relative alla sicurezza.

"Pensiamo che una buona base per un sistema sicuro sia sicuramente possedere software originale", ha dichiarato David Laza, direttore del progetto Genuine Windows. "Vogliamo spingere tutti i nostri utenti ad utilizzare software originale. Allo stesso tempo vogliamo essere sicuri di non ridurre la possibilità che gli utenti tengano il sistema aggiornato".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

267 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
eltalpa26 Gennaio 2005, 13:25 #1
Sono d'accordo, le licenze si pagano... Altrimenti si fa a meno del programma. Ma sono anche dell'idea che il costo attuale di una copia di un sitema operativo come Windows sia pittosto alta.
Bicet26 Gennaio 2005, 13:26 #2
MI sa che allora avranno ancora maggiori problemi... COnsiderando che solo un 40% degli utenti mondiali usi una copia pirata di windows... Pensate che bel macello....
Roby6826 Gennaio 2005, 13:31 #3
Allora vedremo presto gli aggiornamenti piratati.
Lo ZiO NightFall26 Gennaio 2005, 13:33 #4
Tutto molto bello. L'unica cosa che mi da un po' di fastidio è l'idea che in fondo prima te lo fanno copiare, quando devono guadagnare il mercato, poi quando non si ha una vera alternativa si blinda tutto e si pretendono i soldi? Naaaa....
e poi, perchè nel mondo il prezzo varia da 1$ a 130€? e caso strano sono proprio io che devo sganciare i 130€...

ps giusto per completezza, in relatà alla MS il mio lavora porta un migliaio di licenze vendute...
soft_karma26 Gennaio 2005, 13:33 #5
Mah, prima dicono che il SP2 sarà fornito a tutti gli utenti (sia con copia originale che non) per arginare il problema virus/malware. Ora invece fanno inversione di rotta...
Ci stanno prendendo in giro? O me ne accorgo solo ora? -.-
cagnaluia26 Gennaio 2005, 13:36 #6
bene! Sarà allora l'ora di volgere lo sguardo su altri orizzonti!!
Alucard8326 Gennaio 2005, 13:36 #7
Sono TOTALMENTE contrario.

Ci parlano di sicurezza quando per lasciar fare loro questo controllo sulla licenza dobbiamo aprir loro una porta sul nostro firewall per lasciarli entrare aprendo un buco grande quanto una casa.

Non so voi, ma lasciar entrare qualcuno a scannerizzarmi il pc per verificare la licenza, io la considero una totale violazione della privacy, per nulla diversa dal defunto palladium.
Paganetor26 Gennaio 2005, 13:37 #8
che stronzata... facciamo un esempio:
- io sono onesto, compro la licenza e pago 100 euro;
- un mio amico disonesto viene beccato con una copia pirata e, stando a quanto scritto nella news, "le persone che saranno trovate con copie contraffatte di Windows potranno ottenere uno sconto per l'acquisto di una copia originale del sistema operativo"... e si paga una copia originale 70 euro (per dire)...

morale: meglio essere pirata, che tanto se ti beccano puoi prendere le cose con lo sconto!

Tasslehoff26 Gennaio 2005, 13:39 #9
Originariamente inviato da eltalpa
Sono d'accordo, le licenze si pagano... Altrimenti si fa a meno del programma. Ma sono anche dell'idea che il costo attuale di una copia di un sitema operativo come Windows sia pittosto alta.
D'accordissimo anch'io che le licenza debbano essere pagate, e infatti il mio sogno è che riescano un giorno a creare un sistema di verifica delle licenze veramente efficace, in modo da obbligare gli utenti a comprare oppure passare ad una alternativa, a tutto vantaggio di os come linux.

Altro discorso il prezzo della licenza, e imho quelli applicati da Microsoft non sono poi così esorbitanti come li si dipinge spesso...
E' senz'altro vero che si tratta di un OS con i suoi problemi, però onestamente c'è da dire che gli stereotipi di Windows come bacato, lento e inaffidabile sono ormai storia del passato PRE-Win2k, e questo lo dico con molta serenità, non vorrei scatenare inutili flame...
Tutto sommato basta comprare un componente ridicolo per poter acquistare una licenza oem, e WinXP Home OEM (perfetto per il 99% degli utenti casalinghi che però testardamente lo snobbano pesando sia "inferiore" alla versione professional...) non costa un'esagerazione, 80 euro credo li valga tutti considerando anche il servizio offerto da windowsupdate...
marcowave26 Gennaio 2005, 13:41 #10
Originariamente inviato da Lo ZiO NightFall
Tutto molto bello. L'unica cosa che mi da un po' di fastidio è l'idea che in fondo prima te lo fanno copiare, quando devono guadagnare il mercato, poi quando non si ha una vera alternativa si blinda tutto e si pretendono i soldi? Naaaa....


ti quoto, sono daccordo..

se ci pensi win 95-98 era una boiata da piratare... anche win 2000 e ME erano facili, bastava procurarsi un codice... con questi sistemi operativi facilmente piratabili hanno conquistato il 90 % del mercato.. quindi ha fatto loro molto comodo!

cmn win xp hanno detto basta, ora facciamoci pagare, ma gradualmente... lasciamo cmq un margine di pirateria.. e sono sorte molte diverse versioni, per cui i codici di una non vanno bene all'altra, è sorta la registrazione obligatoria.. tutte cose aggirabili, ma con più difficoltà...

mi sa che ora che hanno praticamente tutto il mercato desktop... longhorn non lo renderanno piratabile... e lo renderanno una necessità...

chi vivrà vedrà... intanto mi tengo il mio gentoo linux e la mia copia di winXP home comprata con il portatile (la prima originale in 10 anni) che mai avrei voluto comprare....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^