Microsoft e Autodesk perdono il ricorso per la violazione dei brevetti

Microsoft e Autodesk perdono il ricorso per la violazione dei brevetti

La corte d'appello degli Stati Uniti ha stabilito che Microsoft e Autodesk dovranno pagare a z4 technologies una somma complessiva di 160 milioni di dollari per aver infranto alcuni brevetti sul sistema di attivazione del software detenuti dalla società del Michigan

di pubblicata il , alle 08:43 nel canale Programmi
Microsoft
 

La corte d'appello degli Stati Uniti ha stabilito che Microsoft e Autodesk dovranno pagare complessivamente circa 160 milioni di dollari per avere infranto alcuni brevetti detenuti da z4 technologies, una società con sede nel Michigan impegnata nello sviluppo di nuove soluzioni per Digital Right Management (DRM).

La società aveva citato in giudizio Microsoft e Autodesk nel 2004, affermando che la tecnologia usata da entrambe le compagnie per l'attivazione del software appena installato violava alcuni brevetti depositati e posseduti da David Colvin, proprietario di z4. La metodologia in base alla quale si richiedono all'utente due password o i codici di autorizzazione per effettuare l'attivazione e consentire l'utilizzo completo del software, è stata brevettata da z4, di conseguenza i metodi di attivazione utilizzati da prodotti come Windows XP, Office 2003 e Autocad risultano violare il brevetto.

Nel mese di Aprile dello scorso anno, una giuria federale del Texas aveva condannato Microsoft a pagare 115 milioni di dollari a z4 per la violazione del brevetto, e altri 25 milioni per averlo fatto intenzionalmente. Autodesk aveva ricevuto una condanna minore pari a 18 milioni di dollari. Il colosso di Redmond, affermando che i brevetti non avevano alcuna validità, aveva deciso di ricorrere in appello. Purtroppo per Microsoft, lo scorso 16 novembre, la corte d'appello degli Stati Uniti ha confermato il precedente verdetto.

A riguardo, il portavoce di Microsoft, David Bowermaster, ha dichiarato che Windows Vista e Office 2007 non sono soggetti alla decisione della corte d'appello, inoltre la compagnia non dovrà apportare alcuna modifica a Windows XP e Office 2003. Autodesk e z4 hanno preferito non rilasciare commenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giaballante29 Novembre 2007, 08:50 #1
Certo che gli avvocati in usa se la passano benino...
Bluknigth29 Novembre 2007, 08:54 #2
Beh, almeno lì dopo 3 anni i processi arrivano a una decisione di secondo grado.... Qui da noi le cause le fanno durare 15 anni, e ogni anni lasci soldini al tuo avvocato per una seduta l'anno in tribunale e le carte per tenere aperto il processo....

Onestamente preferisco la giustizia americana, con giudici singoli che decidono per le piccole cose e giurie popolari per quelle grosse... Forse in cassazione vedremmo meno "cavolate"....
TheMatrix8329 Novembre 2007, 09:06 #3
Originariamente inviato da: giaballante
Certo che gli avvocati in usa se la passano benino...


Fidati se la passano meglio qua in Italia, giusto perchè le cause durano molto tempo di più e in quel periodo che va da 10 a 20 anni chi paga l'avvocato??
mucomas29 Novembre 2007, 09:13 #4
ragazzi vi porto tutti in tribunale perchè avete violato un mio brevetto: si stamattina ho brevettato il respirare col naso......
w i soldi facili senza fare un xxxxx!!!!
giaballante29 Novembre 2007, 09:42 #5
Originariamente inviato da: Bluknigth
Beh, almeno lì dopo 3 anni i processi arrivano a una decisione di secondo grado.... Qui da noi le cause le fanno durare 15 anni, e ogni anni lasci soldini al tuo avvocato per una seduta l'anno in tribunale e le carte per tenere aperto il processo....

Onestamente preferisco la giustizia americana, con giudici singoli che decidono per le piccole cose e giurie popolari per quelle grosse... Forse in cassazione vedremmo meno "cavolate"....


Sono d'accordo sulla durata perpetua dei processi in ItaGlia, ma intendevo che in usa si fa causa a ogni piè sospinto...
Fabius_c29 Novembre 2007, 10:03 #6
Certo che la microsoft è curiosa...........
Accusa l'open source di violare decine e decine di brevetti, e quando invece è lei a farlo dice che i brevetti che ha violato non hanno alcuna validità...........
Allora dovrebbero fare lo stesso ragionamento quelli tirati in causa dalla stessa microsoft per la violazione (presunta) dei suoi brevetti.
Garz29 Novembre 2007, 10:15 #7
hanno brevettato l'idea di chiedere 2 passw invece che una e fanno i miliardi??? è scandaloso, non si puo brevettare una cosa del genere! e come brevettare il tener nascosto il numero del bancomat! non oso pensare al fatto che qualcuno brevetti le passw piu lunghe di 14 cifre.. cazz..pita! al massimo puoi brvettare un algoritmo.. maledetti soldi facili. e il giudice gli da pure ragione..
ilsensine29 Novembre 2007, 10:28 #8
Originariamente inviato da: Garz
hanno brevettato l'idea di chiedere 2 passw invece che una e fanno i miliardi??? è scandaloso, non si puo brevettare una cosa del genere!

...ma dove vivi?
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=982081

al massimo puoi brvettare un algoritmo..

Come no, sarebbe come brevettare la trippa al sugo.
schwalbe29 Novembre 2007, 10:35 #9
Originariamente inviato da: Fabius_c
Certo che la microsoft è curiosa...........
Accusa l'open source di violare decine e decine di brevetti, e quando invece è lei a farlo dice che i brevetti che ha violato non hanno alcuna validità...........
Allora dovrebbero fare lo stesso ragionamento quelli tirati in causa dalla stessa microsoft per la violazione (presunta) dei suoi brevetti.



Guarda che MS s'è rotta le scatole di tutte le richieste a caccia di grana e ha cominciato anche le a far le stesse cause.
In questo caso si può proprio dire che si stava meglio... quando si stava peggio!

Son queste cose che portano alla morte dell'informatica.
papafoxtrot29 Novembre 2007, 10:37 #10
Mi dispiace per chi dice che microsoft è curiosa ma stavolta non posso che darle ragione; tutto ciò è decisamente assurdo, in pratica questi hanno brevettato la richiesta di un seriale (o cd-key) più un codice di attivazione....
Poi personalmente non ho visto niente di diverso sui prodotti symantec, verranno citati anche loro?

osceno


anzi, brevetterò subito la necessità di mettere uno username e una password per accedere alle aree private; banche, forum, account email, poste, motorizzazione civile, ministeri, shop online, ebay tutti dovranno pagarmi, sarò ricco, RICCO!
He he, sono matto lo so.

No anzi, potrei brevettare anche la mail che i forum ti mandano quando ti iscrivi per confermare i dati...!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^