LibreOffice 3.3.2 disponibile e per maggio attesa la release 3.4

LibreOffice 3.3.2 disponibile e per maggio attesa la release 3.4

Procede il lavoro di sviluppo di Libreoffice e anche la creazione della struttura operativa di The Document Foundation

di pubblicata il , alle 17:22 nel canale Programmi
 

È da pochi giorni disponibile una nuova nuova release LibreOffice, progetto opensource resosi indipendente da Oracle e OpenOffice, giunto alla release 3.3.2. Le novità introdotte in questa release sono minimali e il tutto viene descritto in queste pagine; è però importante riportare che la community di sviluppatori si definisce perfettamente allineata alla propria roadmap e preannuncia LibreOffice 3.4 per il mese di maggio.

Oltre ai dettagli relativi al prodotto è interessante notare come la nuova The Document Foundation si stia ben strutturando: al momento sono stati reperiti i 50.000 euro necessari ad avviare legalmente le proprie attività. A questa somma se ne aggiunge una identica pervenuta attraverso varie donazioni e verrà utilizzata per spese di gestione, di promozione e merchandising. I 100.000 Euro, come riportato dal blog ufficiale, sono stati raccolti in sole 5 settimane.

Tutti i dettagli relativi a The Document Foundation sono disponibili qui mentre per le informazioni relative al progetto LibreOffice questo è il sito di riferimento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Markk11725 Marzo 2011, 18:06 #1
sono fatte in qt vero ?
WarDuck25 Marzo 2011, 18:21 #2
Originariamente inviato da: Markk117
sono fatte in qt vero ?


Che io sappia è scritto in un misto C++/Java.
BlueSmurf25 Marzo 2011, 18:26 #3
Mi sembra di sì.

Ormai uso openoffice da anni e penso che per un uso casalingo sia perfetto. Mai avuti problemi di sorta... eppure ne ho macinati di file!
confre25 Marzo 2011, 18:35 #4
Ci sarà l'aggiornamento automatico?
rb120525 Marzo 2011, 18:58 #5
Originariamente inviato da: WarDuck
Che io sappia è scritto in un misto C++/Java.


qt è la libreria per l'interfaccia grafica, non il linguaggio.
Dott.Wisem25 Marzo 2011, 20:12 #6
Scusate l'ignoranza, ma dal momento in cui OpenOffice è un progetto opensource, e non credo diventerà closed semplicemente perché ora è sponsorizzato da Oracle, che senso ha LibreOffice? C'è voluto tantissimo per convincere la gente che Microsoft Office non è l'unica suite usabile per fare videoscrittura, foglio elettronico e presentazioni... Ora, introdurre un terzo software, basato su una precedente "fork" di OpenOffice, credo che introdurrà soltanto ulteriore confusione... Un po' come la miriade di distribuzioni di Linux, che per molti costituisce un forte deterrente al provare l'os del pinguino. Per fortuna che c'è Ubuntu (che, fra l'altro, è sponsorizzato da Canonical).
WarDuck25 Marzo 2011, 20:16 #7
Originariamente inviato da: rb1205
qt è la libreria per l'interfaccia grafica, non il linguaggio.


Lo so bene, sapevo che l'interfaccia era scritta in Java, magari mi sbaglio.
Pier220425 Marzo 2011, 20:21 #8
Originariamente inviato da: Dott.Wisem
Scusate l'ignoranza, ma dal momento in cui OpenOffice è un progetto opensource, e non credo diventerà closed semplicemente perché ora è sponsorizzato da Oracle, che senso ha LibreOffice? C'è voluto tantissimo per convincere la gente che Microsoft Office non è l'unica suite usabile per fare videoscrittura, foglio elettronico e presentazioni... Ora, introdurre un terzo software, basato su una precedente "fork" di OpenOffice, credo che introdurrà soltanto ulteriore confusione... Un po' come la miriade di distribuzioni di Linux, che per molti costituisce un forte deterrente al provare l'os del pinguino. Per fortuna che c'è Ubuntu (che, fra l'altro, è sponsorizzato da Canonical).


Vero ciò che dici, ma credo di aver capito che la politica di Oracle riguardo lo sviluppo di OpenOffice non sia piaciuta alla comunità, la quale preferisce portare avanti lo sviluppo svincolata. I motivi non mi sono chiari, probabilmente avere un prodotto simile a pagamento non sia un buon viatico, ma questo forse lo sa qualche esperto. Canonical mi sembra di capire che uno dei più grandi sponsor di Libreoffice .
frankie25 Marzo 2011, 20:51 #9
In ogni caso da qui in poi dovrebbe realizzarsi il vero fork con openoffice verso strade diverse.

Fatto sta che L_O farà parte del Google summer of code 2011, e visti i miglioramenti che hanno avuto altri programmi grazie a Gsoc, sarà solo un bene.
ercole6926 Marzo 2011, 08:05 #10
Originariamente inviato da: Pier2204
Vero ciò che dici, ma credo di aver capito che la politica di Oracle riguardo lo sviluppo di OpenOffice non sia piaciuta alla comunità, la quale preferisce portare avanti lo sviluppo svincolata. I motivi non mi sono chiari, probabilmente avere un prodotto simile a pagamento non sia un buon viatico, ma questo forse lo sa qualche esperto. Canonical mi sembra di capire che uno dei più grandi sponsor di Libreoffice .


I problemi con Oracle sono parecchi: primo non è chiaro se voglia mantenere lo sviluppo di openoffice.org al livello della versione a pagamento in futuro, poi ci sono problemi di copyright: quando sviluppi codice per openoffice firmi un accordo in cui cedi i diritti a Oracle. Inoltre, nonostante anche Sun avesse una politica simile, far accettare delle patch è molto complesso, non per niente LibreOffice, che è di fatto più che un fork al momento è la continuazione di Go-Oo (un versione "potenziata" di openoffice già usato dalla maggior parte delle distro Linux da anni) ha funzionalità maggiori rispetto alla versione "liscia" e una miglior compatibilità con i file di MS Office.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^